angelettiruzzadesign

angelettiruzzadesign

edit edit in admin Richiedi recensione Nuovo Progetto Edit project Aggiungi foto
angelettiruzzadesign
angelettiruzzadesign
Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com
Inviato!
Questo professionista ti risponderà il prima possibile!

LYS OLUCE

La “lampada da terra”, tra le tipologie dell’illuminazione, è forse oggi quella più in crisi.

L’indubbia ripresa del punto luce centrale a soffi tto e la conseguente proliferazione dei lampadari, l’ha ridotta ad un ruolo marginale rispetto ai fasti degli anni ‘60 e ‘70. Daniele Ruzza e Silvana Angeletti paiono partire da questa rifl essione e, nel progettare Lys, si riallacciano specifi catamente a quello straordinario momento del lighting design italiano. Il momento dei grandi maestri: Joe Colombo, i fratelli Castiglioni, Gino Sarfatti. Ecco allora che Lys rifi uta le intemperanze materiche e cromatiche delle lampade da terra contemporanee, a volte sculture, a volte mostri, per tornare ad una sofi sticata e contenuta eleganza. Slanciata su un treppiedi, dotata di una testa a campanula, caratterizza lo spazio senza ingombrarlo. Proposta anche nella tradizionale versione alogena, si arricchisce però di una nuovissima versione a led: fi nalmente le nuove sorgenti vengono utilizzate, a tensione di rete dimmerizzabile anche sulle lampade da terra, con una resa luminosa ineccepibile ed una straordinaria durata nel tempo. A distinguere le due versioni un disco di metacrilato, appoggiato superiormente nel modello a led, disegna un cerchio di luce: una piccola aureola. Da quest’ultimo prodotto deriva anche la declinazione di Lys a sospensione che sfrutta da un lato la grande eleganza del disegno della testa, dall’altro la notevole potenza luminosa rispetto alle dimensioni volumetricamente contenute. Of all the types of lighting, the “fl oor lamp” is today perhaps the one in greatest diffi culty. The undoubted revival of the central lighting point on the ceiling and the consequent proliferation of chandeliers has reduced it to a marginal role compared to the glories of the ’60s and ’70s. Daniele Ruzza and Silvana Angeletti seem to fi nd their starting point in this refl ection and, in designing Lys, make specifi c reference to that extraordinary moment of Italian lighting design. The moment of the great masters: Joe Colombo, the Castiglioni brothers, Gino Sarfatti. That is how Lys rejects the excess materials and colours of contemporary fl oor lamps, sometimes sculptures, sometimes monsters, to return to a sophisticated, contained elegance. Slender on a tripod, equipped with a trumpet-shaped head, it characterises the space without getting in the way. Also available in the traditional halogen version, it is enhanced by a brand new LED version: fi nally, the new sources, with dimmable mains voltage, are also used on the fl oor lamps, with fl awless light output and extraordinary durability. The two versions are distinguished by a methacrylate disc which, resting on top in the LED model, draws a circle of light, a small halo. The previous product also comes in the suspended Lys version, which on one hand takes advantage of the great elegance of the design of the head, and on the other the considerable lighting power in relation to the contained dimensions in terms of volume.

  • LYS OLUCE: Casa in stile  di angelettiruzzadesign

    LYS OLUCE

    Libri delle idee della redazione con questa foto
    Libri delle Idee: 1
    ["IT"] [Published] Come illuminare al meglio il soggiorno!
  • LYS OLUCE: Casa in stile  di angelettiruzzadesign

    LYS OLUCE

    Libri delle idee della redazione con questa foto
    Libri delle Idee: 1
    ["DE"] [Published] Glänzende Aussichten
  • LYS   OLUCE: Casa in stile  di angelettiruzzadesign

    LYS OLUCE

    La “lampada da terra”, tra le tipologie dell’illuminazione, è forse oggi quella più in crisi.

    L’indubbia ripresa del punto luce centrale a soffi tto e la conseguente proliferazione dei lampadari, l’ha ridotta ad un ruolo marginale rispetto ai fasti degli anni ‘60 e ‘70. Daniele Ruzza e Silvana Angeletti paiono partire da questa rifl essione e, nel progettare Lys, si riallacciano specifi catamente a quello straordinario momento del lighting design italiano. Il momento dei grandi maestri: Joe Colombo, i fratelli Castiglioni, Gino Sarfatti. Ecco allora che Lys rifi uta le intemperanze materiche e cromatiche delle lampade da terra contemporanee, a volte sculture, a volte mostri, per tornare ad una sofi sticata e contenuta eleganza. Slanciata su un treppiedi, dotata di una testa a campanula, caratterizza lo spazio senza ingombrarlo. Proposta anche nella tradizionale versione alogena, si arricchisce però di una nuovissima versione a led: fi nalmente le nuove sorgenti vengono utilizzate, a tensione di rete dimmerizzabile anche sulle lampade da terra, con una resa luminosa ineccepibile ed una straordinaria durata nel tempo. A distinguere le due versioni un disco di metacrilato, appoggiato superiormente nel modello a led, disegna un cerchio di luce: una piccola aureola. Da quest’ultimo prodotto deriva anche la declinazione di Lys a sospensione che sfrutta da un lato la grande eleganza del disegno della testa, dall’altro la notevole potenza luminosa rispetto alle dimensioni volumetricamente contenute. Of all the types of lighting, the “fl oor lamp” is today perhaps the one in greatest diffi culty. The undoubted revival of the central lighting point on the ceiling and the consequent proliferation of chandeliers has reduced it to a marginal role compared to the glories of the ’60s and ’70s. Daniele Ruzza and Silvana Angeletti seem to fi nd their starting point in this refl ection and, in designing Lys, make specifi c reference to that extraordinary moment of Italian lighting design. The moment of the great masters: Joe Colombo, the Castiglioni brothers, Gino Sarfatti. That is how Lys rejects the excess materials and colours of contemporary fl oor lamps, sometimes sculptures, sometimes monsters, to return to a sophisticated, contained elegance. Slender on a tripod, equipped with a trumpet-shaped head, it characterises the space without getting in the way. Also available in the traditional halogen version, it is enhanced by a brand new LED version: fi nally, the new sources, with dimmable mains voltage, are also used on the fl oor lamps, with fl awless light output and extraordinary durability. The two versions are distinguished by a methacrylate disc which, resting on top in the LED model, draws a circle of light, a small halo. The previous product also comes in the suspended Lys version, which on one hand takes advantage of the great elegance of the design of the head, and on the other the considerable lighting power in relation to the contained dimensions in terms of volume.

Admin-Area