Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Cosa sapere prima di scegliere un'isola cucina

Giuseppe Solinas – homify Giuseppe Solinas – homify
Loading admin actions …

In questo Libro delle Idee ci occuperemo dell'isola cucina e delle cose che è necessario sapere per scegliere al meglio e introdurre nella propria cucina quella più adatta. Come vedremo, infatti, gli aspetti da considerare sono molteplici, dagli impianti idrico ed elettrico, sino alla scelta di forme e materiali.

Elemento capace di caratterizzare e diventare il fulcro intorno al quale costruire la configurazione della cucina intera, l'isola è capace di sintetizzare in un'unica struttura funzioni differenti, dalla preparazione e cottura sino all'immagazzinaggio e al raccordo tra spazi differenti.

E allora non ci resta che andare a vedere insieme quali aspetti dovremo considerare nella scelta dell'isola perfetta per la nostra cucina. Seguiteci.

1. Piano cottura e cappa

Cucina bianca con isola centrale e cappa in acciaio: Cucina in stile  di Modularis Progettazione e Arredo
Modularis Progettazione e Arredo

Cucina bianca con isola centrale e cappa in acciaio

Modularis Progettazione e Arredo

L'isola cucina attrezzata con i fuochi comporta uno spostamento della zona di preparazione e cottura al centro della cucina e necessita quindi di un ripensamento della disposizione della cappa di aspirazione dei fumi, che non potrà più essere addossata alla parete.

Questa scelta, naturalmente, comporta la ricerca di una soluzione per la cappa che preveda un sistema a sospensione direttamente collegato al soffitto. In questo caso la cappa scelta potrebbe essere di tipo filtrante, che non ha bisogno di collegamenti con l'esterno, ma potrebbe essere meno efficace.

Nel caso di una cappa di aspirazione, invece, sarà necessario prevedere un collegamento con l'esterno e quindi delle condutture. Nella proposta di Modularis Progettazione e Arredo, la soluzione è rappresentata da un controsoffitto aggettante, scelta che permette di portare le condutture verso l'esterno in modo non invasivo.

2. L'isola attrezzata: il lavello

Tra gli aspetti da considerare in fase di scelta e pianificazione dell'isola cucina ci sono quelli che riguardano la presenza del lavello, elemento che rappresenta il completamento ideale della dotazione dell'isola, ma che comporta alcune considerazioni preliminari molto importanti in termini di fattibilità.

La collocazione del lavello sull'isola, infatti, comporta necessariamente un ripensamento della disposizione delle condutture di scarico. Se queste sono normalmente alloggiate in una colonna a parete, dovranno allora passare sotto il pavimento per arrivare sino all'isola cucina, che potrebbe essere disposta come vediamo.

In questo caso, allora, potrebbe essere necessario intervenire sul pavimento stesso, in particolare sugli spessori della soletta. Altra considerazione dovrà riguardare la pendenza dei tubi di scarico, che dovrà garantire che il flusso e il deflusso dell'acqua avvenga senza problemi e ristagni.

3. L'isola multifunzionale

Se i volumi a disposizione nella cucina sono molto ampi, l'isola potrebbe rappresentare la migliore soluzione per organizzare la disposizione degli ambiti di lavoro in maniera funzionale e pratica, diventando il fulcro intorno al quale configurare l'ambiente.

La possibilità di sfruttare l'isola come elemento multifunzionale, infatti, permette di aggregare nella sua struttura i piani di lavoro e cottura dei cibi, in modo che tutte le operazioni del ciclo di preparazione si possano svolgere su un unico piano, dotato di fuochi e lavello.

La struttura dell'isola cucina, poi, potrà ospitare anche gli spazi da dedicare all'immagazzinaggio degli utensili e dei cibi, attraverso la presenza ripiani dotati di ante o a vista, di cassetti che possono avere varie dimensioni. Per queste ragioni l'isola può diventare quella struttura multifunzionale capace di dare carattere alla cucina.

4. Elettricità e illuminazione

Abimis:  in stile  di Abimis
Abimis

Abimis

Abimis

Un altro aspetto molto importante da considerare nel caso si volesse optare per l'introduzione dell'isola nella propria cucina è quello dell'impianto elettrico. Anche questo, infatti, dovrà essere pensato in maniera funzionale alla presenza dell'isola.

In questo caso gli elementi da considerare saranno molteplici, perché la presenza dell'isola in posizione centrale e lontana dalle pareti, all'interno delle quali gli impianti sono normalmente collocati, comporta un passaggio attraverso sia i pavimenti che il soffitto.

Da ripensare è anche l'illuminazione della stanza in generale, perché la distribuzione dei fasci luminosi deve poter arrivare sui piani di lavoro dell'isola. La cappa, come vediamo, dovrà diventare la struttura di supporto anche per l'illuminazione, raccogliendo in sé anche le strutture dedicate all'illuminazione.

5. Materiali e forme

Monos: Cucina in stile  di Del Tongo

La soluzione dell'isola cucina presuppone delle scelte sia tecniche che stilistiche, da ponderare con attenzione a seconda sia dei volumi a disposizione che della tipologia di cucina che si desidera creare. Che possono coniugare l'aspetto conviviale con quello più prettamente funzionale.

E allora la scelta di materiali e forme diventa diventa di fondamentale importanza. Se, infatti, la scelta di un materiale come l'acciaio può determinare un ambiente che privilegia gli aspetti dedicati alla preparazione e alla cottura dei cibi, la scelta di materiali come il legno può valorizzare quelli conviviali.

La forma, poi, determina l'organizzazione dello spazio, la sua accessibilità e il suo rapporto con il resto dell'ambiente e della casa in generale. In questo caso, una struttura rettangolare molto ampia come quella che vediamo, che comprende un piano da usare come tavolo, può essere la soluzione per sintetizzare con efficacia entrambi gli aspetti.

6. L'isola come raccordo

Cucina con isola centrale: Cucina in stile  di Outletarreda di A. Boz
Outletarreda di A. Boz

Cucina con isola centrale

Outletarreda di A. Boz

L'isola cucina può svolgere funzioni anche molto differenti. Ospitare piani di lavoro aggiuntivi, per esempio, o un tavolo che la metta in connessione con il resto dell'ambiente della cucina, trasformandola in un ideale raccordo tra spazi dedicati a funzioni diverse.

In un caso come quello che vediamo rappresentato in questa immagine, il tavolo si sviluppa come un piano che dall'isola si sviluppa verso i pensili che ospitano i piani di lavoro e i fuochi, che individuano la zona dedicata principalmente alla preparazione e alla cottura dei cibi.

Il tavolo diventa può diventare in questo caso un vero e proprio bancone, una zona snack per pasti veloci, ma che funziona anche come raccordo capace di enfatizzare gli aspetti conviviali dello spazio. Una combinazione tra tavolo e una zona dell'isola costituita da ripiani aperti verso il resto della casa, contribuirà a valorizzare ulteriormente gli aspetti di raccordo dell'isola.

Siete interessati all'argomento? Scoprite anche:Le cucine con isola per open space.E adesso tocca a voi.Diteci cosa ne pensate lasciando un commento.
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!