Suite a Trastevere di Archifacturing | homify
Cambia la foto del profilo
Cambia la copertina
Archifacturing
Archifacturing

Archifacturing

edit edit in admin Richiedi recensione Nuovo Progetto
Cambia la copertina
Edit project Aggiungi foto
Archifacturing
Archifacturing
Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com
Inviato!
Questo professionista ti risponderà il prima possibile!

Suite a Trastevere

Suite in Trastevere (Eng – Ita) Eng – A 410 sq ft. (38 sq m) suite in the heart of the historical quarter of Trastevere. The designers, Sara Cimarelli and Giorgio Opolka, partners in the Archifacturing office, have designed and created a solution for exploiting the available space to the full, enhancing the perception of permeability amongst the environments, while maintaining a clear division of the functional spaces. The careful design of the furniture has permitted cohabitation of several functions in the same space; living room, kitchen, dining room, bedroom and changing room. The designers' choice of developing the floor space over two levels has made it possible to divide the living and sleeping areas in a functional manner. The space obtained in the 45 cm of height difference contains four large top opening lockers, two drawers and a spare 1 ½ place bed. The interior furnishing has been made to measure, from the white lacquered wooden kitchen to the Corian top, from the wardrobes to the white lacquered oak flooring with silvery sheen, from the raised floor structure with its “secret” containers to the bathroom door and even the classic skirting board; all are rigorously white to make the chestnut wood beams of the ceiling stand out . The only exception is the inside of the main wardrobe which reveals a coloured interior on opening. The only vertical volume present in the house contains a 3 sq m. bathroom. Inside this tiny bathroom with its restored 18th century floor and the black slate tiling of the shower there is an elegant blend between the use of the vertical mirror and the transparent glass of the ceiling which allows natural lighting to come in. The transformation of the existing space has been obtained without changing the characteristics of the original structure, indeed the visible wooden beam ceiling and two original stone walls stand out even more. The flat is warm with classic allure highlighted by the choice of natural materials reinterpreted from a modern viewpoint. Ita – Una suite di 38 mq nel cuore dello storico quartiere di Trastevere… I progettisti, Sara Cimarelli e Giorgio Opolka, hanno ideato e realizzato una soluzione per sfruttare al massimo lo spazio disponibile esaltando la percezione di permeabilità fra gli ambienti pur mantenendo una chiara separazione degli spazi funzionali. L’accurato disegno degli arredi ha permesso la convivenza di più funzioni all’interno dello stesso spazio; soggiorno, cucina, sala da pranzo, camera da letto, spogliatoio. La scelta dei progettisti di sviluppare la superficie calpestabile su due livelli ha permesso di dividere in maniera funzionale la zona giorno dalla zona notte. Lo spazio ricavato all’interno dei 45 cm di dislivello ospita quattro ampi gavoni contenitori, due cassetti ed un letto supplementare di una piazza e mezza. L’intero arredamento è stato realizzato su misura, dalla cucina in legno laccato bianco al suo top realizzato in Corian, dalle armadiature al pavimento in rovere laccato bianco con venature argentee, dalle strutture del soppalco con i suoi contenitori “segreti” alla porta del bagno fino allo zoccolino classico; tutto rigorosamente bianco per far risaltare il soffitto in travi di castagno, unica eccezione è data dall’interno dell’armadio principale che nell’aprirlo svela la sua anima colorata. L’unico volume verticale presente nella casa accoglie al suo interno una “Salle de Bain”, di 3 mq. Impreziosito dal recupero di un pavimento del ‘700 e dal rivestimento di ardesia nera della doccia, questo piccolo bagno svela al suo interno un elegante connubio fra l’uso dello specchio verticale e del vetro trasparente del soffitto che permette alla luce naturale di affacciarsi. La trasformazione dello spazio esistente è stata conseguita senza alterare le caratteristiche della struttura originaria anzi si è esaltato e portato totalmente a vista il soffitto in travi e la muratura originaria in pietra su due pareti. L’ambiente si presenta caldo con rimandi classici accentuati dalla scelta di materiali naturali reinterpretati in chiave moderna.

Località
Roma

Admin-Area