roberto murgia architetto

roberto murgia architetto

edit edit in admin Richiedi recensione Nuovo Progetto Edit project Aggiungi foto
roberto murgia architetto
roberto murgia architetto
Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com
Inviato!
Questo professionista ti risponderà il prima possibile!

4 amici | 4 lofts

Via Savona 96 è un intero quadrilatero, un indirizzo legato a una particolare situazione milanese.
Una ex fabbrica belga di strumenti di precisione, la Schlumberger Industries (25.000 mq)che a partire dal 1996 viene trasformato in un centro creativo che riunisce laboratori di design, moda, pubblicità, arte e architettura. Al margine di quella zona Tortona ormai celebre per gli eventi legati al Salone del Mobile e al nuovo quartiere prediletto da molte aziende di moda. Un vero e proprio quartiere di lofts, laboratori, gallerie e case di lusso, ricavati da antichi spazi industriali, come a New York o a Berlino, ognuno simile ma diverso dagli altri, con biciclette per bambini o moto all’ultima moda parcheggiate nei vialetti. Nello stabile che faceva da ingresso alla fabbrica, una porzione di quella che per un decennio è stata la sede della Domus Academy, scuola post universitaria di design, è stata oggetto di un nuovo intervento di recupero. Un unico spazio di 500 mq divenuto quattro case-studio per quattro diversi clienti. Quattro amici, quattro giovani professionisti, tutti occupati nel campo dell’immagine, dalla fotografia ai video alla grafica. Quattro amici con esigenze apparentemente identiche ma con visioni assolutamente autonome del concetto casa-studio. Il ruolo dell’architetto è stato di cogliere queste diverse anime, visioni e approcci all’abitare e al lavoro e tradurle in spazio. Lo spazio inizialmente uniforme, una sorta di scatola con tetto a falde, è stato quindi affettato, piegato, modellato, stiracchiato per dar vita a quattro progetti nei quali l’idea originaria è pienamente comprensibile e sopravvive alle normali logiche del funzionalismo dell’abitare, che spesso corrompe le idee o le rende mere applicazioni di cataloghi di materiali a spazi monotoni e uniformi. Intervento è affascinante proprio per la sua genesi e per il percorso di “partecipazione” tra i clienti e l’architetto, ma anche tra i diversi clienti tra loro.

Località
milano

Admin-Area