Altezza Seduta Divano: 10 Cose da Sapere sull'Argomento...e Oltre | homify

Altezza Seduta Divano: 10 Cose da Sapere sull'Argomento… e Oltre

Maria Laura Leo Maria Laura Leo
Groundpiece - Flexform Mobilificio Marchese Soggiorno moderno Bianco
Loading admin actions …

I divani, oggetti d'arredo di frequentissimo utilizzo nelle case di tutti noi, non sono degli arredi da scegliere senza fare alcuna considerazione soltanto per la loro ampia diffusione nel settore.

Anche il divano ha caratteristiche proprie che andrebbero analizzate in fase di acquisto per permettere al mobile di adattarsi perfettamente all'ambiente in cui dovrà inserirsi.

L'altezza della seduta del divano, le dimensioni del divano a 3 posti o del divano a 4 posti, l'ingombro di un'eventuale penisola, la presenza o meno dei braccioli sono solo alcuni degli elementi che andrebbero valutati.

Osserviamo insieme ciò che proprio si deve sapere quando si sceglie un divano e come questi fattori possano influenzare l'acquisto del mobile per la propria casa.

1. Altezza seduta divano

Zona living in stile minimalista con divano bianco Soffici e Galgani Architetti Soggiorno minimalista Bianco
Soffici e Galgani Architetti

Zona living in stile minimalista con divano bianco

Soffici e Galgani Architetti

Una delle caratteristiche che spesso si tende a non considerare ma che ha un'importanza fondamentale è l'altezza della seduta del divano.

Quest'ultima, infatti, non è sempre quella per così dire standard, studiata per fare in modo che una persona di altezza media possa sedersi comodamente piegando le ginocchia.

Soprattutto nelle case dallo stile più orientaleggiante, seguendo una tradizione che preferisce il contatto con il pavimento e la posizione in ginocchio, il divano può toccare quasi terra, distaccandosi da essa soltanto grazie allo spessore del cuscino inferiore.

Ne consegue che l'altezza della seduta del divano sia importantissima soprattutto in relazione allo stile della stanza in cui sarà posizionato l'arredo e, insieme a colore, forme e linee, deve adeguarsi alle caratteristiche proprie di quella tendenza per poter contribuire a creare un'atmosfera organica e armoniosa.

2. Non solo altezza seduta divano, ma anche larghezza

Arredo salotto con divano moderno con penisola angolare TopArredi Soggiorno moderno
TopArredi

Arredo salotto con divano moderno con penisola angolare

TopArredi

Più frequentemente tenuta in considerazione rispetto all'altezza della seduta del divano è la sua larghezza.

Ciascun posto a sedere, spesso identificato da un numero pari di cuscini inferiori, può avere dimensioni differente a seconda delle caratteristiche di design del divano scelto.

Alcuni mobili di questo tipo possono avere cuscini molto larghi, tali da ospitare su di essi anche più di una persona, pur identificando un solo posto a sedere.

Si tratta, principalmente, dei divani di fattura più moderna, che seguono una tendenza tutta contemporanea a preferire a volte addirittura il cuscino unico pur non volendo per questo accogliere una sola persona sull'intero arredo.

2.1 Non solo altezza seduta divano, ma anche larghezza

L'intenzione è più quella di trasmettere un'idea, quella dell'ampiezza, che porta con sé una sorta di lussuosità ed eleganza.

In un contesto in cui less is more, del resto, meno interruzioni sono presenti, più bella appare l'immagine finale di un mobile che si sveste della sua funzione puramente pratica di offrire un posto a sedere e si ricopre di raffinata e ricercata bellezza, contribuendo a creare una certa immagine estetica dell'intero ambiente.

2.2 Non solo altezza seduta divano, ma anche larghezza

Stand fiera White per Fragiacomo MM Company Allestimenti fieristici moderni
MM Company

Stand fiera White per Fragiacomo

MM Company

Questo, tuttavia, non vuol dire che non esistano più le sedute di ampiezza per così dire convenzionale.

Pur essendo contemporanee, alcune aziende propendono per uno stile più classico che, quindi, continua a preferire le dimensioni della seduta proprie del divano tradizionale.

Nell'esempio in foto possiamo osservare proprio un divano a 3 posti in cui le sedute sono individuate da cuscini di dimensioni piuttosto contenute, tali da poter accogliere una persona sola. Ne deriva che il numero di posti complessivo è esattamente lo stesso individuato dal numero dei cuscini presenti.

3.1 Divani a 3 o 4 posti e abbinamenti

Divano New York Cogal Home Soggiorno in stile industriale Marrone
Cogal Home

Divano New York

Cogal Home

Differente, invece, è stata la scelta fatta per questo ambiente. Un divano dal look elegante e classico è stato abbinato a cuscini con stampe dallo stile industriale, un chiaro eco alla parete in mattoncini e al lampadario metallico che scende al centro della zona conversazione.

Anche l'accostamento del pouf quadrato con fasce bianche è giocato sul contrasto stilistico, ma l'effetto complessivo è quello di arredi che, pur differenziandosi l'uno dall'altro, contribuiscono a creare un'immagine armonica e organica del salotto.

3. Divani a 3 o 4 posti e abbinamenti

Soggiorno vista sul divano Arch. Sorbo Soggiorno classico Legno Beige
Arch. Sorbo

Soggiorno vista sul divano

Arch. Sorbo

A prescindere dal fatto che si scelga di arredare una zona giorno con divani a 3 posti o divani a 4 posti, capita frequentemente di dover abbinare questi arredi ad altri elementi come poltrone, pouf, tavolini e cuscini.

In tutti questi casi la regola generale è una sola: la ricerca dell'armonia. Sia che si opti per l'abbinamento cromatico e materico, sia che si preferisca il contrasto, il risultato finale deve essere quello di elementi che, pur essendo diversi per natura e caratteristiche, dialogano perfettamente tra di loro.

L'esempio in foto mostra un divano a 3 posti arricchito da un'ampia collezione di cuscini a cui è stato affiancato un pouf tavolino che riprende il disegno dello schienale e ne ripropone la palette cromatica.

4. I divani e i colori

Un'altra variabile da considerare in fase di acquisto di divani a tre o a quattro posti e quella dei colori che caratterizzano la loro tappezzeria.

Accanto alle tradizionali soluzioni monocromatiche, infatti, esistono anche vere e proprie composizioni di colori che si accostano le une alle altre in maniera ricercata e armonica per dare all'arredo un carattere di originalità e particolarità.

Nella maggior parte dei casi, per quanto riguarda le colorazioni, la personalizzazione lascia al cliente ampie possibilità di scelta, dandogli l'opportunità di accostare sfumature e nuance differenti in base ai propri gusti.

Per effettuare quest'operazione al meglio ancora una volta la regola generale è la ricerca dell'armonia.

4.1 I divani e i colori

Il gioco dei colori deve puntare sempre alla ricerca di accostamenti in abbinamento o a contrasto che mettano in risalto la bellezza dell'arredo stesso, inserendosi in maniera mai stonata con il contesto circostante.

Questo non vuol dire che tinte chiare devono essere accostate ad altre tinte chiare, ma che è o orientandosi sulla stessa palette o optando per distacchi cromatici piuttosto evidenti, come nell'esempio mostrato in immagine, l'intenzione generale deve essere sempre quella di dare al divano un aspetto piacevole e armonioso.

5. I divani e i colori… degli altri arredi

Oltre che all'abbinamento tra i vari moduli che identificano le sedute del divano, bisogna anche tener conto, come linea generale, degli altri colori presenti nella stanza sotto forma di arredi e accessori.

Nello specifico, sebbene sia possibile sempre giocare sul contrasto cromatico e materico, molto frequentemente si va alla ricerca dell'abbinamento, ovvero di soluzioni che sposano una sfumatura e si orientano sulle variazioni sul tema della stessa.

Questo vuol dire che, in un salotto come quello mostrato in immagine, in cui tutto l'arredamento è giocato sui toni del bianco e del marrone, anche nella scelta del divano si opterà, per tappezzerie accessori, per una sfumatura di queste due tinte.

Il risultato finale è sicuramente molto elegante e armonico, perché frutto di uno studio attento e di una scelta pensata di colori e sfumature opportunamente distribuiti nello spazio del living.

6. Divani a 3 posti e accessori

La casa in piazza B+P architetti Soggiorno in stile industriale
B+P architetti

La casa in piazza

B+P architetti

Elementi che non possono mancare in qualsiasi salotto che si rispetti sono sicuramente gli accessori. La loro scelta è molto importante, soprattutto se questi devono essere abbinati al divano presente nella stanza.

Sì perché, al di là dell'accostamento cromatico o materico che si può ricercare con il mobile, anche il loro posizionamento è degno di un'attenta valutazione.

I cuscini, nello specifico, oltre ad essere dei puri elementi decorativi, in alcuni casi fungono da veri e propri assistenti alla seduta, contribuendo a rendere più confortevole la permanenza sul mobile.

Al pari dell'altezza della seduta del divano, che deve essere tale da risultare agevole per chi vi si siede sopra, anche i cuscini devono essere disposti, oltre che secondo il gusto estetico, anche in base alle esigenze pratiche.

E le loro dimensioni devono essere tali da contribuire al comfort generale.

Nell'immagine in esempio possiamo proprio osservare dei cuscini che, posizionati agli angoli del divano a tre posti, oltre ad aggiungere un tocco di colore all'ambiente e quindi a svolgere una funzione estetica, possono essere utilizzati per accorciare la distanza della profondità della seduta.

6.1 Divani a 3 posti e accessori

Diverso è, invece, il discorso quando si sceglie di utilizzare gli accessori a puro scopo decorativo. È il caso dell'esempio in foto, in cui un paio di cuscini cilindrici in pendant con la tappezzeria del divano a tre posti sono posizionati ai lati dei braccioli come puro ornamento dell'arredo.

La collocazione sembra quasi voler rinforzare l'idea del bracciolo stesso quale limite fisico del mobile, oltre ad aggiungere un tocco in più che si porta dietro l'idea del lusso e della ricchezza.

7. Divani a 4 posti senza braccioli

soggiorno ARCHISPRITZ Soggiorno moderno Rosa
ARCHISPRITZ

soggiorno

ARCHISPRITZ

A volte può capitare che un semplice divano a tre posti possa essere interpretato, a parità di dimensione, come un divano da quattro posti. Questo avviene semplicemente eliminando l'ingombro che occuperebbero i braccioli.

Figli di una tendenza sicuramente moderna e contemporanea, i divani a quattro posti senza braccioli sono i prediletti da chi non vuole sprecare nemmeno un po' di spazio nel proprio salotto, utilizzando ogni centimetro quadrato del divano per permettere ai propri ospiti di sedersi comodamente nella zona conversazione.

Se l'idea di un divano senza braccioli può portare a immaginare un mobile incompleto, basta osservare l'esempio in foto per ricredersi.

In questo salotto dal look eclettico e originale, il divano senza braccioli costituisce un validissimo punto in cui sedersi comodamente per chiacchierare con gli amici godendosi la compagnia e il comfort dell'arredo stesso.

8. Divani a 3 e 4 posti che diventano angolari

Soggiorno-Cucina PLUS ULTRA studio Soggiorno minimalista Beige
PLUS ULTRA studio

Soggiorno-Cucina

PLUS ULTRA studio

In alcuni casi piuttosto che scegliere l'accostamento di divani a tre posti e divani a quattro posti, si opta per una soluzione unica, continua, che rigira a 90° diventando un divano angolare.

Questo tipo di seduta si caratterizza per la sua eleganza e raffinatezza, ma ha un limite che è quello delle dimensioni del divano stesso. Il divano angolare, infatti, richiede dei living particolarmente ampi che consentono non solo il collocamento dell'arredo, ma anche la comoda fruizione.

A differenza dei divani a 3 e a 4 posti singoli, che possono essere distribuiti con maggiore libertà e indipendenza all'interno della stanza, il divano angolare impone la presenza di uno spazio importante per la sua collocazione.

8.1 Divani a 3 e 4 posti che diventano angolari

Vista del soggiorno andrea-bendinelli Soggiorno moderno Cemento Marrone
andrea-bendinelli

Vista del soggiorno

andrea-bendinelli

Va sottolineata, tuttavia, la loro capacità di rendere immediatamente social una zona giorno, grazie alla loro forma avvolgente che sembra quasi voler racchiudere tutti in un unico e grande abbraccio.

Non a caso i divani angolari trovano la loro massima espressione nel posizionamento verso la parte libera della stanza, pur essendo frequentemente rivolti anche in direzione opposta, come a voler creare un'atmosfera più intima e privata.

8.2 Divani a 3 e 4 posti che diventano angolari

È il caso dell'esempio in foto, che mostra un divano angolare di dimensioni equiparabili a quelle di un divano a tre posti, rivolto verso una parete attrezzata.

Questa collocazione cerca quasi di definire idealmente, senza alcuna parete divisoria, una zona relax all'interno di un living open space in cui si vuole dare una funzione ben precisa ad ogni area, così da ritagliarsi anche in uno spazio aperto un posto privato tutto per sè.

9. Divani a 3 posti in ambienti piccoli

Anche chi vive in case di dimensioni contenute può evitare di rinunciare al divano a tre posti. Basta semplicemente optare per degli espedienti che, in maniera furba ma efficace, consentono l'utilizzo di arredi di dimensioni importanti.

Un divano a tre posti senza braccioli, per esempio, può essere un buon compromesso tra la possibilità spaziale e la volontà di un mobile ampio e comodo.

L'esempio in foto mostra proprio un divano dal design moderno e contemporaneo posizionato in un'angolo dalle caratteristiche minimaliste ed essenziali.

Il tocco di colore degli accessori arricchisce un mobile che si caratterizza per delle linee semplici e sobrie, in perfetta armonia con l'ambiente circostante.

9. Divani a 3 e 4 posti non solo da interno

render zona terrazzo ARTREADY Balcone, Veranda & Terrazza in stile moderno
ARTREADY

render zona terrazzo

ARTREADY

Abbiamo parlato finora dei divani soltanto contestualizzandoli all'interno delle abitazioni, senza considerare che anche per l'outdoor è possibile trovare salottini e accessori che non hanno niente da invidiare a quelli indoor.

Basta osservare l'esempio in foto per averne prova: si tratta di un giardino arredato con un ampio divano angolare, le cui dimensioni si avvicinano molto a quelle che raggiungerebbero un divano a tre posti è un divano a quattro posti.

Lo stile è semplice, sobrio e moderno, come accentua l'elemento centrale che a tutto l'aspetto di un tavolino, ma in realtà è un camino a bioetanolo pensato con l'idea di riscaldare gli ospiti quando il clima si fa più rigido.

10 cose da sapere sui divani: dall'altezza della seduta alle dimensioni del divano a 3 posti o a 4 posti.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!