Prima & dopo: come ristrutturare una casa

Eugenio Caterino – homify Eugenio Caterino – homify
Google+
Loading admin actions …

Quando si vede un appartamento finito e completo in ogni sua parte, si pensa sempre che sia stato un gioco da ragazzi ristrutturarlo. Se non si ha alcuna esperienza di lavori del genere, è bene sapere che bisogna pianificare tutto alla perfezione, in modo che questa esperienza non diventi un incubo. Una ristrutturazione completa della casa, spesso, non consente ai suoi abitanti di dormire o vivere normalmente in essa: pensiamo ad esempio a lavori che riguardano la cucina o il bagno. Oltre a professionisti esperti e affidabili nei tempi di lavoro e di consegna dell'immobile, bisogna anche affidarsi a loro per interpretare o farsi suggerire determinate idee. Per vedere realmente con i nostri occhi la capacità di trasformazione di un professionista del settore, oggi ci affidiamo allo Studio P. Questo piccolo appartamento di 54 mq si trova al piano terra di una palazzina degli anni Cinquanta, a Rapallo.

Il progetto

Il progetto ha visto la demolizione completa delle pareti interne. Questa possibilità ha dato quasi “carta bianca” ai progettisti. Eccoci quindi nell'ingresso dell’appartamento, con la cucina in fondo e la zona living in primo piano. La proposta di questa architettura nuova parte da curve, forme e movimenti dinamici del controsoffitto e delle pareti. Sembra un lavoro così semplice, ma andiamo a vedere le varie fasi dei lavori.

Il soggiorno

L'abbattimento di tutte le pareti ha consentito di ripensare gli spazi. Nella prima foto possiamo osservare una fase iniziale dei lavori, dove sono state costruite le pareti e i volumi architettonici fluidi e dinamici visti in precedenza. Nella fase successiva si è proceduto all'intonacatura. Nella seconda foto, possiamo già notare come finalmente si sia dato corpo alle forme progettate per il salone. Il bianco è stata una scelta ben precisa e lo vedremo bene con la foto che segue.

Ecco l’area living finalmente completa. Un ambiente estremamente luminoso, a partire dal pavimento chiaro, fino alle pareti in bianco e ai led luminosi del controsoffitto. Lo scopo principale era quello di creare un'impressione di maggiore luminosità e ampiezza possibile, obiettivo raggiunto attraverso una scelta di colori per arredi e finiture: sono state scelte delle cromie chiare, bianche, con un piacevole contrasto di alcuni elementi più scuri, come il tappeto grigio ad esempio. Una nota di vivacità, invece, per i cuscini e altri complementi d’arredo.

La cucina

L’abitazione era in condizioni pessime. Diamo uno sguardo alla cucina nella prima foto: un ambiente non solo dall'aspetto malandato, ma anche dalle finiture molto vecchie, con materiali di scarsa qualità e senza carattere.

L’ambiente ristrutturato ha tutto un altro appeal: ci troviamo davanti ad uno spazio luminoso, moderno, che mette subito voglia di sperimentare ai fornelli. La cucina è integrata perfettamente con la parete e i suoi colori continuano lo stesso discorso iniziato con il soggiorno.

Il bagno

Se dopo la cucina credevate di aver visto il peggio, allora il bagno vi stupirà. Prima della ristrutturazione, questa stanza si trovava in condizioni precarie. I rivestimenti vecchi davano all'ambiente un aspetto triste e morto. Anche i colori erano ormai appartenenti ad un’altra epoca e sono stati fortunatamente rivisti.

La seconda foto ci mostra la nuova vita del piccolo bagno. La vasca è stata rimossa per fare posto alla doccia in una cabina di vetro trasparente. Ma protagonista della scena è sicuramente il piano lavabo che è una soluzione molto attraente e moderna: il mosaico di cui è composto è un’esperienza tattile oltre che visiva.

La camera da letto

La camera matrimoniale, nella prima immagine, è ciò che in molte case o palazzi vecchi troviamo ancora oggi. Pavimenti con poco appeal e poco luminosi, trame ormai troppo antiche e materiali consumati e logori caratterizzavano questo ambiente dal potenziale nascosto.

Non sembra invece possibile collegare la prima foto all'ultima. La camera da letto, dopo il lavoro di ristrutturazione, si distingue per uno stile provenzale creato con colori terra tenui. Gli arredamenti sono semplici, ma d’effetto, come il letto composto da una doppia cuscinatura.

Come abbiamo visto, una ristrutturazione ben studiata può davvero cambiare radicalmente l’aspetto della nostra abitazione. È importante avere le idee chiare fin da subito o farsi suggerire bene dai professionisti a cui ci rivolgiamo.

House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Richiedi tuo preventivo gratis

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!