7 idee fondamentali per riorganizzare il guardaroba per la Primavera

Paolo Tursi Paolo Tursi
Loading admin actions …

Ogni Primavera, con l'avvento dei primi caldi e la stabilizzazione di un clima più temperato, si rende necessaria una delle operazioni meno piacevole da svolgere nel weekend: il cambio di stagione.

Questo perché oltre a dover riorganizzare il nostro armadio, diventa opportuno fare una selezione degli indumenti idonei per affrontare questa stagione e la prossima, cercare di capire cosa manca, cosa ci occorre e individuare i vestiti da tenere e quelli da dare via.

E' normale ed è uguale per tutti, ma con poche semplici regole da seguire, può diventare meno pesante.

Vediamo insieme quali.

1. Affrontare una categoria per volta

Camera da letto in stile in stile Scandinavo di Elfa Deutschland GmbH
Elfa Deutschland GmbH

Viel Stauraum im Schlafzimmer

Elfa Deutschland GmbH

Affrontare un cambio di vestiario stagionale è una vera per propria scocciatura alla quale ognuno di noi deve sottostare. A meno che non si disponga di una zona armadio di dimensioni generose, tutti dobbiamo riorganizzare il nostro guardaroba, ed è proprio in questo periodo che si fa i conti con questa realtà.

Renderla un'operazione piacevole sarebbe un miracolo, quindi diventa opportuno renderla più semplice e, di conseguenza, leggera e veloce.

Evitate di svolgere tutte le categorie di vestiario insieme. Ognuna dev'essere separata. Sembrerà che possa volerci di più, in realtà la tempistica di lavoro si riduce e con essa il rischio di errori ed eventuali controlli.

2. Creare due pile: mantenere e donare

Dunque abbiamo detto che è importante affrontare ogni categoria separatamente: quindi, per esempio, prima le camicie, poi i pantaloni, poi le magliette e così via.

A questo punto comincia il lavoro vero e proprio e regolamentarlo è la chiave per ottenere il miglior risultato possibile. Per ogni categoria affrontate l'annoso problema di dover decidere cosa tenere e di cosa disfarsi, creando due zone dove accumulare gli indumenti: una parte per le cose da mantenere, l'altra per quelle da donare.

Così facendo si evitano i mucchi selvaggi e di rischiare che più cose si mischino fra loro. L'operazione risulterà così più semplice e rapida.

3. Lo avete indossato nel corso dell'ultimo anno?

Una delle chiavi per capire quali sono gli indumenti da lasciare andare è porsi una semplice domanda: Questo l'ho indossato nel corso dell'anno?

Sembra una banalità ma è molto importante saper ripercorrere con la memoria, le volte in cui si è messo, o meno, un vestito da dover mettere via.

Questo perché ognuno di noi prima o poi affronterà il trauma di doversi disfare di qualcosa, di un capo che magari ci piace ancora e per il quale proviamo una sorta di affetto, così spesso si cerca di sviare appellandosi alla voglia di voler indossare nuovamente l'indumento (nonostante non accadesse più).

Tenere i vestiti perché animati da dubbi sentimentali, occupa spazio e porta solo via tempo prezioso.

4. Aumentare ciò che è necessario: di cosa si ha più bisogno?

Camera da letto in stile in stile Moderno di Pamela Kilcoyne - Homify
Pamela Kilcoyne – Homify

Elfa und Lumi exhibition in furniture showroom Möbel Inhofer

Pamela Kilcoyne - Homify

Operare il cambio di stagione non è solo un tenere o lasciare. Va bene individuare i vestiti da dare via e salvaguardare quelli in buono stato, comodi, che ancora indossiamo, ma questo è il momento giusto per fare una lista delle necessità.

È in questa fase che ci si rende conto di ciò che più occorre e in che quantità, perciò prendete un blocchetto e una penna, fissate una soglia entro la quale non abbiate bisogno di determinati indumenti e segnate ciò che vi occorre.

Risulterà più semplice e preciso di quando magari si deve affrontare la mancanza improvvisa di un capo di cui avremmo bisogno.

5. Ottimizzare l'uso dei vestiti già in possesso

Spogliatoio in stile  di Calvill
Calvill

Copper Hanger Medium

Calvill

Avendo svolto il compito di decidere e capire cosa mantenere, è importante saper ottimizzare gli indumenti dei quali non potremmo fare a meno.

Innanzitutto assicuratevi di concepire una disposizione idonea, facile da raggiungere e che mantenga la freschezza delle fibre dell'indumento. In secondo luogo individuate quali sono i capi che indossereste con maggior fequenza: quali quelli per il lavoro, quali per uscire la sera, quelli per casa, gli altri per eventi e il tempo libero e così via.

È un dettaglio importante per permettervi di avere sempre a disposizione il vestito di cui avete bisogno, fresco, pulito e nel minor tempo di selezione possibile.

6. Individuare i vestiti che non stanno più

Fra i nuovi arrivi, ossia gli indumenti che andrete a inserire nel guardaroba, in luogo di quelli che avrete sostituito e rimosso, occorre prendersi del tempo ulteriore per fare delle prove.

Ogni anno cambiano le cose. Ognuno di noi cambia corporatura (anche, a volte, di pochissimo) e soprattutto i vestiti tendono a cambiare di dimensione. Ciò avviene a ogni lavaggio, con ogni utilizzo e anche dopo periodi di conservazione. È un processo naturale.

A questo punto possono sorgere dei dubbi ed è quindi importante provare gli abiti e verificare se e quali vestiti non ci stanno più. Tenerli non risolverebbe un'eventuale carenza nel nostro guardaroba, il tutto togliendo spazio utile.

7. Organizzate, ordinate con scatole, grucce e divisori

Camera da letto in stile in stile Moderno di Pamela Kilcoyne - Homify
Pamela Kilcoyne – Homify

Elfa und Lumi exhibition in furniture showroom Möbel Inhofer

Pamela Kilcoyne - Homify

Ed eccoci al termine. Svolti tutti i passaggi con pazienza e precisione, non resta altro che stipare tutto con un po' di organizzazione e precisione.

Facendo affidamento a scatole (dove tenere indumenti di piccole dimensioni e accessori), grucce (per mezzo delle quali sistemare con cura gli abiti di cui abbiamo bisogno) e divisori (con i quali separare le varie tipologie), sarà tutto più ordinato, meglio conservato e sempre facilmente a disposizione.

Non resta quindi altro da fare che cominciare a darsi da fare e con un po' organizzazione e i nostri piccoli consigli, finalmente effettuare il cambio di stagione non sarà più un trauma.

House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!