Case Coppola di Gianni Ingardia Architetto | homify
Gianni Ingardia Architetto

Gianni Ingardia Architetto

Gianni Ingardia Architetto
Gianni Ingardia Architetto
Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com
Inviato!
Questo professionista ti risponderà il prima possibile!

Case Coppola

Case Coppola sono due case di 40 mq cad concepite per trascorrere le vacanze estive in Sicilia. Si tratta di un antico edificio all'interno del borgo medievale di Erice. L'edificio costruito interamente in pietra è stato oggetto di un restauro che ha visto l'inserimento di una struttura in ferro e di un rivestimento in legno all'interno dell'immobile. L'utilizzo di tunnel solari e finestre da tetto della Velux hanno consentito di portare la luce naturale fino agli ambienyi più bui. Il rinvenimento di una cisterna in pietra ipogea coperta da una volta a botte, ha fatto si che questa venisse riutilizzata per la funzione originaria e trasformata in un accumulatore di aria fredda da canalizzare dentro le abitazione grazie all'uso di un sistema scambiatore di temperatura. La voltà è stata portata a vista grazie alla realizzazione di un pavimento in vetro monolitico stratificato calpestabile dal quale si può vedere sia la volta che l'acqua della cisterna.

Località
Erice
  • Case Coppola:  in stile  di Gianni Ingardia Architetto

    Case Coppola

    Le Case Coppola sono state oggetto di un intervento di restauro nel cuore dell'antico borgo medievale di Erice. Un vetusto edificio in pietra locale è stato oggetto di un minuzioso restauro strutturale finalizzato a suddividere l'immobile in due miniappartamenti per le vacanze estive. All'interno dell'edificio sono state realizzate delle strutture in ferro rivestite in legno e vetro che sono diventate le ripartizioni della nuova configurazione architettonica dell'edificio. Due fratelli con le rispettive famiglie condividono l'edificio, separati solamente da filtri ripartitivi organizzati in modo tale da poter riconfigurare facilmente lo spazio dell'intero edificio. L'utilizzo di captatori di luce naturale posti sul tetto (Velux) è stato dondamentale per far penetrare la luce naturale fino agli ambienti più bui. Il rinvenimento di una antica cisterna ipogea realizzata in pietra, ha suggerito un suo riutilizzo per approvvigionare di acqua l'edificio e al contempo l'utilizzo della massa d'acqua per raffrescare in modo naturale le due abitazione. Las massa di acqua fredda, funge da accumulatore di freddo che viene canalizzato dentro una delle unità attraverso l'utilizzo di un estrattore d'aria che ventila un open space di aria fredda durante i mesi estivi.

  • Case Coppola:  in stile  di Gianni Ingardia Architetto

    Case Coppola

  • Case Coppola:  in stile  di Gianni Ingardia Architetto

    Case Coppola

  • Case Coppola:  in stile  di Gianni Ingardia Architetto

    Case Coppola

  • Case Coppola:  in stile  di Gianni Ingardia Architetto

    Case Coppola

  • Case Coppola:  in stile  di Gianni Ingardia Architetto

    Case Coppola

  • Case Coppola:  in stile  di Gianni Ingardia Architetto

    Case Coppola

  • Case Coppola:  in stile  di Gianni Ingardia Architetto

    Case Coppola

  • Case Coppola:  in stile  di Gianni Ingardia Architetto

    Case Coppola

  • Case Coppola:  in stile  di Gianni Ingardia Architetto

    Case Coppola

Admin-Area