Carta da Parati e Dettagli Vintage per una Ristrutturazione Sofisticata | homify

Carta da Parati e Dettagli Vintage per una Ristrutturazione Sofisticata

Ornella Correnti Ornella Correnti
Progetto S - Lago Maggiore Bagno eclettico di Studio Zay Architecture & Design Eclettico
Loading admin actions …

Ristrutturare non significa necessariamente cancellare ogni traccia del preesistente per fare posto al nuovo, ma riconfigurare gli ambienti in maniera armoniosa, valutando anche con occhio critico il valore e le qualità degli elementi che è giusto conservare per poi inserirli nel nuovo contesto in modo che non stridano e risultino in linea con lo stile scelto. Per i progettisti, questi elementi da preservare e rivalorizzare possono essere il punto di partenza per la definizione del concept, attorno al quale costruire il nuovo design. Per darvi un’idea di come si possa riuscire a trasformare degli spazi, pur mantenendo inalterate alcune caratteristiche vi mostriamo il progetto dello Studio Zay Architecture & Design per la ristrutturazione di un’intera palazzina sulle rive del Lago Maggiore; un intervento lungo e complesso, che ha coinvolto l’intero edificio, composto da 4 elevazioni e una superficie complessiva di 900 mq, e ha comportato la ridistribuzione degli ambienti interni ma anche interventi strutturali. Materiali di pregio, carte da parati, tonalità vintage, velluti, elementi di recupero: nel progetto del talentuoso duo, tutto al femminile, dello Studio Zay si respira un’irresistibile atmosfera vintage, che si rifà ai meravigliosi anni Venti.

Non perdetevi neanche un dettaglio di questo progetto, continuate a leggere!

1. Recupero e innovazione

Sul chiaro volume parallelepipedo che si sgancia dal soffitto, abbassandosi, si staglia, scenografica, una magnifica raggiera con cupole in ottone e diffusore in vetro opale; questo lampadario degli anni Sessanta è uno degli elementi originali della palazzina che gli architetti dello Studio Zay hanno deciso di mantenere e restaurare, affiancato da faretti incassati con cupola in ottone. Tutto intorno le pareti si vestono di una raffinata carta da parati, dai toni intensi del verde, del bordeaux, dell’ottanio, che si intrecciano, si sovrappongono all’interno di esili e sinuose linee che disegnano cavalli stilizzati. Così le pareti divengono murales.

2. Un bagno d'atmosfera

Uno dei punti di forza dello Studio Zay è l’attenta cura di ogni dettaglio, la scelta meticolosa di finiture e colori che costituiscono uno dei punti cardine dell’ossatura del progetto. Entrando nel bagno disegnato dagli architetti si percepisce la perfetta capacità di bilanciare moderno e retrò in maniera originale; anche qui uno dei must è la carta da parati, sul cui sfondo nero risalta l’intreccio di rami e fogli.

2.1 Un bagno d'atmosfera

Ad interrompere la carta, che riveste anche le porte a scomparsa, delle strette piastrelle posate in verticale, color terracotta su cui si aggancia il top sospeso con lavabo dalle geometrie e il design più spiccatamente moderno. La combinazione di effetto marmo e ottone regala un’atmosfera sofisticata.

3. I dettagli della scala

Le larghe strisce in lino e velluto, grigie e bordeaux, della carta da parati scelta dallo Studio Zay, accompagnano la morbida curva del basamento della scala di collegamento, sormontato da un sottile corrimano in ferro realizzato su disegno e verniciato rosa per abbinarsi alla parete frontale. Le pedate in rovere naturale della scala sono sorrette da alzate in plexiglas bianco, che la rendono più leggera alla vista.

3.1 I dettagli della scala

A fianco della scala, una lampada a parete vintage con finitura in ottone illumina la porta in vetro satinato texturizzato, con telaio e maniglia neri, che conduce all’antibagno. La privacy viene garantita dalla fitta trama del vetro.

4. Illuminazione nascosta

Sottili brick affiancati e disposti in verticale ricoprono l’intera superficie del vano scala, percorso in verticale da un pilastro cilindrico a cui si aggancia il corrimano disegnato dagli architetti dello Studio Zay. Tutto è dipinto con un tenue rosa pastello, le forme sono semplici, sottili e la consistenza materica e la tonalità delle pareti risaltano sotto la luce che sgorga della gola perimetrale creata nel soffitto. Il design di questo spazio proietta in una dimensione senza tempo, quasi sognante.

5. Valorizzare l'antico

L’antico soffitto a cassettoni ha da subito catturato l’attenzione delle progettiste, che hanno scelto di restaurarlo e renderlo protagonista dello spazio; per farlo, è stato progettato un nuovo controsoffitto ribassato in cartongesso che lo cinge tutt’attorno e lo inquadra, illuminandolo dal basso su tutti i lati con delle luci led. La porzione centrale è stata dipinta di bianco e la struttura in legno dei cassettoni ravvivata; dove in precedenza c’era il lampadario, ora si trova un nuovo rosone classico, che segna il baricentro del soffitto. 

Lasciatevi catturare dal sofisticato design retrò di questa palazzina ristrutturata dallo Studio Zay. Lasciateci un commento!
House 1 Camera da letto rurale di Opera s.r.l. Rurale

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!