Progettazione scale: regole e materiali in 10 consigli

Ilaria Martina B. Ilaria Martina B.
Residenza privata di lusso in Cadogan Square- Londra, The Green H LLP The Green H LLP Scale
Loading admin actions …

La scala è un elemento essenziale in ogni edificio a più piani ma, soprattutto, va progettata con cura. Se si tratta di una scala da collocare in interno, è importante tenere in considerazione lo stile dell’ambiente oltre a scegliere i materiali più adeguati per la sua costruzione.

E, visto che si tratta di un elemento che deve offrire sicurezza e robustezza, è cruciale tenere conto degli ingombri e di tutti gli aspetti legati alla sicurezza: esistono infatti dimensioni minime che le scale devono rispettare per poter essere a norma e comode da utilizzare.

Progettazione di una scala: norme e misure da rispettare

Nella progettazione di una scala e nella sua realizzazione, bisogna sapere che le dimensioni devono rispettare quanto scritto nel Decreto Ministeriale 236 del 14/6/1989 e nei Regolamenti Edilizi Comunali. Sono infatti queste le normative che stabiliscono le misure minime degli elementi strutturali e che definiscono quali sono le necessarie autorizzazioni per l’installazione di una scala.

Progettazione di una scala: i parametri da tenere in considerazione

Le norme presenti nel Decreto Ministeriale forniscono puntuali indicazioni rispetto alle dimensioni minime della scala, pendenza, misure di alzata e pedata, eventuali pianerottoli e, soprattutto, elementi di protezione.

Dimensioni di una scala

L'ingombro di una scala, secondo la maggior parte dei solitamente pari a 80 centimetri.

La misura di 80 centimetri è quella che si considera adatta a permettere il passaggio di una persona m, ovviamente, è possibile realizzare scale più ampie.

Le misure per scale a chiocciola o affiancate possono differire leggermente.

Larghezze minime delle scale a chiocciola o rampe di scale affiancate

Per realizzare una scala a rampe affiancate, infatti, la larghezza complessiva minima deve essere di 170 cm. Per la realizzazione di una scala a chiocciola, invece, il diametro deve essere di minimo 110 cm.

Pendenza di una scala: quali regole

Altro parametro imprescindibile è l’inclinazione che una rampa di scale deve avere rispetto al pavimento: quanto può essere ripida la scala? Secondo le norme, la pendenza di una scala deve essere compresa tra i 30 e i 60 gradi ma soprattutto deve essere costante.

Alzata e pedata: come calcolarle

In una scala si parla di alzata e pedata. L'alzata è alzata la differenza in altezza tra un gradino e il successivo. La pedata è invece la profondità di ciascuno scalino. Per progettare correttamente una scala, si utilizza la regola di Blondel: la doppia somma di alzata e pedata deve restare sotto i 64 cm affinché la scala sia comoda.

I pianerottoli di riposo e il numero dei gradini in una scala

I pianerottoli sono un elemento importante in una scala fruibile, che non dovrebbe superare i 15 gradini. E' importante introdurre dei pianerottoli di riposo, che devono avere una larghezza pari almeno a quella delle rampe.

Sicurezza: parapetti, balaustre, corrimano

Nelle case moderne spesso parapetti e balaustre sono assenti i minimali ma, per garantire la massima sicurezza, la cosa migliore è inserire dei tradizionali elementi di protezione. In questo caso, il corrimano deve avere un’altezza minima di 90 cm.

Scale: quali materiali scegliere

Le scale possono essere realizzate con materiali differenti per rispondere a diverse esigenze. I materiali più comuni per la realizzazione di scale sono la muratura, il cemento armato, il ferro e il legno ma si possono trovare anche particolari scale in vetro.

Progettazione scale: l'esperto giusto

Quale di queste scale preferiresti  in casa? Lascia un commento!

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
Contattaci!

Articoli più recenti