Una piscina di Pietra Macigno tra le colline toscane. di FROSINI PIETRE SRL | homify
FROSINI PIETRE SRL

FROSINI PIETRE SRL

FROSINI PIETRE SRL
FROSINI PIETRE SRL
Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com
Inviato!
Questo professionista ti risponderà il prima possibile!

Una piscina di Pietra Macigno tra le colline toscane.

Il tema è tra i più delicati per chi si occupa di Materiali Naturali: un bordo piscina ed un solarium in Pietra. Di grande suggestione anche il contesto in cui è stato realizzato questo intervento: un complesso cinquecentesco alle pendici del Montalbano, sistema collinare che ospita alcuni dei luoghi più suggestivi delle Province di Firenze, Prato e Pistoia.

Il progetto ha una impostazione moderna, con tagli obliqui, essenziali e netti anche quando riguardano l’acqua, tagli che valorizzano, in questo modo, il materiale e fanno risaltare il paesaggio naturale di grande pregio.

La scelta formale di utilizzare le tonalità grigie della Pietra Serena ha imposto alla Frosini Pietre una rigorosa analisi tecnica dei Materiali, selezionando la Pietra Macigno con caratteristiche tecniche tali da poter essere a diretto e costante contatto con l’acqua.

Il bordo piscina è stato realizzato in masselli di Pietra Macigno con dimensioni variabili da cm 60x20x15 fino a cm 115x20x15 e sagomati in pendenza, in modo tale da evitare qualsiasi ristagno d’acqua e potersi contemporaneamente raccordare alla pavimentazione del solarium anche essa in Pietra Macigno ma di spessore cm 3. Per la pavimentazione il formato scelto è stato: larghezza cm 39,5 per “lunghezze a correre”: questo conferisce regolarità all’ambiente (un’unica larghezza che si ripete) e nel contempo dinamicità (con la dicitura “lunghezze a correre” si intende, tra gli “addetti ai lavori”, che le lunghezze dei singoli elementi sono variabili e strettamente legate alle dimensioni delle lastre, per un utilizzo sempre più sostenibile della Pietra, che ne riduca il cosiddetto “sciupo”).

La finitura superficiale, in antitesi con i toni moderni del progetto, è tra le più tradizionali della cultura fiorentina seguita dalla Frosini Pietre, si tratta infatti di una martellina, lavorata a mano dagli scalpellini per il bordo piscina, dove il dettaglio e l’attenzione al particolare sono sostanziali; lavorata a macchina nel solarium, dove prevale l’ottimizzazione delle risorse, umane e tecniche.

  • Bordo piscina e solarium in Pietra Macigno: Piscina in stile  di FROSINI PIETRE SRL

    Bordo piscina e solarium in Pietra Macigno

    Bordo Piscina e solarium in Pietra Macigno

    Il bordo piscina è stato realizzato in masselli di Pietra Macigno con dimensioni variabili da cm 60x20x15 fino a cm 115x20x15 e sagomati in pendenza, in modo tale da evitare qualsiasi ristagno d’acqua e potersi contemporaneamente raccordare alla pavimentazione del solarium anche essa in Pietra Macigno ma di spessore cm 3. Per la pavimentazione il formato scelto è stato: larghezza cm 39,5 per “lunghezze a correre”: questo conferisce regolarità all’ambiente (un’unica larghezza che si ripete) e nel contempo dinamicità (con la dicitura “lunghezze a correre” si intende, tra gli “addetti ai lavori”, che le lunghezze dei singoli elementi sono variabili e strettamente legate alle dimensioni delle lastre, per un utilizzo sempre più sostenibile della Pietra, che ne riduca il cosiddetto “sciupo”).

  • Bordo Piscina in Pietra Macigno: Piscina in stile  di FROSINI PIETRE SRL

    Bordo Piscina in Pietra Macigno

    Bordo Piscina e solarium in Pietra Macigno

    Il bordo piscina è stato realizzato in masselli di Pietra Macigno con dimensioni variabili da cm 60x20x15 fino a cm 115x20x15 e sagomati in pendenza, in modo tale da evitare qualsiasi ristagno d’acqua e potersi contemporaneamente raccordare alla pavimentazione del solarium anche essa in Pietra Macigno ma di spessore cm 3. Per la pavimentazione il formato scelto è stato: larghezza cm 39,5 per “lunghezze a correre”: questo conferisce regolarità all’ambiente (un’unica larghezza che si ripete) e nel contempo dinamicità (con la dicitura “lunghezze a correre” si intende, tra gli “addetti ai lavori”, che le lunghezze dei singoli elementi sono variabili e strettamente legate alle dimensioni delle lastre, per un utilizzo sempre più sostenibile della Pietra, che ne riduca il cosiddetto “sciupo”).

  • Bordo Piscina in Pietra Macigno: Piscina in stile  di FROSINI PIETRE SRL

    Bordo Piscina in Pietra Macigno

    Bordo Piscina in Pietra Macigno

    La finitura superficiale, in antitesi con i toni moderni del progetto, è tra le più tradizionali della cultura fiorentina seguita dalla Frosini Pietre, si tratta infatti di una martellina, lavorata a mano dagli scalpellini per il bordo piscina, dove il dettaglio e l’attenzione al particolare sono sostanziali; lavorata a macchina nel solarium, dove prevale l’ottimizzazione delle risorse, umane e tecniche.

  • Bordo Piscina in Pietra Macigno: Piscina in stile  di FROSINI PIETRE SRL

    Bordo Piscina in Pietra Macigno

    Bordo Piscina in Pietra Macigno

    La finitura superficiale, in antitesi con i toni moderni del progetto, è tra le più tradizionali della cultura fiorentina seguita dalla Frosini Pietre, si tratta infatti di una martellina, lavorata a mano dagli scalpellini per il bordo piscina, dove il dettaglio e l’attenzione al particolare sono sostanziali; lavorata a macchina nel solarium, dove prevale l’ottimizzazione delle risorse, umane e tecniche.

  • Bordo Piscina in Pietra Macigno: Piscina in stile  di FROSINI PIETRE SRL

    Bordo Piscina in Pietra Macigno

    Bordo Piscina e solarium in Pietra Macigno

    Il bordo piscina è stato realizzato in masselli di Pietra Macigno con dimensioni variabili da cm 60x20x15 fino a cm 115x20x15 e sagomati in pendenza, in modo tale da evitare qualsiasi ristagno d’acqua e potersi contemporaneamente raccordare alla pavimentazione del solarium anche essa in Pietra Macigno ma di spessore cm 3. Per la pavimentazione il formato scelto è stato: larghezza cm 39,5 per “lunghezze a correre”: questo conferisce regolarità all’ambiente (un’unica larghezza che si ripete) e nel contempo dinamicità (con la dicitura “lunghezze a correre” si intende, tra gli “addetti ai lavori”, che le lunghezze dei singoli elementi sono variabili e strettamente legate alle dimensioni delle lastre, per un utilizzo sempre più sostenibile della Pietra, che ne riduca il cosiddetto “sciupo”).

Admin-Area