Bianca Coggi Architetto

(329) 755-7315

Living space in Roma

Il progetto è stato redatto tenendo conto delle indicazioni del Cliente. Al primo livello è stato inserito il soggiorno con angolo cottura ad isola mentre, al primo livello, la sala da pranzo. All’ingresso dell’abitazione è stato inserito un pannello verticale forato al fine di dare maggior intimità alla sala principale. Dall’ingresso, dove è posto anche un armadio a muro, si accede al soggiorno. Qui è stato inserito un divano-letto dalle forme molto comode e originali con dei pouf opzionali che, essendo facilmente spostabili, possono essere utilizzati sia come poggiapiedi che come tavolini o sedute per i numerosi ospiti del Cliente. Alle spalle del divano è stato inserito un mobile contenitore da far realizzare successivamente e che può servire anche come piano laterale di appoggio per chi siede sul divano o come seduta aggiungendo dei cuscini. La vera protagonista è la libreria in cartongesso portante che è stata inserita nella parete più ampia proprio per venir incontro alle esigenze del Cliente che ha mostrato la necessità di ottenere più scaffalature e contenitori possibili. I colori utilizzati per la sala sono tutti dai toni caldi per aumentare maggiormente il senso di relax ed accoglienza per gli ospiti (divano = arancio, tenda e rivestimento tridimensionale color giallo intenso, quadro dell’artista Ascenzi giallo). La sala è in diretta comunicazione con la cucina. Qui, per diletto, anche se costosi, sono stati inseriti due elementi di forte design di Edra (sgabelli Soshun) rossi. La cucina è stata pensata bicromatica smaltata lucida bianca e rossa con piano in pietra nero. Mentre l’isola e la mensola superiore sono state ideate bianco opaco. Al piano superiore si accede tramite una scala elicoidale con gradini in massello laccati bianco e ringhiera in acciaio inox. A far da sfondo al progetto è il rivestimento colorato a pannelli tridimensionali che accompagna lo sguardo per chi transita sulla scala e prosegue al piano superiore. Si tratta di pannelli dal costo medio-alto. In alternativa si può optare per un decorativo tipo rasante materico della Oikos. Al piano superiore è stato creato un disimpegno per separare la sala da pranzo e il bagno. Per enfatizzare questo concetto è stata prevista una porta “filo muro” rivestita (come la parete adiacente) in pannelli tridimensionali giallo intenso. Nel disimpegno sono stati inseriti due armadi a muro a tutta altezza. La sala da pranzo è stata invece ideata molto “minimal” proprio per lasciar più spazio possibile agli eventuali numerosi ospiti. Al centro è stato inserito il tavolo Cube di Domitalia caratterizzato dal fatto di essere allungabile e dall’avere un sostegno centrale che, rispetto gli altri tavoli con “gambe laterali”, facilita il posizionamento di un maggior numero di invitati. Per le sedie sono state scelte delle sedie impilabili (da togliere o aggiungere facilmente) della Kartell adatte anche per l'esterno. A far da protagonista la poltrona di Edra Vermelha davvero unica nel suo genere (in alternativa, visti i costi elevati si può optare per una poltroncina rossa più economica). Dietro il tavolo è stata posta una madia con ante a motivi in rilievo.

  • Pianta generale

  • Vista zona TV

    Libri delle idee della redazione con questa foto
    Libri delle Idee: 1
    ["IT"] [Published] 5 idee per il soggiorno moderno e non solo
  • Vista della sala

  • Living space in Roma

    Vista della sala

  • Vista della sala verso l'angolo cottura

  • Vista dell'angolo cottura

  • Vista dell'angolo cottura

  • Vista dell'angolo cottura

  • Vista della sala da pranzo

Admin-Area