Spolverare i mobili: 11 cose da sapere

Giuseppe Solinas – homify Giuseppe Solinas – homify
Outline, Damiano Latini srl Damiano Latini srl Soggiorno moderno Alluminio / Zinco Nero
Loading admin actions …

Non è un’attività divertente, ma è assolutamente necessaria per contribuire non solo a garantire l’igiene della casa, ma anche per contribuire a mantenere alto il suo livello di salubrità. Stiamo parlando di spolverare i mobili, un’attività faticosa ma fondamentale per eliminare la polvere dalle superfici dei mobili in ogni ambiente della casa, dalla cucina alla camera da letto. Perché la polvere contiene un’infinità di particelle provenienti dai più svariati materiali, che possono a lungo andare creare problemi alla salute. Nella polvere, infatti, si trovano, oltre a piccole particelle di sporco, anche quelle di epidermide morte, peli e soprattutto micro-quantità dei materiali organici e sintetici, compresi quelli tossici, di cui tutti gli oggetti che tocchiamo sono composti. E che finiamo per portare in casa ogni volta che rientriamo. A queste si aggiungono le polveri provenienti dall’esterno della casa, comprese quelle sottili che troppo spesso aleggiano nei contesti urbani più inquinati. Eliminare la polvere spolverando i mobili, quindi, è un’attività che consente di mantenere salubre l’atmosfera della casa, andando ad eliminare sporco e impurità che possono generare allergie e problemi respiratori vista la continua esposizione cui il permanere di queste particelle ci esporrebbe se non le eliminassimo regolarmente spolverando con attenzione le superfici dei mobili. In questo Libro delle Idee andremo a scoprire insieme 11 cose da sapere per spolverare con cura e in maniera il più efficace possibile i mobili.

Seguiteci!

1. Spolverare i mobili: dall'alto in basso

Per spolverare i mobili in maniera efficace e restare allo stesso tempo il più possibile al riparo dalla polvere, è importante usare dei guanti, possibilmente di cotone, e procedere dall’alto verso il basso: se ci sono dei pensili o delle ante alte, è consigliabile iniziare da quelle. Il pavimento sarà l’ultima superficie di cui occuparsi durante le pulizie.

2. Spolverare i mobili: panni in microfibra

Per spolverare le superfici dei mobili di casa si possono usare un’infinità di panni e stracci, magari ricavati da indumenti vecchi, un buon modo per riciclarli. Ma l’opzione migliore rimane quella dei panni in microfibra, che hanno proprietà elettrostatiche che favoriscono la cattura della polvere e rendono quindi più semplice ed efficace l’operazione di spolverare.

3. Spolverare i mobili: mobili con finiture lucide

Cucina finitura Bianco laccato Lucido di Key Sbabo Cucine Formarredo Due design 1967 Cucina moderna cucina,dekton,laccato,bianco,mansarda
Formarredo Due design 1967

Cucina finitura Bianco laccato Lucido di Key Sbabo Cucine

Formarredo Due design 1967

Per spolverare in maniera efficace le superfici di mobili con finitura lucida sarà utile utilizzare dei panni antistatici, che favoriscono una migliore eliminazione della polvere e aiutano a prevenire graffi, magari in combinazione con specifici spray che ritardano il ridepositarsi della polvere.

4. Spolverare i mobili: mobili con finiture opache

Nel caso di mobili la cui finitura sia opaca, meglio evitare qualsiasi tipologia di spray e concentrarsi sull’uso accurato di panni in microfibra e antistatici, in modo da evitare possibili graffi e ottenere una pulizia efficace e corretta delle superfici.

5. Spolverare i mobili: anche in bagno

LAVABO/ dettaglio Cerra+Corbani Bagno minimalista bagno, bathroom, minimal, moderno, modern, color palette, bianco, white, avorio, ivory white, nero, black, rubinetteria nera opaca, black tap, design, interior design, project
Cerra+Corbani

LAVABO/ dettaglio

Cerra+Corbani

Nel caso specifico del bagno, l’ambiente a maggiore concentrazione di umidità della casa, per pulire e spolverare i mobili potrà essere sufficiente utilizzare un panno in microfibra e antistatico, magari inumidito con acqua tiepida, a cui periodicamente sarà possibile aggiungere una piccola quantità di detersivo non abrasivo.

6. Spolverare i mobili: maniglie e pomelli

Dettaglio della serratura Ercole Srl Porte d’ingresso Pietra Marrone Pelle,Porta,Onice,Pietra,porte,sicurezza,ercole,design,blindata,blindate,porte design
Ercole Srl

Dettaglio della serratura

Ercole Srl

Quelle di maniglie e pomelli sono superfici molto utilizzate e che quindi tendono ad accumulare molte particelle di sporco. Per pulirle sarà bene spolverare con un panno asciutto antistatico e in seconda battuta intervenire con uno straccio inumidito con poca acqua e detersivo antiabrasivo.

7. Spolverare i mobili: i guanti di gomma

luce e colori PAZdesign Soggiorno moderno salotto, living room, tavolo, tavolo da pranzo, tavolo in cristallo, Le Corbusier, sedie, sedie colorate, lampada, flute, fontana arte, parquet, rovere
PAZdesign

luce e colori

PAZdesign

Un’altra cosa da sapere è che i guanti di gomma sono ottimi alleati nella pulizia degli imbottiti: per spolverarli con efficacia, infatti, è bene sapere che lo sfregamento dei guanti di gomma genera elettricità statica che attira la polvere, rendendo più semplice la sua eliminazione.

8. Spolverare i mobili: ma non dimenticare le piante

Sarà bene ricordare che le superfici dei mobili non sono le uniche su cui la polvere tende ad accumularsi: questa infatti non risparmia nessuna superficie, comprese quelle delle foglie delle piante. Per pulirle si può iniziare spruzzandole con dell’aria compressa usata per la pulizia della tastiera, per poi passare un panno o della carta da cucina inumiditi con una piccola quantità di latte, in modo da ottenere anche un effetto lucido.

9. Spolverare i mobili: non solo panni e strofinacci

Oltre a stracci, strofinacci e panni in microfibra e antistatici, per spolverare i mobili sarà bene sfruttare anche il contributo che può venire dagli elettrodomestici, a partire dall’aspirapolvere. Utilizzando il beccuccio allungato normalmente a disposizione di ogni buon aspirapolvere, si potrà infatti arrivare efficacemente anche negli angoli più difficili e sotto i mobili.

10. Spolverare i mobili: i mobili in legno

Credenza in due colori patinata Mobili a Colori Cucina attrezzata Legno Bianco shabby, mobili, tavoli, credenza,
Mobili a Colori

Credenza in due colori patinata

Mobili a Colori

Per spolverare i mobili in legno, le cui superfici vanno trattate con attenzione per evitare graffi, è fondamentale utilizzare dei panni in microfibra puliti, che consentano di attirare la polvere con delicatezza. Altra utile indicazione è quella di seguire nello spolverare il verso delle le venature naturali del legno, quando sono presenti.

11. Spolverare i mobili: ma anche le pareti!

Progetti, info8258 info8258 Ingresso, Corridoio & Scale in stile moderno Tavolo,Di legno,arancione,Tessile,Sgabello,Interior design,Illuminazione,Porta,Edificio,parete
info8258

Progetti

info8258

Anche le pareti, oltre alle superfici dei mobili, necessitano di essere spolverate di tanto in tanto, perché accumulano la polvere. Per farlo in maniera efficace una buona idea è quella di utilizzare la testina dell’aspirapolvere, che consentirà con un po’ di pazienza di ridare luce alla parete eliminando la polvere accumulata.

Spolverare i mobili è fondamentale sia per mantenere l'igiene che per favorire la salubrità della casa. Diteci cosa ne pensate!

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!