Lavello ad Angolo e Non Solo: 10 Cose da Sapere

Maria Laura Leo Maria Laura Leo
Cucina Gola Bergo Arredi Cucina attrezzata
Loading admin actions …

Il lavello è un componente importante in qualsiasi cucina che si rispetti. Ne esistono diversi tipi che si distinguono l'uno dall'altro per forme, dimensioni e caratteristiche materiche.

Una delle tipologie più frequentemente usate, soprattutto in cucine più piccole, è il lavello ad angolo.

In questo caso l'oggetto viene collocato nello spigolo della composizione della cucina, portandosi dietro una serie di caratteristiche e di considerazioni che è necessario fare prima dell'installazione.

Osserviamo insieme cosa vuol dire scegliere una cucina con lavello ad angolo e quali sono le altre tipologie di lavello che si possono trovare in contesti sia moderni e classici.

Ecco una serie di suggerimenti da seguire nel caso in cui si voglia utilizzare un lavello ad angolo e come bisogna comportarsi di fronte a una cucina angolare.

1. Lavello ad angolo e misure

Cucina ad angolo, con penisola e muretto. Progetto Legno s.r.l Cucina attrezzata Legno Bianco
Progetto Legno s.r.l

Cucina ad angolo, con penisola e muretto.

Progetto Legno s.r.l

La prima cosa da considerare se si intende installare un lavello ad angolo è lo spazio che sia a disposizione. Il lavandino, infatti, richiede certe misure che non tutte le composizioni di mobili sono in grado di rispettare.

Bisogna tener conto delle dimensioni delle vasche, della loro profondità, di quello che andrà a finire sotto il lavello stesso e, soprattutto, quanto la collocazione del lavandino in una cucina angolare sia comodo.

Il comfort nell'utilizzo del lavello, infatti, è una variabile fondamentale nella decisione di optare per un lavello ad angolo o meno. Lo spazio deve essere tale da consentire una comoda fruibilità senza rinunciare all'aspetto estetico, che non guasta mai.

2. Cucina angolare e dettagli

Un'altra caratteristica che bisogna tener presente nella scelta di un lavello ad angolo è la capacità del venditore o dell'artigiano che si occupa della realizzazione della cucina di curare in maniera precisa e attenta i dettagli dei mobili.

I raccordi in corrispondenza degli angoli, infatti, devono essere eseguiti con la massima cura, sia per garantire una buona fruibilità degli spazi, sia per assolvere alla funzione di congiuntura estetica tra due elementi accostati in maniera non lineare, ma, appunto, angolare.

Le possibilità di risolvere questo nodo sono tantissime. In immagine se ne vede uno, a titolo esemplificativo, sebbene ogni esperto o ogni artigiano pretenda per soluzioni differenti, frutto di esperienza sul campo e gusto estetico personale.

3. Cucina angolare: non solo lavello ad angolo

Quando si sceglie di realizzare una cucina angolare non è automaticamente certo che si utilizzerà anche un lavello ad angolo.

Nonostante la composizione rigiri a 90°, si può optare anche per una soluzione diversa nella distribuzione di elementi, elettrodomestici e accessori.

Nell'esempio mostrato in foto si nota proprio come il lavello, pur trovandosi all'interno di una cucina angolare, sia stato posizionato lateralmente, accanto alla colonna che ospita il forno.

La scelta è stata dettata, probabilmente, da esigenze spaziali che impedivano il ricorso a un lavello angolare per una pura questione di comodità dell'utilizzo.

Va detto, comunque, che la decisione può derivare anche da un puro gusto estetico. È possibile, infatti, che il proprietario semplicemente non volesse optare per un lavello ad angolo.

3.1 Cucina angolare: non solo lavello ad angolo

Render di progetto OGARREDO Cucina moderna
OGARREDO

Render di progetto

OGARREDO

In alcuni casi si preferisce non occupare l'angolo di una cucina angolare per utilizzarlo come punto di appoggio di suppellettili e decorazioni.

Non essendo, infatti, un punto particolarmente accessibile sotto il profilo della comodità, invece di un lavello ad angolo si posizionano altri oggetti, sia legati alla cucina, sia elementi decorativi come è stato fatto nell'immagine in foto.

Nell'angolo trova posto una piantina che abbellisce e arricchisce la composizione della cucina angolare, organizzata in maniera differente per rispondere ad esigenze diverse da quelle che portano a scegliere un lavello ad angolo.

4. Lavello ad angolo e top

La Cucina ad Isola dell'OpenSpace21 serenascaioli_progettidinterni Cucina attrezzata
serenascaioli_progettidinterni

La Cucina ad Isola dell'OpenSpace21

serenascaioli_progettidinterni

Come qualsiasi altro tipo di lavello, anche il lavello angolare può essere installato in maniera differenterispetto al top della cucina.

Nella più comune e anche più tradizionale configurazione del lavello, l'elemento viene semplicemente adagiato sul topdel mobile che lo ospiterà.

L'arredo viene, ovviamente, sagomato per ospitare la profondità delle vasche secondo le misure del lavello ad angolo o del lavello ordinario che si deciderà di posizionare in quel punto.

4.1 Lavello ad angolo e top

APPARTAMENTO FH IORI ARREDAMENTI Cucina attrezzata Legno Bianco
IORI ARREDAMENTI

APPARTAMENTO FH

IORI ARREDAMENTI

Un'altra soluzione, ricercata principalmente nell'ambito del contesti più moderni, prevede l'installazione sotto top.

In questo caso la vasca del lavello angolare viene incastonata al di sotto dello spessore del piano di lavoro, che nasconde quasi interamente il profilo.

Il risultato, come si può osservare nell'immagine presa in esempio, è di straordinaria eleganza e pulizia formale. È una soluzione che, proprio per le sue caratteristiche estetiche, si sposa bene con stili di arredamento contemporanei, in cui less is more.

In questo caso, tra l'altro, non ci si trova neppure di fronte alla difficoltà di abbinare il materiale di cui è fatto il lavello con il colore scelto per il top, perché la vasca del lavandino viene mascherata da una sagomatura fatta sulla base delle misure del lavello ad angolo stesso.

4.2 Lavello ad angolo e top

Lavello in corian Studio915 Cucina in stile mediterraneo
Studio915

Lavello in corian

Studio915

Un ulteriore opzione, invece, è quella di scegliere un lavabo integrato completamente nel top, dal quale prende il colore e il materiale.

In questo caso il top viene, già in fase produttiva, realizzato con la sagoma di quella che diventerà la vasca del lavello angolare o meno.

Ne deriva un effetto continuo di particolare eleganza, che sfrutta la resistenza dei materiali utilizzati per la realizzazione dei piani di lavoro delle cucine angolari e non per declinarlo anche all'utilizzo del lavello.

L'immagine in foto costituisce un chiaro esempio di quale possa essere l'effetto finale per chi decide di realizzare una cucina con queste premesse.

5. Lavello ad angolo e isola

Cucina a Firenze Mandarò cucine Cucina attrezzata Quarzo Bianco
Mandarò cucine

Cucina a Firenze

Mandarò cucine

Oltre alla configurazione della cucina angolare, una tendenza figlia del periodo in cui ci troviamo a vivere è quella che protende per la realizzazione di isole o penisole.

Si tratta di elementi sciolti, nel primo caso, o collegati alla composizione della cucina soltanto da un lato, nel secondo caso, che si portano dietro una serie di considerazioni sull'utilizzo o meno del lavello ad angolo da tener presente fin dal momento della progettazione.

L'isola, infatti, viene raramente associata al lavello ad angolo, nonostante le misure di una cucina che consente la realizzazione di un elemento free standing siano sicuramente adeguate a quelle dell'utilizzo di tale tipo di lavello.

Quando ci sono le isole, il lavello viene spesso posizionato su di esse, volendo consentire ai proprietari di casa di sfruttare al massimo la libertà di movimento offerta dalla configurazione così immaginata.

5.1 Lavello ad angolo e isola

Capita frequentemente, addirittura, di trovare, nell'ambito di una cucina con isola, un doppio lavello. Uno di questi è collocato sui mobili addossati alla parete, l'altro sull'isola stessa.

L'obiettivo di questa scelta è quello di offrire a chi utilizzerà lo spazio la possibilità di stare in conversazione pur utilizzando il lavello dell'isola, quando si è in compagnia, ma di non essere costretti a lavare le stoviglie davanti a tutti quando si vuole privacy durante la pulizia.

Quando si opta per il doppio lavello potrebbe accadere che uno dei due sia angolare, ma questo dipende fondamentalmente dalla composizione della cucina che si è scelto di realizzare.

Se i mobili sono stati organizzati in modo tale da presentarsi come due linee parallele, non sarà possibile utilizzare un lavello ad angolo.diverso è, invece, il caso in cui una delle due parti della composizione sia una cucina angolare.

In questo caso l'utilizzo del lavello ad angolo, compatibilmente con le misure a disposizione, è un'opzione perseguibile.

6. Lavello ad angolo… rotondo

Sebbene il concetto di angolo rimandi ad una forma squadrata, non è detto che in una cucina angolare non sia possibile inserire un lavello rotondo.

La vasca di forma circolare, infatti, può comodamente essere collocata contro lo spigolo di una composizione che rigira su 90°, pur costituendo una soluzione non particolarmente comoda e agevole nell'utilizzo.

Se, infatti, i mobili della cucina sono quelli di una cucina angolare, non come l'immagine in foto che, invece, rappresenta una composizione lineare, la sistemazione del lavello rotondo nello spigolo potrebbe essere molto scomoda e difficoltosa.

6.1 Lavello ad angolo… rotondo

Cucina in muratura in pietra rustica con ceramiche di Caltagirone presso Agrigento Ceramiche Il Rustico Caltagirone Cucina attrezzata Pietra Bianco
Ceramiche Il Rustico Caltagirone

Cucina in muratura in pietra rustica con ceramiche di Caltagirone presso Agrigento

Ceramiche Il Rustico Caltagirone

È per questo motivo che un lavello ad angolo dovrebbe seguire l'andamento della mobilia e, al contrario, una vasca rotonda dovrebbe essere posizionata in un punto in cui il suo utilizzo risulterà pratico e funzionale.

Il lavello rotondo non è la soluzione ideale per cucina angolare. Si caratterizza, invece, per il suo fascino nelle composizioni lineari, soprattutto dal gusto più antico e classico, come dimostra l'immagine in esempio.

Una cucina in muratura, con ante in legno realizzate su misura e rivestimento in piastrelle decorate, si completa in maniera armonica ed elegante con una doppia vasca rotonda e un rubinetto di antica fattura posto nel centro.

7. Lavello ad angolo? Dipende (anche) dalla vasca

CUCINA RUSTICA 7 SALM Caminetti Cucina in stile rustico Marmo
SALM Caminetti

CUCINA RUSTICA 7

SALM Caminetti

Quando si sceglie una forma particolare per il lavello della propria cucina angolare, non è detto che questo possa rigirare nello spigolo e seguire l'andamento dei mobili come un normale lavello ad angolo.

Nella foto viene spiegato, attraverso l'immagine, di cosa stiamo parlando.

I proprietari di questa cucina hanno optato per un lavello con una particolare sagomatura sul bordo esterno che, considerando le misure di un lavello ad angolo, renderebbe difficoltoso il suo posizionamento nello spigolo della cucina o la sua realizzazione nella variante angolare.

La modanatura esterna, infatti, ha uno spessore che richiederebbe una certa distanza tra la parete e il piano cottura tale da permettere di rigirare in maniera esteticamente valida e praticamente funzionale.

8. Lavello ad angolo e stili e materiali

Particolare lavello rustico e paraspruzzi in cementine Arch. Sara Pizzo - Studio 1881 Cucina piccola Ceramica Bianco
Arch. Sara Pizzo – Studio 1881

Particolare lavello rustico e paraspruzzi in cementine

Arch. Sara Pizzo - Studio 1881

Alla luce di quanto abbiamo visto finora, si può dedurre facilmente che il lavello ad angolo a una soluzione più legata al passato che al presente.

Le proposte più contemporanee, infatti, protendono per composizioni lineari delle cucine, in luogo della cucina angolare, con il conseguente ricorso a lavelli di dimensioni piuttosto ampie, addirittura equiparabili a quelle di un lavello ad angolo, ma sviluppate nella sola larghezza piuttosto che nelle due direzioni.

Anche per quanto riguarda i materiali c'è una bella differenza tra quello che propone l'industria contemporanea e quello che richiede uno stile più antico e classico. Il lavello angolare o non in ceramica bianca è un must delle cucine di un tempo.

In questi contesti l'elemento del lavello si deve distaccare dal top facendosi notare per la sua diversa consistenza materica e per la differente colorazione legata all'utilizzo di materiali non uguali.

L'esempio in foto mostra proprio quanto appena affermato.

9. Lavello ad angolo: misure e alternative

Lavello in acciaio sottopiano di Pietra della Lessinia Bianca Quintarelli Pietre e Marmi Srl Cucina attrezzata Pietra Bianco
Quintarelli Pietre e Marmi Srl

Lavello in acciaio sottopiano di Pietra della Lessinia Bianca

Quintarelli Pietre e Marmi Srl

Per quanto riguarda le misure, il lavello ad angolo è sicuramente una soluzione molto comoda, perchè permette di sfruttare un punto della cucina angolare che altrimenti rimarrebbe probabilmente inutilizzato.

L'alternativa, in termini dimensionali, del lavello ad angolo è il lavello che, con una sola vasca, con due vasche, o con le vasche associate al gocciolatoio, coprono la stessa dimensione che occuperebbe un lavello ad angolo tradizionale pur configurandosi in direzione lineare.

L'esempio in foto mostra proprio un lavello piuttosto importante, composto da un'unica vasca, che consente un utilizzo in totale comodità e praticità, avendo un'ampiezza molto vicina a quella che, per sua natura, avrebbe il lavello ad angolo.

10. Lavello ad angolo ed estetica

A prescindere che si tratti di un lavello ad angolo o di un lavello lineare, la componente estetica non deve mai essere messa completamente da parte.

È vero che, trattandosi di un elemento presente in cucina, stanza nella casa solitamente dedicata più alla praticità che alla bellezza, è la fruibilità ad avere la meglio su considerazioni relative al gusto personale.

Ma è anche vero che in cucina, soprattutto se open space, si trascorre buona parte del proprio tempo in compagnia di familiari e amici e trovarsi in un posto anche piacevole alla vista non è un aspetto da sottovalutare a livello emotivo.

Per questo motivo la scelta del lavello ad angolo o meno deve essere dettata dalla ricerca di una praticità che sia capace di sposare eleganza, raffinatezza e bellezza.

In questo contesto le soluzioni in cui le vasche diventano un tutt'uno con il top sono sicuramente una carta vincente, ma rappresentano soltanto un'opzione tra tante.

.Un esperto del settore sarà sicuramente in grado di consigliare con consapevolezza e competenza, offrendo consigli che garantiranno il raggiungimento di un ottimo risultato.

Lavello ad angolo e non solo: ecco 10 cose da sapere prima di scegliere per una cucina angolare

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!