Stratigrafia Tetto: 15 Considerazioni da Fare | homify

Stratigrafia Tetto: 15 Considerazioni da Fare

Matteo Russo Matteo Russo
CASA IN LEGNO VARESE CasaAttiva Case in stile mediterraneo
Loading admin actions …

Un buon tetto deve essere isolato termicamente e proteggerci dalle intemperie. Tuttavia, affinché esso svolga la funzione a cui è preposto, sarà meglio realizzare vari strati che facciano in modo di garantire un isolamento efficace. La stratigrafia è una tecnica che consiste nel sovrapporre un insieme di strati differenti che interagiscono tra loro e svolgono la funzione che svolgeva un tempo il vecchio telaio. Pertanto, attuando questa tecnica di costruzione, la stratigrafia del tetto ci aiuterà a: 1) Proteggere la nostra abitazione dalle intemperie; 2) Isolare termicamente l'abitazione trattenendo il calore; 3) Realizzare un copertura robusta e duratura; 4) Impermeabilizzare ed evitare infiltrazioni. Tuttavia, è importante che il lavoro venga svolto correttamente altrimenti potreste essere costretti a smantellare il tetto e dover rifare tutto daccapo.

1. Interventi di isolamento

Gli interventi di isolamento termico e quindi di stratigrafia delle coperture, si possono classificare in base al posizionamento del materiale isolante nella struttura. Pertanto, si distinguono due tipi di coperture: coperture piane a tetto caldo e coperture piane a tetto rovescio. Nel primo caso, il materiale isolante è posizionato sotto il manto impermeabile, nel secondo, il materiale isolante è posizionato sopra il manto impermeabile.

2. Soluzione a tetto caldo

Dettaglio stratigrafia. Manifattura Maiano spa Pareti & Pavimenti rurali
Manifattura Maiano spa

Dettaglio stratigrafia.

Manifattura Maiano spa

Nelle soluzioni a tetto caldo sarà fondamentale una barriera al vapore sul solaio da applicare prima della posa dell'isolante. Al di sopra della posa sarà posizionato il manto impermeabile che avrà anche il compito di limitare l'evacuazione del vapore acqueo proveniente dagli ambienti domestici.

3. Soluzioni a tetto rovescio

CASA IN LEGNO VARESE CasaAttiva Case in stile mediterraneo
CasaAttiva

CASA IN LEGNO VARESE

CasaAttiva

Per quanto riguarda il tetto rovescio, attraverso uno strato di polistirene estruso riuscirete a isolare il manto impermeabile dalle escursioni termiche e dalle intemperie, garantendo grande resistenza e affidabilità.

4. Polistirene estruso

Uno dei materiali più utilizzati per questo tipo di copertura è sicuramente il polistirene estruso. Viene prodotto sotto forma di pannelli costituiti da una struttura a celle chiuse contenenti aria. Tale processo produttivo permette di ottenere un prodotto dalla struttura regolare e compatta che lo rende un materiale isotropo, omogeneo e stabile. Ideale per le coperture.

5. Stratigrafia copertura piana

Pannelli Fotovoltaici PEF Italia SPA Tetto piano Vetro Metallizzato/Argento
PEF Italia SPA

Pannelli Fotovoltaici

PEF Italia SPA

La stratigrafia di una copertura piana consente di posizionare il manto impermeabile sul materiale isolante, rendendolo resistente a sbalzi termici, esposizione ai raggi solari, sollecitazioni meccaniche come agenti atmosferici e calpestio. È molto importante scegliere un manto impermeabile di alta qualità e che sia messo in posa a regola d'arte.


6. Isolante termico

Il posizionamento dell’isolante termico all’esterno del solaio di copertura è uno step importantissimo perché fa sì che la copertura accumuli una consistente quantità di calore durante il giorno, che poi verrà trasmesso all'ambiente domestico durante la notte. Il confort termico sarà assicurato.

7. Stratigrafia cool roof

il volume dell'ingresso principale a doppia altezza Studio Dalla Vecchia Architetti Complesso d’uffici moderni Vetro Arancio
Studio Dalla Vecchia Architetti

il volume dell'ingresso principale a doppia altezza

Studio Dalla Vecchia Architetti

Vi sono alcune coperture dalle caratteristiche uniche e inimitabili. I cosiddetti cool roof sono coperture dal design moderno che hanno una elevata capacità di riflettere l’irradiazione solare incidente e allo stesso tempo emettono energia termica. Anche se sottoposti a irraggiamento solare diretto, mantengono una bassa temperatura superficiale.

8. Copertura verde

La copertura verde è un'altra soluzione interessante da valutare. Infatti, la vegetazione rinfresca l’aria attraverso l’evaporazione, produce ossigeno e fissa le polveri. A livello urbano, consente il recupero dell'acqua e la riduzione del carico sulle reti fognarie. Per quanto riguarda l'isolamento termico, questa soluzione vi garantirà un isolamento aggiuntivo grazie agli strati di terreno.

9. Controllo igrometrico

In base alle norme attuali, sarà necessario analizzare con attenzione la stratigrafia del tetto al fine di evitare il rischio di formazione di muffa. Un altro rischio è quello di mantenere stabile le condensazione interstiziali, affinché l'umidità non raggiunga tassi troppo elevati. Cercate sempre di aggiungere membrane con alto coefficiente di resistenza al vapore.

10. Caratteristiche ignifughe

Dettagli del tetto ventilato Kit Casa Italia Tetto
Kit Casa Italia

Dettagli del tetto ventilato

Kit Casa Italia

Nella stratigrafia del tetto dovrete sempre dotarvi di prodotti dalle caratteristiche ignifughe adeguate. A livello europeo esiste un sistema di classificazione che identifica 7 classi: A1, A2, B, C, D, E e F. L’argilla espansa, e i premiscelati con esso contenuti, appartiene alla classe A1 ovvero incombustibile: la migliore sicurezza contro il fuoco.

11. Spolvero al quarzo

Sopraelevazione in legno: lo spazio che aumenta. Wood Beton Spa Casa prefabbricata Legno Bianco
Wood Beton Spa

Sopraelevazione in legno: lo spazio che aumenta.

Wood Beton Spa

Per rendere la vostra stratigrafia ancor più resistente, potreste ricorrere allo spolvero al quarzo per fortificare la superficie di calpestio a pochi millimetri di spessore sulla superficie del getto di calcestruzzo, tale da renderlo molto resistente all’abrasione e alle sollecitazioni meccaniche.

12. Disposizioni di legge

La normativa prescrive di verificare che in tutte le zone climatiche, ad esclusione della F, il valore della massa superficiale delle pareti opache verticali, orizzontali o inclinate, sia superiore a 230 kg/mq. La stessa norma richiede l’utilizzo di materiali e tecniche di costruzione che permettano di contenere le oscillazioni della temperatura degli ambienti in funzione dell’andamento dell’irraggiamento solare.

13. Professionisti del settore

Data la complessità dell'intervento, ricordate di affidare la realizzazione dei lavori a professionisti competenti che da un lato vi assicurino la corretta riuscita dell'opera e dall'altro vi facciano rispettare le norme in materia.

14. Stratigrafia pareti

Dettaglio stratigrafia. Manifattura Maiano spa Pareti & Pavimenti rurali
Manifattura Maiano spa

Dettaglio stratigrafia.

Manifattura Maiano spa

La stratigrafia potrà anche interessare le pareti della vostra abitazione. In tal caso l'intervento seguirà dinamiche diverse pur garantendo un corretto e maggiore isolamento termico della vostra abitazione.

15. Conclusione

Sottotetto - riuso creativo atelier architettura Tetto
atelier architettura

Sottotetto – riuso creativo

atelier architettura

Ora che siete stati messi al corrente di tutto quello che vi serve sapere sulla stratigrafia, non vi resta che scegliere come procedere in base alle caratteristiche tecniche della vostra copertura.

Vi è stata utile questa guida alla stratigrafia del tetto? Lasciate un commento.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!