Arredare in toni chiari o scuri? 6 linee guida da seguire

Sabrina Tassini – homify Sabrina Tassini – homify
Loading admin actions …

Toni chiari o scuri? Indubbiamente una scelta controversa, quella da affrontare per definire l'interior design della propria casa. Sono numerosi i vantaggi delle nuance neutre come bianchi ed ecrù, luminose e con effetto amplificatore dello spazio che rivestono, come altrettanti sono quelli dei colori scuri, dal grigio al marrone, che rendono intrigante e intenso ogni spazio dando risalto a matericità e volumi. 

Quando usarli? Ma soprattutto, come garantire equilibrio agli ambienti domestici anche tramite l'utilizzo di colori specifici? Le tendenze cromatiche più attuali, tra le altre cose, aiutano poi a delineare una panoramica precisa indirizzandoci su quali siano le tinte must su cui puntare. Ecco 6 linee guida fondamentali da seguire. 

Toni chiari

Le tonalità chiare, dai più neutri bianco ed ecrù, ai più trendy pastelli, rimangono un must dell'arredamento contemporaneo, in particolare in funzione degli spazi relativamente più ristretti, in ambito residenziale, a cui siamo abituati rispetto a case non di nuova costruzione. I colori chiari sono in grado di riflettere la luce e rendere luminoso e più spazioso qualsiasi ambiente, in particolare su rivestimento e pavimento. Materiali come il vetro sono indubbiamente grandi alleati dei colori chiari proprio per amplificarne, tramite la loro trasparenza, l'effetto di rifrazione dell'illuminazione naturale. Lo stile scandinavo, ad esempio, fa delle nuance leggere e pulite, la sua bandiera.

Toni scuri

I Neutri: Pareti & Pavimenti in stile  di Artesia
Artesia

I Neutri

Artesia

I toni scuri come le sfumature del nero e del grigio, dall'antracite al fumo di Londra, avvolgono gli spazi più attuali e dal sapore minimale, rendendoli intensi e decisamente intrisi di densità. I colori scuri risaltano le geometrie e gli effetti volumetrici e materici, anche grazie alla corretta posizione rispetto al sistema di illuminazione scelto. Indubbiamente suggestivi, appaiono eleganti e sofisticati, indicati principalmente per contesti dal gusto contemporaneo.

Le palette naturali

Tra i toni chiari e quelli scuri, a consolidarsi ormai nel panorama dei colori più gettonati per il rivestimento di superfici e l'arredamento delle stanze di abitazioni e location commerciali, sono le palette che includono i legni, le pietre naturali e più in generale tutti gli effetti ispirati al mondo atmosferico e della natura. Questa tendenza appare sintomatica di un vero e proprio ritorno alla semplicità e alla sincerità, sia nell'interior che nell'outdoor design, cercando di entrare in un'ottica sempre più green e di costruire e decorare casa mantenendo coerenza con il contesto territoriale e senza creare fratture con l'ambiente esterno.  

Quando è meglio chiaro e quando scuro?

Luminosi e ottimi per far apparire gli spazi decisamente più ampi e ariosi, i colori chiari risultano adatti a rivestire e arredare ambienti come sottotetti, mansarde, piani soppalcati. Così facendo avrete ottenuto uno spazio brillante e moderno anche senza l'aiuto di un sistema di illuminazione all'avanguardia. I colori scuri, al contrario, facendosi garanti di uno stile eclettico e del tutto affascinante, sono ideali per ambienti dal gusto underground in abbinamento a spazi rivestiti in brown brick, oppure in contesti country in cui a dominare sono legni scuri, o minimali, con protagonisti neri e grigi. Sarà necessario in questo caso fare attenzione alla stanza in cui si inseriscono: optate per i toni scuri quando avete a disposizione metrature molto ampie a cui dare una miglior definizione. 

Trovare l'equilibrio giusto in ogni stanza

Cucina in stile in stile Minimalista di RSRG Arquitetos
RSRG Arquitetos

Apto. João

RSRG Arquitetos

Il diktat principale, che si preferiscano i toni scuri o chiari, rimane l'equilibrio tra le componenti. Arredare casa utilizzando entrambe le palette significherà garantire un'aria fascinosa e piena di personalità all'intera abitazione. Dosate allora le due categorie in parti uguali, prediligendo le sfumature chiare su rivestimento della parete e pavimentazione, inserendo tocchi di colore nell'interior design, su mobili e accessori, oppure date una sferzata di vitalità a ogni stanza con fiori e piccoli complementi. L'effetto wow è garantito!

Le tendenze più succulente

Secondo le tendenze più succulente arrivate dritte dritte dagli studi di analisi e trend setting più internazionali, i colori vincenti per l'annata 2016 sono proprio i pastelli, in particolare, il fantomatico Rosa Quarzo e l'azzurro Serenity, seguiti dai più vivaci Buttercup e Peach Echo, decretati dalla nota Pantone. Nell'ambito domestico, queste linee guida cromatiche si traducono in piacevoli sedute colorate, lampadari divertenti, vasi, quadri e tavolini nelle nuance di tendenza, che sappiano, anche solo a piccole dosi, rendere cool tutte le stanze. Perchè non provare con una parete interamente dipinta in una tonalità trendy? In alternativa, la carta da parati potrà essere un giusto elemento da sfruttare proprio con questo scopo. 

Leggete anche: Come scegliere e verniciare le pareti con colori scuri!
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!