Appartamento a Viareggio di Marco Innocenti Architetto | homify
Cambia la foto del profilo
Cambia la copertina
Marco Innocenti Architetto
Marco Innocenti Architetto

Marco Innocenti Architetto

edit edit in admin Richiedi recensione Nuovo Progetto
Cambia la copertina
Edit project Aggiungi foto
Marco Innocenti Architetto
Marco Innocenti Architetto
Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com
Inviato!
Questo professionista ti risponderà il prima possibile!

Appartamento a Viareggio

La ristrutturazione dell’ultimo piano e il recupero funzionale degli spazi sottotetto di un edificio degli anni '50 hanno dato vita a una nuova casa su due livelli. I 140 metri quadrati dell’appartamento originario sono stati arricchiti con nuovi spazi living, uno studio e laboratorio recuperati dall’ex sottotetto-ripostiglio.

Il dislivello, ottenuto dalla demolizione parziale dei piani intermedi, ha dato luogo a uno spazio caratterizzato da luce naturale e continuità, non solo visiva ma anche spaziale.

Gli elementi principali, come la scala di ferro verniciato grigio, i pilastri di sostegno del tetto e lucernari, progettata dall'architetto, aggiungono un'atmosfera industriale all'ambiente..

Il living è rivestito in listelli di rovere per uso industriale, divano Polder di Hella Jongerius per Vitra accostato a divano e poltrone italiane anni 60’. Il tavolino ovale americano, su cui è appoggiato il centrotavola Bolle di manifattura italiana anni 70’. Le ceramiche vintage italiane e del nord Europa sono una passione dei padroni di casa e una parte della collezione è esposta nelle due nicchie a muro.

Originali degli anni 60’ anche le lampade Pistillo di Valenti, a parete, e Serpente di Martinelli Luce, da terra. Una consolle cinese di fine 800 fa da appoggio al televisore e alla lampada Arà di Flos.

La cucina è pavimentata con mattonelle di graniglia di cemento azzurre e rivestita alle pareti con un alta zoccolatura in smalto color melanzana. Il blocco operativo in acciaio inox di Foster, concepito nella sua essenzialità tecnologica, viene accostato al gusto rétro del tavolo verniciato d’azzurro e della credenza italiana degli anni 60’. Il carrello con ruote industriali in gomma e piani in lamellare è un progetto dell’architetto Innocenti. Le sedie in metallo smaltato con rivestimenti in sky rosso sono americane anni (Globe). Alla parete sopra i fuochi due opere di Angela D’Alessandro.

La zona notte i colori caldi del parquet industriale si alternano a quelli acidi. Le tende e il copriletto viola della camera padronale, sono tessuti di Mimma Gini. La lampada Pistillino di Valenti è un’opera di Omar Galliani. Il bagno con piastrelle in grés a terra e listelli bianchi di Gabbianelli a parete. La vasca in ghisa è di Devon & Devon e la rubinetteria è di Ideal Standard.

Il sottotetto ha il pavimento in cemento e resina pigmentato in un caldo tono di giallo. Le poltroncine Favela dei Fratelli Campana per Edra sono accostate a una sedia italiana degli anni 60’ e a quelle bianche di Verner Panteon per Vitra.

Località
Viareggio

Admin-Area