I Materiali nella Progettazione di Interni di Grippo + Murzi

Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

I Materiali nella Progettazione di Interni di Grippo + Murzi

Giuseppe Solinas – homify Giuseppe Solinas – homify
Ristorante SOLO CRUDO Gastronomia in stile moderno di Grippo + Murzi Architetti Moderno
Loading admin actions …

La scelta dei materiali nella progettazione architettonica dipende da diversi fattori: tra i principali gli obiettivi funzionali, le indicazioni dei committenti, il budget a disposizione. I progettisti, rispetto allo spazio da arredare o da ristrutturare e quindi alla sua configurazione originale, devono saper trovare una sintesi efficace tra queste differenti esigenze.

Naturalmente, nella selezione dei materiali rientrano aspetti tecnici ed estetici. I materiali devono infatti rispondere a sollecitazioni tanto di tipo meccanico, come nel caso delle pareti, ma anche a scelte di ordine estetico.

Le proprietà come quelle di isolamento termico, e quindi la capacità di isolare dal calore o di trasmetterlo, tipiche per esempio del legno, nel caso di un lavoro di progettazione di interni dovranno essere integrate nell'ambito di un piano estetico costituito da linee e forme dei complementi di arredo, da colori e illuminazione, favorendone uno sviluppo organico e coerente.

Come vedremo in questo Libro delle Idee, lo studio di progettazione Grippo + Murzi opera cercando sempre un equilibrio tra aspetti funzionali ed estetici, nel rispetto dello spazio architettonico come realtà tangibile sul quale si può intervenire attraverso scelte progettuali consapevoli.

In questo senso, i materiali rappresentano uno degli elementi fondanti del linguaggio progettuale, determinanti per la riuscita di interventi di progettazione di interni e ristrutturazione per abitazioni, realtà commerciali e ricettive, declinate attraverso lavori sartoriali che, a partire dalle esigenze dei committenti, sappiano creare ambienti sia efficienti e funzionali, che accoglienti e caldi.


1. Legno e cartongesso per trasformare il living

Parete attrezzata su misura Soggiorno moderno di Grippo + Murzi Architetti Moderno
Grippo + Murzi Architetti

Parete attrezzata su misura

Grippo + Murzi Architetti

L'intervento di ristrutturazione che vediamo aveva tra gli obiettivi preservare il legno del parquet preesistente, integrandolo nell'intervento di ridistribuzione degli interni richiesto dai committenti. La parete attrezzata è stata creata utilizzando il cartongesso, materiale a un tempo leggero e resistente.

La versatilità del cartongesso che costituisce l'ossatura della parete ha permesso di creare una dinamica giustapposizione di pieni e vuoti, che si alternano grazie a piani in rovere e chiusure verticali in legno laccato.




2. Ferro e vetro per la cucina

A caratterizzare la cucina dello stesso appartamento sono invece il ferro e il vetro scelti per la parete interna utile a separare e collegare la cucina, aprendola sul disimpegno e verso il resto della casa: la luce può circolare liberamente, riverberandosi grazie al bianco delle pareti.




2. 1 Ferro e vetro per la cucina, ma non solo

Il legno laccato bianco di base e pensili della cucina scivola in quello delle pareti, con la nota di legno chiaro del tavolo a scaldare l'ambiente, e la profondità quasi tridimensionale del pavimento di piastrelle esagonali a rompere la compattezza tonale.


3. Passaggi materici

A separare la zona giorno dalla zona notte di un attico ripensato in una chiave totalmente contemporanea, è una porta scorrevole in vetro satinato: sullo sfondo la libreria in legno bianco a tutta parete.

La cura del dettaglio fa la differenza anche nel caso dei materiali: il cristallo delle gambe del tavolo con piano in legno, infatti, permette di alleggerirne la presenza, contribuendo all'ariosità dell'ambiente.

4. La camera da letto

Il ruolo centrale dei materiali emerge anche in camera da letto: il rivestimento della testata con una carta da parati di texture e tonalità uniche, e che si contrappone alla compattezza delle pareti in muratura bianche, con il parquet in legno chiaro ad armonizzare, contribuisce a scaldare l'ambiente.

5.

Casa del Jazz - Bo.Bo Bistrot Sala da pranzo moderna di Grippo + Murzi Architetti Moderno
Grippo + Murzi Architetti

Casa del Jazz – Bo.Bo Bistrot

Grippo + Murzi Architetti

Il ristorante Bo.Bo realizzato all'interno della Casa del Jazz con l’arch. Fabio Coletta è caratterizzato dalla dicotomia tra il nero del pavimento e le pareti bianche che supportano elementi luminosi e fanno da sfondo alla presenza dei murales che animano gli ambienti della sala.

Sono i materiali utilizzati per le finiture a rompere questo rapporto lineare: il pavimento grigio in resina con effetto cemento, il marmo di Carrara del bancone che domina l'ambiente centrale appoggiato su una base scura.

6. Lastre effetto rame ossidato per il bar

Casa del Jazz - Bo.Bo Bistrot Sala da pranzo moderna di Grippo + Murzi Architetti Moderno
Grippo + Murzi Architetti

Casa del Jazz – Bo.Bo Bistrot

Grippo + Murzi Architetti

Il bancone del cocktail bar emerge con forza grazie alle lastre effetto rame ossidato che lo rivestono, con i dettagli e le modanature in ottone a incorniciare la ricchezza di sfumature che anima le superfici, illuminate da lampade minimali e dalle sculture luminose poste sulle pareti.


7. Ingredienti differenti per gli interni del ristorante

Il progetto di interni di Grippo + Murzi per il ristorante Solo Crudo di Milano rappresenta in maniera esemplare il lavoro di continua ricerca di equilibrio tra funzionalità ed estetica dello studio, e le possibilità aperte in questo senso dalla sperimentazione nell'utilizzo dei materiali.

I laminati grezzi della parete che separa cucina e sala si alternano all'acciaio effetto corten utilizzato per rivestire gli accessi e la sezione frontale del bancone, in contrasto con la lastra di marmo bianco che costituisce il piano e continua a muoversi sul fianco sino al pavimento.


7. 1 Ingredienti differenti per gli interni del ristorante

Contrasti e assonanze materiche caratterizzano anche la sala, abbracciata da una struttura in ferro colorato a tutta parete sulla quale sono innestati dei contenitori cubici in legno che, illuminati sapientemente, contribuiscono a creare un dialogo che si allarga al contesto esterno del locale, affacciato sulla struttura in acciaio e vetro della Torre Diamante.


7. 2 Ingredienti differenti per gli interni del ristorante

Le forme tonde e quadrate dei tavoli si alternano, esaltate dalla composizione di luce al neon sulla parete di fondo. Le finiture in ceramica e marmo dipinte a mano introducono una ulteriore stratificazione materica di notevole impatto visivo.


House 1 Camera da letto rurale di Opera s.r.l. Rurale

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!