Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Sarà arrivato il momento di una piccola isola da cucina?

Giuseppe Solinas – homify Giuseppe Solinas – homify
Loading admin actions …

Se si possiede una cucina piccola che ha bisogno di essere ripensata, sarà forse arrivato il momento di orientarsi verso una piccola isola da cucina, un elemento di grande versatilità intorno al quale è possibile configurare l'intera organizzazione della cucina, anche quando gli spazi a disposizione sono limitati.

Come vedremo in questo Libro delle Idee, infatti, una piccola isola può diventare il punto focale della cucina, il complemento capace di sintetizzare in una struttura unica funzioni differenti e quindi di inserirsi in uno spazio limitato a sfruttarne con efficacia massima tutti i volumi a disposizione.

L'isola da cucina può racchiudere in sé piani di lavoro e cottura, ma anche dare alloggio a contenitori e ripiani, così come estendersi e diventare il tavolo su cui consumare i pasti. Un elemento di sintesi, quindi, che diventa essenziale quando si deve arredare uno spazio limitato.

Se la sfida è quella di dare vita a una cucina che sia allo stesso tempo funzionale e confortevole allora l'isola da cucina potrebbe essere la risposta. Vediamo insieme come.

1. L'isola da cucina come centro dell'ambiente

MACHIAVELLI: Cucina in stile  di MOB ARCHITECTS
MOB ARCHITECTS

MACHIAVELLI

MOB ARCHITECTS

L'isola da cucina nel caso di uno spazio limitato può e deve sintetizzare in sé funzioni differenti e molteplici, che siano in grado di soddisfare tutte le esigenze, dalla preparazione alla cottura dei cibi, sino al consumo dei pasti e alle esigenze più prettamente conviviali e ricreative a cui la cucina, anche se piccola, deve saper rispondere.

Come vediamo in questo caso, nella proposta di Mob Architects per un piccolo loft a Roma, l'isola da cucina si trova al centro dello spazio ed è dotata di un piano alto che, oltre a ospitare il piano cottura a induzione, diventa un tavolo bar funzionale circondato da alti sgabelli colorati. 

2. L'isola che unisce attraverso il colore

Casa Giano: Cucina in stile  di MIROarchitetti
MIROarchitetti

Casa Giano

MIROarchitetti

La struttura dell'isola da cucina può anche diventare elemento di raccordo e unione tra i diversi ambiti di uno spazio limitato, da sfruttare tanto in termini d'uso che in termini visuali. Sfruttando i colori, per esempio, e la loro bilanciata alternanza: il bianco e nero, come nel caso che vediamo, diventa la cifra dell'intero ambiente.

3. L'isola da cucina che raccorda lo spazio

L'isola da cucina diventa un elemento imprescindibile anche quando si tratta di raccordare lo spazio della cucina, individuandone aree e competenze distinte e allo stesso tempo mantenendone una organizzazione organica e unitaria.

4. L'isola che si divide

La scarsità dello spazio a disposizione, può far optare per un'isola da cucina capace non solo di dare spazio ai piani di lavoro e cottura, ma anche di prolungarsi in piani separati che diventano di raccordo, trasformando la cucina anche in sala da pranzo. Tutto, come vediamo, in poco spazio e con efficacia.

5. L'isola cucina raccolta

QBETTO: Cucina in stile  di SteellArt

Se lo spazio lo richiede, sarà necessario, come detto, adottare soluzioni di sintesi, che alla preparazione e cottura aggiungano la capacità di ospitare. Come vediamo nel caso di Qbetto, un ripiano a scomparsa è capace di trasformare l'isola da cucina in un tavolo. 

Siete interessati all'argomento? Scoprite anche:Come arredare una cucina piccola: semplici idee per spazi ristretti.E adesso tocca a voi.Diteci cos...
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!