Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

homify 360°: architettura minimalista in Giappone

Eugenio C. – homify Eugenio C. – homify
Google+
Loading admin actions …

La nostra rubrica homify 360° ci porta di solito a parlare di progetti affascinanti, spesso esotici, provenienti dai più svariati angoli del globo. Oggi non fa eccezione! Vi presentiamo un’estensione di un progetto di casa unifamiliare creata a Yaizu, uno dei più grandi porti per la pesca in Giappone, nel cuore della prefettura di Shizuoka. L’edificio, progettato dallo studio giapponese MA Style Architects, combina elementi della tradizione e un'atmosfera zen minimalista, tipica dell’architettura giapponese contemporanea. Il duo di designer è infatti noto per i suoi eccezionali progetti residenziali che offrono ai loro clienti ambienti dolci e armoniosi che sono un chiaro invito al relax. Ma vi faremo giudicare con i vostri stessi occhi.

La facciata

All'esterno, si può apprezzare il volume semplice ed efficace della costruzione che ben si adegua al contesto circostante. Le proporzioni di elementi come il tetto spiovente, tipico delle case rurali giapponesi, sono state studiate attentamente per la nuova costruzione, perpetuando quelle che sono le caratteristiche degli edifici tradizionali di questa zona del Giappone. In fondo, sulla destra, notiamo il corridoio che collega il nuovo ambiente alla casa principale, in modo da creare lo spirito di un unico spazio interno, unito pur essendo separato fisicamente. I proprietari desideravano una zona della loro casa dove poter restare isolati, godendo di un ambiente tranquillo e confortevole, ma comunque collegata in maniera diretta con gli altri spazi della vita di tutti i giorni.

Gli interni

Il piano interno è semplice e chiaro: un lungo prisma rettangolare aperto articola le diverse aree soggiorno e di riposo. Una serie di piccole alcove, aperte o chiuse, ospitano mobili e altre stanze come il piccolo bagno, il bancone della cucina e la scrivania. La struttura del tetto, progettato con l’uso di pannelli in legno chiaro, definisce e dà il ritmo all'ambiente altrimenti totalmente libero e vuoto. In fondo, una scala minimalista fatta di gradini in legno fornisce accesso ad un piccolo soppalco ricavato all'interno della struttura del tetto e che funge da camera da letto.

Spazi e ritmi

Le pareti laterali dell’estensione vengono disegnate con un ritmo regolare di spazi aperti e alcove. Grazie alle magnifiche finestre sull'unico livello, si fornisce molta luce naturale che si trova in perfetta alternanza con le ombre degli angoli chiusi. La vetrata diventa un dipinto reale che incornicia l’atmosfera zen del giardino che circonda la casa e la isola da tutto il resto.

Purezza e materiali

Come precedentemente accennato, scrivanie e mensole sono state inserite nelle nicchie per liberare lo spazio centrale. Così, arredi minimalisti in legno molto leggero forniscono tutto lo spazio necessario per lavorare, ospitando libri e decorazioni. La parte in altezza consente invece di avere ulteriore spazio per l'archiviazione di oggetti dalle dimensioni generose. Nella fotografia, sulla sinistra, troviamo il passaggio/corridoio che collega l'estensione della casa e agisce come camera di compensazione, per consentire agli occupanti un momento di transizione tra le zone più vivaci della casa e quelle dell’estensione, più tranquille e rilassate.  Osserviamo anche un cambiamento di pavimentazione: dal legno chiaro al rivestimento in calcestruzzo lucidato, per un passaggio spaziale morbido.

Il tetto

Per completare questo tour saliamo al piano rialzato. Alle due estremità di questo ambiente troviamo finestre triangolari che prendono la forma del tetto inclinato, consentono di illuminare il mezzanino e altri spazi interni in modo omogeneo. Da qui, l'impatto visivo del tetto è innegabile: la successione di piani verticali, dolcemente illuminati dalla luce creano un movimento che ci proietta verso l'apertura in basso. La semplicità delle linee e dei dettagli contribuiscono ad un'atmosfera rilassate, il vero scopo di tutto il progetto.

Stile zen

In definitiva, questo progetto ci è sembrato ideale per parlare di uno stile minimalista non esasperato, ma che sa anche utilizzare materiali e forme naturali: la tranquillità e l’accoglienza di questa costruzione passano proprio grazie questa scelta. Se l'architettura tradizionale giapponese è nota per il suo approccio zen, sembra che la contemporaneità non abbia influito negativamente su questo spirito progettuale che contraddistingue una nazione intera.

Voglia di altri progetti dallo spirito minimalista? Guardate questo libro delle idee.

Piaciuto questo articolo? Lasciate un commento.
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!