Un restyling dal sapore inglese di ghostarchitects | homify
Cambia la foto del profilo
Cambia la copertina
ghostarchitects
ghostarchitects

ghostarchitects

edit edit in admin Richiedi recensione Nuovo Progetto
Cambia la copertina
Edit project Aggiungi foto
ghostarchitects
ghostarchitects
Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com
Inviato!
Questo professionista ti risponderà il prima possibile!

Un restyling dal sapore inglese

Necessità di cambiare la casa per renderla più luminosa, e voglia di portare un po’ dello stile british dalla casa di Londra, a quella di Milano. Con queste premesse è nato il restyling di un piccolo loft ricavato 7 anni fa in una casa di ringhiera, tipica della tradizione milanese, con la zona notte soppalcata. La casa, con grande potenziale, era un po' buia e i mobili scuri e poco funzionali: non è stato necessario modificare gli spazi, ma piuttosto rivedere i colori e le tinteggiature, riprogettare le luci e l'arredo (la maggiorparte degli arredi sono stati mantenuti, alcuni invece sostituiti con mobili su disegno, e altri ricollocati o integrati), introducendo gli elementi british:

- La parete della cucina non aveva rivestimento, né protezione. Sono state scelte le piastrelle  diamantate: nate agli inizi del 900 come rivestimento della metropolitana, stanno vivendo una seconda giovinezza nei locali pubblici e nelle residenze inglesi, proprio per la loro capacità di riflettere la luce come un diamante. Qui sono state inserite nel colore grigio antracite lucido, su una parete dello stesso colore, per dare contrasto alle mensole in legno.

- interpretazione della classica boiserie che si trova in tutti i pub londinesi, attraverso l’utilizzo del legno sbiancato. Inoltre è servita anche per poter appendere la tv, nascondere i cavi di alimentazione, e creare uno sfondo adatto al nuovo mobile disegnato e realizzato su misura che contiene dietro allo specchio un appendiabiti e portascarpe.

-la scala: sostituiti i gradini in pietra con il legno, più nordico e coinvolgente. Per aumentare il contrasto e donare profondità è stata scurita la tinta della parete di fondo.

-il battiscopa all’inglese: decorato da modanature, rigorosamente bianco, che crea un contrasto con la parete leggermente più scura.

-luci: “nude”, per illuminare a 360°, ma con il vezzo di un filamento in titanio che crea una luce molto emotiva, sono le più utilizzate nei locali inglesi proprio per la bellezza della luce che emette.

-Led nascosti nelle mensole: per illuminare gli oggetti esposti, senza vedere la fonte luminosa.

Inoltre sono stati attuati alcuni accorgimenti per rendere la cucina più funzionale e piacevole:

La parete della cucina è stata completata con alcune mensole in faggio per aumentare lo spazio di stoccaggio. Il frigo è stato sostituito con un modello dalle forme morbide anni ‘50; la caldaia è stata innalzata in modo da liberare spazio sul piano di lavoro, e rivestita da un pensile in legno che crea l’occasione per una lavagna. Il soppalco è stato tinteggiato di bianco, per aumentare la luminosità.

Località
Milano

Admin-Area