Terrazza in stile  di Isabela Canaan Arquitetos e Associados

7 cucine all'aperto per il vostro giardino!

Paolo Tursi Paolo Tursi

Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com
Loading admin actions …

Molte nuove tendenze si stanno facendo strada nelle cucine di oggi,  ormai caratterizzate dall'uso di materiali moderni e di qualità, dagli accessori ed elementi decorativi, ma anche da diverse impostazioni. Una delle più importanti è quella aperta, o all'aperto, che, come dice la parola stessa, si libera da divisioni e barriere e abbraccia più ambienti per favorire spaziosità e luminosità. 

Fondamentalmente questo stile per la vostra cucina si ottiene rimuovendo le pareti che la delimitano come una stanza separata, è ideale per le piccole case perché dà una sensazione di ampiezza e profondità. Per le cucine, il discorso non si limita solo ad ampliarne i confini, aprendo la stanza al soggiorno o la sala da pranzo, ma si espande anche a molteplici possibilità, come collegarle al cortile, al giardino o a qualsiasi luogo al di fuori della casa. Ci baseremo su queste possibilità e vi mostreremo alcune idee in grado di ispirarvi.

1. Differenze sottili fra interno ed esterno

Questo è l'esempio perfetto di come esprimere il concetto di cucina all'aperto, in uno spazio esterno, che può essere il terrazzo, il balcone o il giardino. Possiamo notare che, pur essendoci molto spazio a cielo aperto, la porzione della cucina e della sala da pranzo rimangono coperte, anche per proteggerle dalle intemperie. 

Questo è un aspetto molto importante da dover prendere in considerazione quando si devono scegliere gli arredi giusti, devono essere resistenti per mantenerli in buone condizioni, a lungo nel tempo.

2. A contatto con la natura

Ci sono molti modi per applicare il concetto di cucina all'aperto, ma se ne volete una che sia esposta verso gli ambienti esterni, potrete optare per questa idea.

Il bar è l'ideale perché non solo connette gli spazi, ma permette anche di separarli in qualche modo. Allo stesso modo è possibile interagire con il mondo esterno e la natura, godendo dell'ingresso di luce naturale e aria fresca, anche per tutto l'interno della casa e sarà sempre possibile tornare a separare gli ambienti, sfruttando l'isolamento fornito da porte e finestre scorrevoli. 

3. Da aperta verso l'esterno, a chiusa all'interno, con un semplice gesto

Non lasciatevi spaventare dall'idea che uno spazio all'aperto possa essere privo di privacy o totalmente in balia delle condizioni atmosferiche. Ogni aspetto può essere affrontato e risolto, sfruttando in maniera alternativa gli spazi, senza nemmeno rinunciare all'importanza del design.

Quando si rimuovono alcune pareti della casa, sia all'interno che all'esterno, si crea immediatamente un luogo molto più grande e si dispone di una migliore distribuzione. La soluzione migliore per mantenere la privacy, quando ne avrete bisogno, è quello di utilizzare le finestre o porte in vetro che consentono di separare nuovamente gli spazi, di chiuderli se piove e si vuole evitare che l'acqua penetri all'interno, ma tuttavia conservano la vista verso l'esterno e l'ingresso della luce naturale in casa.

4. Area esterna al coperto

Questa è un'altra alternativa da sfruttare per avere un'apertura nella vostra cucina, o anche solo parte di essa, verso l'esterno. L'apertura parziale è indicata soprattutto se non si vuole avere tutti gli elementi esposti all'aria aperta. 

Se la cucina è vicina a un cortile, al terrazzo o al giardino, si può scegliere di posizionare il tavolo esterno in modo da poter creare un ponte con l'interno. Anche se siete all'aperto e a stretto contatto con la natura, si può anche rimanere come dentro casa.

5. Non facente parte della terrazza

A volte si tende a confondere una cucina aperta, con una da posizionare in terrazzo e questo è un grave errore. Rimuovere le pareti in modo da avere più spazio, aria e luce, è solo un bonus che si intende dare alla vostra cucina, non significa che si dovranno inserire al suo interno, mobili da giardino o simili. 

Ricordatevi di rimanere sempre entro i limiti dello stile degli interni della vostra casa. Questo concetto è utile per ampliare gli orizzonti della vostra casa, non per limitarli nello stile.

6. Con illuminazione adeguata

L'illuminazione è un altro aspetto che non può essere trascurato, anche se è vero che con il nuovo layout, la cucina avrà molta più luce naturale. 

Ciò nonostante non si può trascurare la necessità e la capacità di fare luce quando il sole sparisce all'orizzonte. Utilizzate diversi tipi di lampade e osservate quale tipologia, spettro luminoso e potenza è in grado di creare l'effetto migliore per valorizzare la vostra cucina.

7. A contatto con tutti gli spazi

Concludiamo con questa idea della Loyola architetti, che non solo mostra che il concetto aperto funziona per la zona cucina, ma anche per il resto della casa. 

In questo caso anche la sala da pranzo è completamente aperta, con vista verso la piscina che si trova al centro della casa. Questa casa esprime al massimo il concetto di ambienti aperti, con conseguente beneficio in termini di ingresso di luce naturale, spazio e armonia.

House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!