Il progetto di una casa da amare

Costanza Antoniella Costanza Antoniella
Google+
Loading admin actions …

Ci sono case e case. Ci sono quelle modernissime dai tratti minimali, dove il lusso sta nelle forme geometriche dei pochi mobili presenti. Ci sono, invece, quelle che più che case sembrano musei… grandi mercati dell'antiquariato portati direttamente tra le nostre quattro mura. Ci sono le case delle persone con un conto in banca notevole che non sono intenzionate a nascondere la loro ricchezza, magari con anche qualche caduta di stile. Ci sono le case degli intellettuali, piene di libri e parole e cultura. Poi ci sono le case calde, quelle delle persone normali. Quelle che dello stile minimale, piuttosto che country chic non gli interessa niente, ma che vogliono semplicemente sentirsi a casa una volta rientrati dopo la lunga e stremante giornata di lavoro. Ci sono quelle case dove l'amore si respira nell'aria: l'amore di chi ci vive e l'amore di chi le ha ristrutturate. Ecco, noi oggi vogliamo parlarvi di una di queste case. Di un progetto che a nostro avviso riesce a mettere insieme buon gusto e senso di casa.

Quest'oggi vogliamo portarvi a Udine a vedere da vicino un'abitazione situata all'interno di un complesso popolare realizzato dalla Società Udinese per Case Popolari tra il 1910 e il 1912. La casa, si trova in un complesso costituito da tre gruppi di edifici che formano una cortina edilizia continua lungo la strada. La particolarità dell'abitazione nello specifico è la capacità che si è avuta, durante il periodo della ristrutturazione, di mantenere intatti quasi tutti gli elementi presenti in origine. 

Entriamo

Come detto nell'introduzione, in questa abitazione si è riuscito a recuperare il più possibile i materiali originari, mantenendo intatta l'essenza della casa. I soffitti a grisiola, gli infissi delle porte interne alle stanze, i pavimenti a tavelloni di legno al primo piano e gli intonaci sono stati ripresi e lasciati stare così come si presentavano all'origine. L'immobile, infatti, nonostante l'età si presentava in buono stato senza presentare segni di cedimenti e infiltrazioni. Pertanto, è stato possibile lasciare pressoché immutato l'impianto costruttivo.

I materiali

Per le finiture sono stati scelti materiali naturali e di altissima qualità e che ben si allineano ai sistemi tradizionali usati all'epoca della costruzione di queste case. Per lasciare viva l'essenza dell'abitazione evitando di farle perdere quel fascino non moderno che la contraddistingue, si è deciso di non toccare la parete esattamente dietro al divano. L'ambiente presenta un arredamento semplice, ma elegante, capace di creare, con i suoi toni caldi, un atmosfera molto accogliente.

Il bagno

Con la ristrutturazione si è tentato di mantenere e recuperare lo stato originale degli spazi, solamente alcune parti della casa si sono viste cambiare a favore di un adeguamento strutturale o funzionale ai canoni moderni. Durante il recupero dei materiali, le cementine di inizio secolo sono state prese e reinterpretate: nel bagno sono diventate un tappeto, mentre in cucina sono state lasciate in modo da proteggere il muro.

Il giardino

Un giardino semplice e che sa di buono, proprio come l'intera casa. Ghiaia al suolo e un tavolo bianco sormontato da una tovaglia azzurra a quadretti. Una vite occupa il primo piano di questa fotografia. Immaginiamoci a chiacchierare con i nostri amici durante un pranzo domenicale, la carne sulla brace e il vino in tavola. Un buon vino friulano, ovviamente.

In cucina

Per ottenere una zona giorno più ampia, è stata eliminata una parete portante in modo da ottenere uno spazio più funzionale in quanto collegato direttamente al giardino, che come abbiamo visto dispone di un grande tavolo. La cucina centrale è il perno attorno al quale gira tutta la casa: è da qui infatti che si ha accesso alle scale che portano al livello superiore ed è sempre da quei che si passa per andare all'esterno. Anche la cucina mantiene lo stile semplice di tutta la casa: i colori chiari mescolati ad elementi d'arredo in legno fanno si che l'atmosfera accogliente si respiri in tutti gli ambienti.

Al piano di sopra

Come abbiamo notato in cucina si trova la rampa di scale che porta alla zona notte situata al livello superiore. Qui, si può notare come i colori cambino, lasciando spazio ad una prevalenza di bianchi. Per dare un tocco di colore in tutta la casa, sono state poste piante in molti angoli: vista la luminosità di tutta l'abitazione, il verde non farà fatica a crescere, anzi! Gli infissi hanno lo stesso disegno di quelli che si facevano all'epoca di costruzione, ma a differenza di questi ultimi, quelli presenti in questa casa, hanno tutte le caratteristiche dei serramenti di nuova generazione.

In camera da letto

La camera da letto si presenta in un look total white con un arredo elegante, complice anche il letto a baldacchino e il lampadario antico in fondo all'ambiente. Il progetto di questa casa mostra come un programma di recupero degli ambienti possa sì rimetterli a nuovo, ma anche salvarli da grandi stravolgimenti, conservando il patrimonio edilizio storico dandogli un volto innovativo e senza tempo.

Vi è piaciuto questo progetto? Lasciate un commento.
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Richiedi tuo preventivo gratis

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!