5 ristrutturazioni superlative con demolizioni murarie

Guido Musante Guido Musante
Loading admin actions …

La casa oggi è sempre meno concepita come un'entità finita ma come un organismo capace di mutare più volte nel corso della propria esistenza. Chi di noi non ha immaginato, almeno una volta nella vita di abbattere quel muro che separa la cucina dal soggiorno o la camera dal corridoio per ottenere un ambiente nuovo, più fluido e arioso?

Questo Libro delle Idee fa dunque per voi!

Scorrendolo potremo scoprire cinque progetti di ristrutturazione che hanno fatto della demolizione di murature interne di abitazioni una vera e propria arte, capace di donare allo spazio una condizione completamente differente e agli abitanti la percezione di vivere in una casa del tutto nuova.

Solitamente l'eliminazione di un muro viene classificato dal punto di vista normativo come intervento di manutenzione straordinaria e deve essere segnalato all'Ufficio Tecnico comunale presentando una Denuncia di Inizio Attività (DIA) firmata dal proprietario o da un avente diritto e asseverata da un tecnico abilitato. Con l'introduzione di nuovi provvedimenti a livello regionale e la modifica dell'articolo 6 del D.P.R. 380/2001 da parte del Decreto Legge 25 marzo 2010, n. 40, nelle regioni italiane o nei comuni ove non sia in vigore una legislazione più restrittiva, è possibile effettuare categorie minori di interventi di manutenzione straordinaria, come appunto l'abbattimento di un muro interno senza presentare la DIA.

Dopo avervi consigliato la lettura di questo Libro delle Idee: Una ristrutturazione all’avanguardia, proseguiamo nell'illustrazione delle potenzialità della demolizione muraria attraverso cinque esempi fortemente innovativi.

Lo studio tedesco Jan Röesler Architekten è protagonista di un intervento di ristrutturazione di un vecchio fienile in Sassonia che sposa il mantenimento dei valori architettonici originari con la ricerca di soluzioni architettoniche innovative e dal sapore decisamente contemporaneo. Gli interni vedono l'abbattimento di tutte le partizioni originarie per la creazione di una serie di ambienti fluidamente interconnessi gli uni negli altri. Una soluzione che ha permesso di ottenere una razionale disposizione degli ambienti, che prevede il piano terra dedicato principalmente all'area living, mentre al piano superiore riservato alla zona notte con una ampia camera da letto.

La continuità degli ambienti risalta i materiali originari e quelli impiegati nella ristrutturazione: i tradizionali mattoni rossi a vista della costruzione sono stati mantenuti e accostati ad ampie vetrate mentre leggere partizioni in legno scuro trattato riprendono le tonalità delle capriate della costruzione storica.

2. ​L'ex garage

Soggiorno in stile in stile Industriale di Planungsbüro Schilling
Planungsbüro Schilling

Wohnraum Richtung Norden

Planungsbüro Schilling

Questo progetto di ristrutturazione interessa un ex garage a Monaco di Baviera, utilizzato principalmente come bottega e quindi trasformato in una casa a due piani. L'abbattimento di un elemento di divisione interna ha permesso di ricavare un ampio soggiorno a piano terra. Un nuovo divisorio pone in connessione gli spazi e ospita un sottile camino dalle linee minimali, completamente integrato nella parete. La spazialità fluida degli ambienti è sottolineata dalla scelta dei materiali: i toni neutri delle pareti, il pavimento in legno chiaro e l'alluminio degli infissi.

Siamo in Spagna e precisamente in un arioso loft sito nel quartiere di Cabañal a Valencia, ristrutturato su progetto dello studio Ambau. La conformazione originaria era composta da molti ambienti di piccole dimensioni, frammentati e poco luminosi. Il progetto ha quindi previsto l'eliminazione di tutti i tramezzi murari superflui, mantenendo come unica zona chiusa quella del il bagno.

La luce che irradia negli spazi aperti contribuisce a dare risalto alle travi in legno e alle pareti in mattoni, che risaltano su un pavimento rivestito con un parquet dal tono intermedio e con gli arredi che oscillano dal nero ai toni del grigio.

4. Da muro chiuso a muro aperto

La ristrutturazione riguarda un vecchio appartamento del centro storico di Barcellona. La richiesta dei proprietari era quella di trasformare la casa in modo da poterne affittare per brevi soggiorni. A tale scopo i progettisti dello studio m2arquitectura hanno previsto la completa ridistribuzione degli spazi, troppo piccoli e penalizzanti, attraverso una serie di demolizioni murarie che hanno dato per dar vita a nuovi spazi più luminosi.

Più in dettaglio, al centro della casa al posto di un muro divisorio trova posto un grande mobile giallo che separa le due camere attraverso una porta scorrevole che, a seconda della sua posizione, separa o unisce gli ambienti contigui. 

Per garantire maggiore luce il mobile non raggiunge il soffitto, ma è completato da una striscia di vetro nello spazio in alto che lo separa dal soffitto. Una soluzione che garantisce il passaggio della luce e grande continuità visiva. Visibile da ognuna delle stanze, il mobile separa il salone-sala da pranzo e la zona notte, orientati verso la strada e più esposti alla luce naturale. La cucina, la lavanderia e il bagno si trovano invece nella porzione dell’appartamento meno illuminata perché rivolta verso il cortile interno.

​5. Dalla notte al giorno

Soggiorno in stile in stile Moderno di homify

Case in stile in stile Moderno di homify

Ci troviamo in Sardegna. Qui lo studio Officina29_Architetti è stato incaricato di ripensare le caratteristiche architettoniche di una villa degli inizi degli anni '90, immersa in un ampio giardino completo di frutteto. Nel progetto originario gli spazi a disposizione della zona notte erano molto più ampi di quelli della zona giorno. L'abbattimento di alcuni muri interni ha permesso di ricalibrare le superficie destinate all'una e all'altra parte attribuendo un nuovo assetto alla casa. La struttura distributiva è stata tracciata secondo un asse principale, sottolineato attraverso un rivestimento in legno del nuovo elemento di separazione tra la zona notte e la zona giorno, costituita da 3 aree distinte poste in diretta successione.

House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!