VILLA  A GUARENE: Cucina in stile in stile Moderno di architetto roberta castelli

Prima e Dopo: 3 zone giorno da incubo ristrutturate

Eugenio C. – homify Eugenio C. – homify
Google+
Loading admin actions …

Quali sono gli ambienti che si ristrutturano maggiormente? Sicuramente il bagno e la zona giorno. Le divisioni anni 70 tra soggiorno e cucina non sono ormai più una opzione da prendere in considerazione. Così con questi lavori di ristrutturazione si può cambiare veramente il volto della casa. Per questa ragione oggi abbiamo preso in considerazione 3 progetti Prima & Dopo davvero sorprendenti!

Il recupero di 50 m² per una coppia appena sposata

Vediamo lo stato precedente della casa. Ci troviamo in cucina: i mobili in vecchio stile vertevano in cattive condizioni. Le ante avevano un aspetto usurato, mentre i rivestimenti del top e dello schienale della cucina potevano entrare di diritto in un film dell'orrore.

Cosa è successo dopo? Gli architetti hanno scelto di trasformare la cucina in un'ampia zona living moderna. Era d'altronde una delle poche possibilità. C'è da dire però che lo hanno fatto in modo egregio. La cucina ha lasciato il classico design lineare per una forma a U in grado di riempire meglio lo spazio a disposizione, oltre che a essere più funzionale. Per le pareti si è scelto una soluzione tipica da loft, con i mattoni a vista dipinti di bianco.

L'organizzazione ad U ha completamente cambiato il modo di vivere questa cucina. Lo spazio ora è utilizzato sia come cucina, sia come piccola zona pranzo aggiuntiva visto il lungo bancone snack a disposizione.

Ogni piccolo appartamento rappresenta una vera sfida sia per architetti che per interior designer. Questo caso non è di certo diverso. L'appartamento, avendo una sola stanza come zona living, si trova a combinare cucina e soggiorno, ma anche zona lavoro.

Il resto della trasformazione in questo articolo.

Da vecchio appartamento a piccolo e moderno rifugio

Entrando in casa, prima della ristrutturazione, ci trovavamo in questa situazione: l'appartamento effettivamente non era in pessime condizioni. Qualche piccola modifica era comunque necessaria. Sebbene la carta da parati possa essere elegante in certi ambienti, questa non era per nulla indicata rispetto a ciò che i committenti cercavano. Anche l'illuminazione non era per nulla indicata.

Cosa è successo dopo? Un ambiente sicuramente più contemporaneo! Il colpo d'occhio rispetto al prima è sicuramente sensazionale. Le pareti oggi hanno una tonalità color champagne delicata e adeguata: ecco un ingresso luminoso.

La cucina in precedenza non era eccezionale, ma nemmeno un vero e proprio disastro: sicuramente i colori erano da cambiare, con quel giallo paglia e le maniglie in legno, beh che dire. Questo arredamento, benché non si mostrasse terribile, nascondeva però una modernità appartenente agli inizi degli anni Novanta, non trovate?

Dopo, la cucina è difficilmente riconoscibile. Il pavimento e gli armadi hanno dovuto cedere il passo e sono stati sostituiti con un arredamento nuovo e fresco. Qui è il bianco a dominare tutto.

Per scoprire il resto, ecco l'articolo completo!

Una ristrutturazione di un altro pianeta!

Alzi la mano chi ha ancora una cucina così! Questi mobili hanno probabilmente condizionato l’adolescenza di molti e l'infanzia di alcuni: le ante in legno, le pareti in giallo e il rivestimento in mattonelle color beige al tempo non sembravano poi così male. Oggi però non si possono più vedere!

Cos'è successo dopo? Il soggiorno e la cucina sono stati uniti e hanno cambiato posizione, con quest’ultima pensata più verso l'ingresso. Da questo spazio è stata ricavata una zona pranzo, una piccola area giorno e una cucina moderna. 

La cucina è il massimo che si può avere oggigiorno: la penisola è sia bancone che piano cottura, il piano lavabo si trova a parete, così come la parete attrezzata con tutti i vari elettrodomestici.

Il soggiorno della villetta: uno spazio di ampio respiro e molto luminoso grazie alle tinte dei rivestimenti prima ancora che degli arredi. Il collegamento con la cucina è rimasto esattamente lo stesso, ma questa volta sono state adottate due porte in vetro scorrevoli eleganti e raffinate, in grado di dividere o unire l’altra parte dell’area living.

House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!