Un gesto e… il tavolo sparisce!

Alberti Laura Anna Maria Alberti Laura Anna Maria
Loading admin actions …

Utilissimi quando lo spazio scarseggia, ma perfetti anche per aggiungere posti durante una cena tra amici, i tavoli pieghevoli sono un must per le case più giovani. E non solo. Ai classici modelli in metallo smaltato, si sono negli anni aggiunti tavoli pieghevoli dal design sorprendente. Tavoli pieghevoli che, una volta chiusi, diventano quadri. Tavoli pieghevoli in legno naturale, o in colori fluo. Tavoli pieghevoli che, pur con un'estetica straordinaria, non perdono un briciolo della loro funzionalità. In questo post abbiamo raccolto per voi dieci modelli diversissimi tra loro. Per forma, per colore, per dimensione, per destinazione d'uso. Troverete tavoli pieghevoli per la casa, per il terrazzo, per l'ufficio. Persino per la scuola o per l'asilo. Troverete tavoli pieghevoli per aggiungere spazio durante un pranzo, o una cena. E tavoli pieghevoli su cui poggiare il proprio drink senza alzarsi dal divano. Una volta aperti, il loro piano è del tutto uguale a quello di un normalissimo tavolo. Ma, da chiusi, quasi scompaiono. I modelli più piccoli si nascondono in armadi o sgabuzzini, oppure dietro ad una porta; i modelli più grandi si addossano alla parete. Il tavolo sparisce, e lo spazio si moltiplica!

Tavoli pieghevoli: il modello da servizio

Omnibus: Sala da pranzo in stile in stile Moderno di Stones
Stones

Omnibus

Stones

I tavoli pieghevoli possono essere anche tavolini di servizio, come il modello Jazz proposto da Stones. Con base in acciaio, ha il piano in MDF asportabile proposto in quattro diversi colori laccati: bianco, rosso, nero e tortora. Di dimensioni 55 x 55 x h 50 centimetri, si adatta alla perfezione a soggiorni, sale da pranzo e cucine in stile moderno. I tavoli da servizio pieghevoli sono perfetti per appoggiare piatti & co. durante una cena, o per posarvi bottiglie e bicchieri mentre, alla tv, si guarda una partita. 

Tavoli pieghevoli a misura di bambino

Il principe dei tavoli pieghevoli è lui: il modello Graduate Table Seating Units. Non un tavolo per la casa, ma un tavolo a misura di bambino, pensato per la mensa scolastica o per l'aula di un asilo. Qui presentato nella versione tonda, ma disponibile anche nel formato ottagonale, raccoglie 8 sedute ed è pensato, oltre che per ottimizzare lo spazio, per permettere a ciascun bambino di guardare gli altri negli occhi. A produrre questi tavoli pieghevoli è l'azienda Sico Europe Ltd. 

Puro legno

Se, più che di tavoli pieghevoli, necessitate di tavoli allungabili, ecco il modello C-table che la designer Maria Incampo ha progettato per DressHome. Pensato per locali pubblici, è in realtà perfetto anche a casa, per fare spazio agli ospiti dell'ultimo minuto. Le gambe, in massello di rovere, sono inclinate e arretrate rispetto al bordo del piano che, grazie alle lunghe posizionate al di sotto, è apribile e allungabile con un semplice gesto. Da chiusi, i tavoli pieghevoli C-table misurano 90 x 90 x h 75 centimetri.

I tavoli pieghevoli che si trasformano in quadri

Tra i tavoli pieghevoli più originali troviamo il modello Eatables del marchio italiano dima-design. In realtà, Eatables è molto più che un tavolino. Di dimensioni 84 x 84 x h 73 centimetri, una volta richiuso, le sue gambe si nascondono, appiattite, dietro il piano, che diventa un magnifico quadro. E così, la stanza perde un tavolino… . e guadagna una decorazione da parete! I tavoli pieghevoli Eatables sono personalizzabili con stampe fotografiche e con serigrafie da catalogo, oppure con immagini portate dal cliente.

Come un gioco

Ci sono tavoli pieghevoli che sembrano giochi. Divertenti, super colorati. Come il modello Rotary del brand Thut. Gambe in acciaio smaltato nero e piano in resina MDF bicolore (proposto in due versione: nero/verde acido e nero/bianco), la sua superficie può essere raddoppiata o ridotta sollevando o abbassando gli angoli. Dai 90 x 90 centimetri, si passa quindi ai 127.5 x 127.5 centimetri. E viceversa. I tavoli pieghevoli Rotary si adattano così ad ogni esigenza, di stile e di spazio. 

Tavoli pieghevoli: la funzionalità è tutto

Tra i tavoli pieghevoli proposti da Thut troviamo anche il modello 500 Scheren-Tisch, disegnato nel 2001 da Benjamin Thut. Un tavolo pratico, essenziale, che all'estetica preferisce la funzionalità. Realizzato in alluminio anodizzato (ma disponibile anche in MDF verniciato nero, laccato in colori a scelta o in alluminio smaltato colorato), si chiude con una sola mano e può essere arricchito di pratici accessori, come il portariviste. I tavoli pieghevoli 500 Scheren-Tisch possono essere dotati di ruote, per spostarli da una stanza all'altra. 

Meccanismo brevettato

Avete bisogno di tavoli pieghevoli che, una volta chiusi, non occupino che pochi centimetri? Nils Frederking propone Folding Table F2, un pratico tavolo con gambe in acciaio d'alta qualità e piano in legno lamellare impiallacciato. Aperto, il suo diametro misura 120 centimetri; chiuso, occupa solo 60 centimetri di larghezza, 123 d'altezza e 8 di profondità. Il suo meccanismo brevettato, e il suo design minimal, lo rendono adatto agli spazi più piccoli. Da cui può scomparire con un semplice gesto. 

Tavoli pieghevoli: quando vince l'eleganza

Chi l'ha detto che i tavoli pieghevoli non possano essere eleganti? Date un'occhiata a Icaro, disegnato da Studio Perini Architetture per Daphne. Su di una base in acciaio, una serie di doghe si poggiano come fossero una stuoia. Compongono il piano, scendono lungo le gambe, sfiorano il pavimento. Aprendole, il tavolo da 6 diventa un tavolo da 12, grazie a un particolare dispositivo che permette l'aumento della superficie fruibile del piano. 

Tavoli pieghevoli per esterni

I tavoli pieghevoli non trovano posto solo tra le mura di casa. Ci sono anche le versioni outdoor, per il giardino e per il terrazzo. La Tartaruga, ad esempio, propone il modello Cargo di Fermob. Disponibile in tantissimi colori, è leggero e stabile allo stesso. Aperto, misura 128 x 61 x h 73 centimetri e può ospitare fino a 8 persone; chiuso, diventa sottilissimo e può trovar così posto addossato alla parete. 

Tavoli pieghevoli: l'evoluzione

Qual è l'evoluzione dei (più o meno) classici tavoli pieghevoli? Librans, del brand francese Osmose Le Bois, suggerisce una soluzione quasi estrema. Non un tavolo da piegare all'occorrenza, ma pratici cavalletti in multistrato di betulla bianco o nero, sopra cui poggiare un piano a scelta. Fosse anche una semplice asse di legno…  Quando il tavolo non serve, i cavalletti si appendono alla parete, o si nascondono all'interno di un armadio: la soluzione perfetta per creare una scrivania da ufficio in pochi minuti! 

Quale modello vi piace di più? Lasciate un commento.
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!