Kuwait School in Gaza di Mario Cucinella Architects | homify
Mario Cucinella Architects

Mario Cucinella Architects

Mario Cucinella Architects
Mario Cucinella Architects
Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com
Inviato!
Questo professionista ti risponderà il prima possibile!

Kuwait School in Gaza

Il progetto della Kuwait School di Gaza nasce dalla collaborazione tra UNRWA (United Nations Relief and Works Agency for Palestine Refugees in the Near East) e Mario Cucinella Architects (MCA) sulla base del comune obiettivo di migliorare le condizioni di vita e l’accesso ai servizi essenziali per i rifugiati palestinesi attraverso lo sviluppo sostenibile.

Il progetto è stato perfezionato durante un periodo di tre anni (2011-14) grazie ad una proficua collaborazione con gli ingegneri ed architetti di UNRWA delle sedi di Gaza ed Amman i quali hanno fornito informazioni, dati ed utili spunti a favore di una progettazione rispettosa della cultura locale e delle esigenze dettate dal programma didattico.

Il 24 marzo del 2014 è stata posata la prima pietra grazie al finanziamento da parte del Kuwait Fund for Arab Economic Development attraverso l’Islamic Development Bank e al supporto tecnico di Building Green Futures, organizzazione no profit responsabile delle attività di ricerca, comunicazione e capacity building.

  • Kuwait School in Gaza, vista sull'esterno: Ingresso & Corridoio in stile  di Mario Cucinella Architects

    Kuwait School in Gaza, vista sull'esterno

    La scuola sorgerà nel campo profughi di Khan Younis, a circa 2 Km dal Mediterraneo, a nord di Rafah e ad ovest della città di Khan Younis, un importante centro commerciale lungo la via per l’Egitto.

    In base ai dati forniti da UNRWA, oggi il campo ospita circa 72.000 rifugiati in un’area di 1.190 metri quadrati. I servizi di base nel campo sono tuttora insufficienti e più del 55% delle famiglie residenti in Khan Younis sono considerate da UNRWA gravemente disagiate.

    La scuola fa parte di un ampio programma di ricostruzione portato avanti da UNRWA in uno dei quartieri di Khan Younis. Questo prevede la costruzione di 1098 unità abitative, 5 scuole, 1 clinica e altre strutture pubbliche oltre alla realizzazione di infrastrutture quali strade, reti fognarie, idriche ed elettriche.

  • Kuwait School in Gaza, modello : Ingresso & Corridoio in stile  di Mario Cucinella Architects

    Kuwait School in Gaza, modello

    La Kuwait School di

    Gaza è un progetto che intende raggiungere tre principali risultati:

    · Offrire agli studenti di Gaza un ambiente che faciliti l’apprendimento grazie agli adeguati livelli di comfort termico, acustico e visivo;

    · Garantire un accesso equo e sostenibile all’elettricità e all’acqua attraverso l’uso di tecnologie rinnovabili, di sistemi di raccolta dell’acqua piovana e di tecnologie per il trattamento delle acque di scarico;

    · Incoraggiare l’adozione di processi edilizi più sostenibili per Gaza attraverso un programma di trasferimento di conoscenze a beneficio dei tecnici di UNRWA e delle imprese costruttive locali;

    · Incentivare l’integrazione architettonica di strategie passive e di tecnologie green che possano funzionare da catalizzatori per una trasformazione dell’ambiente urbano della Striscia di Gaza e per la rigenerazione del suo ecosistema naturale.

  • Kuwait School in Gaza, dettaglio modello : Studio in stile  di Mario Cucinella Architects

    Kuwait School in Gaza, dettaglio modello

    I benefici

    La Kuwait School di Gaza è un edificio bioclimatico in grado di mantenere elevati livelli di comfort termico, acustico e visivo durante tutto l’anno grazie al giusto equilibrio di pochi elementi: forma, materiali e semplici tecnologie.

    · In estate i livelli di temperatura interna alle classi sono più bassi se paragonati agli standard precedenti grazie al beneficio della massa termica, della ventilazione naturale, all’uso di sistemi schermanti e alla presenza della corte interna verde sempre ombreggiata.

    · In inverno il riscaldamento non è necessario, tuttavia per l’occorrenza la scuola è dotata di un impianto di ventilazione meccanica alimentato dal solare termico posizionato sul tetto.

    · L’elettricità è garantita durante l’intero arco della giornata grazie alla presenza dei pannelli fotovoltaici posizionati anch’essi sul tetto della scuola.

    · La domanda di acqua dalla rete pubblica è ridotta del 60% attraverso la raccolta di acque piovane e al sistema di trattamento e riuso delle acque di scarico.

  • Kuwait School in Gaza, modello prospetto: Case in stile  di Mario Cucinella Architects

    Kuwait School in Gaza, modello prospetto

    Il progetto è coerente con il programma funzionale normalmente adottato nelle

    scuole UNRWA. L’edificio ospita infatti 2 laboratori computer, 1 libreria, 1 aula per attività didattiche di sostegno, 1 aula multifunzionale, uffici per il personale e per i professori e 32 aule per una capacità totale di 2050 bambini suddivisi in due turni (con una media di 32 bambini per aula).

Admin-Area