ALbero TOrtile di ArC-Studio _ Antonella Caponnetto Architetto | homify
ArC-Studio _ Antonella Caponnetto Architetto

ArC-Studio _ Antonella Capo…

ArC-Studio _ Antonella Caponnetto Architetto
ArC-Studio _ Antonella Capo...
Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com
Inviato!
Questo professionista ti risponderà il prima possibile!

ALbero TOrtile

Suggestioni di un tempo ormai trascorso, tra le memorie dell’antica polis siracusana e la ricostruzione barocca della città post-terremoto, nasce AL.TO. l’ALbero TOrtile. AL.TO. è un oggetto di arredo a scala urbana, ideato con materiali naturali, sostenibili e riciclabili quale il legno. Protagonista del luogo, pur mantenendo la sua semplicità compositiva, AL.TO. richiama alla mente le antiche colonne tortili del Duomo: una nuova chiave di lettura, un susseguirsi di sezioni quadrate che in sequenza “aurea” si ripetono ritmicamente, ruotano attorno al centro e si restringono sino a raggiungere la sommità, un richiamo a quello che è il tradizionale albero delle festività natalizie.

Il progetto espone un modello culturale improntato sulla: – sostenibilità ecologica: utilizzo del legno quale prodotto naturale, sostenibile e rigenerabile, a fronte invece di altri materiali molto energivori, quali potrebbero essere invece il vetro, le plastiche, le gomme e polimeri che consumano grandi quantità di energia per alimentare la propria produzione e lo smaltimento nell’ambiente. L’impiego del legno nel progetto segue dei precisi parametri etici e culturali relativi alla rigenerazione del luogo, al rispetto degli ecosistemi e ad una maggiore cognizione di quelli che sono i problemi ecologici attuali proiettati nell’immediato futuro. Il legno è un materiale innocuo: la sua dismissione in natura non rappresenta una minaccia per l’ambiente. – ricerca stilistica: uso di forme estetiche legate all’identità storica del luogo e ad integrazione funzionale e formale con il contesto. Il gioco di trasparenza, tra vuoto e pieno, rende AL.TO. perfettamente inserito all’interno della piazza più importante della città nel rispetto delle architetture di contorno che creano una quinta scenica del tutto innovativa ed emozionante. – utilizzo di tecnologie a basso impatto ambientale: sistema di illuminazione a basso consumo, sistema di montaggio a secco e senza l’utilizzo di colle e vernici inquinanti; – tecniche e processi partecipativi del riciclo creativo: riutilizzo delle tavole di abete, ottenute dallo smontaggio dell’ ALbero TOrtile, per promuovere momenti di cocreazione con gli utenti del luogo per la realizzazione di arredi urbani a favore della fruizione degli spazi (sedute, tavolini, panche, cesti per la raccolta differenziata,… ). L’ALbero TOrtile è costituito da tavole di legno di abete, tagliate negli spigoli ed assemblate in modo da ottenere una forma quadrata che, man mano che si evolve in altezza, riduce la lunghezza dei suoi lati e ruota di 10° sino a innestarsi alla lampada piramidale. Non occorre una specifica competenza per la realizzazione di AL.TO.: i blocchi possono essere assemblati in officina e dopo messi in opera in piazza, minimizzando il rischio di interferenze tra le attività di montaggio dell’opera e la fruizione della piazza da parte degli utenti. La facilità con la quale è possibile realizzare AL.TO. e la suggestiva atmosfera che permea tra i substrati di legno e trasparenza permette di comunicare ai visitatori un messaggio etico ben preciso: la ripetibilità dell’opera (anche in un contesto di dimensioni più ridotte ad es. quello abitativo e l’utilizzo di materiali di risulta quale cartone) sensibilizza il visitatore a evitare di acquistare alberi illegali senza alcuna certificazione FSC (Forest Stewardship Council) e permette di creare oggetti di ecodesign di elevata creatività made in home.

L’ALbero TOrtile resta un arredo a sostenibilità economica: il riutilizzo di ogni singolo componente di AL.TO. permette di non sprecare risorse inutilmente ma, attraverso lo smontaggio ed il rimontaggio delle parti dismesse dell’albero in tavole di abete è possibile dar vita a nuovi oggetti di arredo per l’esterno, alla creazione di spazi espositivi o per il tempo libero, a nuovi progetti di ecodesign che possano creare prodotti a servizio della fruibilità dei luoghi. L’ utilizzo del legno è fondamentale per una crescita urbana sostenibile delle città smart, che necessitano di edifici sostenibili che comportino una riduzione delle emissioni di CO2 e il legno offre un contributo fondamentale per una metodologia costruttiva pulita, all’insegna dell’efficienza energetica e della salvaguardia delle risorse.

  • Urban furniture: Arte in stile  di ArC-Studio _ Antonella Caponnetto Architetto

    Urban furniture

    AL.TO. is a furniture on an urban scale, designed with natural materials, sustainable and recyclable such as wood.

  • Design research: Arte in stile  di ArC-Studio _ Antonella Caponnetto Architetto

    Design research

    - design research: use of aesthetic forms related to the identity of the historical place and functional integration and formal with the context. The game of transparency, between empty and full, makes AL.TO. perfectly inserted in the main square of the city in compliance architectures contour creating a scenic backdrop completely innovative and exciting.

  • The square: Arte in stile  di ArC-Studio _ Antonella Caponnetto Architetto

    The square

    The star of the square, while maintaining its simple composition, AL.TO. calls to mind the ancient spiral columns of the Cathedral: a new interpretation, a succession of square sections in sequence "golden" are repeated hythmically, rotate around the center and shrink until it reaches the top.

  • Ecological sustainability: Arte in stile  di ArC-Studio _ Antonella Caponnetto Architetto

    Ecological sustainability

    The project exposes a cultural pattern based on: - ecological sustainability: using wood mission FSC (Forest Stewardship Council) as a natural product, sustainable, renewable and little energy consuming. The use of wood in the project follows precise parameters concerning the ethical and cultural regeneration of the place, to the respect of ecosystems and greater knowledge of those who are the current projected ecological problems in the near future. The wood is a harmless: its disposal in nature does not represent a threat to the environment.

  • Use of technologies with low environmental impact: Arte in stile  di ArC-Studio _ Antonella Caponnetto Architetto

    Use of technologies with low environmental impact

    Libri delle idee della redazione con questa foto
    Libri delle Idee: 1
    ["IT"] [Published] 6 lampade dal design insolito

    - Use of technologies with low environmental impact: low consumption illumination, mounting system dry and without the use of adhesives and paints pollutants;

  • Techniques and participatory processes of creative recycling: Arte in stile  di ArC-Studio _ Antonella Caponnetto Architetto

    Techniques and participatory processes of creative recycling

    - Techniques and participatory processes of creative recycling: Reuse of fir boards, obtained by the removal of the ALbero TOrtile, to promote moments of co-creation with users of the site for the construction of street furniture in favor of the use of space.

Admin-Area