Come evitare gli errori più comuni nell'arredare

Sabrina Tassini – homify Sabrina Tassini – homify
Loading admin actions …

La gioia dell'arredare è una piacevole sensazione nota ai più; da evitare tuttavia sono i cosiddetti design crime, ossia le possibilità di errore in cui si può incappare al momento della progettazione di una stanza e del suo interior design. Per un effetto sorprendente e impeccabile, sarà allora necessario tenere bene a mente una serie di piccoli suggerimenti da applicare durante il restyling dell'arredo di casa, o semplicemente custodire come diktat per non soffocare un ambiente dal grande potenziale, connotandolo negativamente. In questo quadro, i complementi d'arredo possono certamente costituire un asso nella manica dell'arredatore, ma solo se usati nella maniera corretta, così come rivestimenti per parete, mobili dalle forme particolari ed elementi fortemente caratterizzanti. Le mezze misure ci vengono perciò in soccorso, e il carissimo less is more diventa una vera e propria filosofia di vita.

Diamo allora immediatamente inizio ad un piccolo vademecum per l'arredamento d'interni.

1. Optare per la multimatericità

Sala da pranzo in stile in stile Classico di Elfa Deutschland GmbH
Elfa Deutschland GmbH

„Mein zeitlos schönes Design.“

Elfa Deutschland GmbH

Azzardare sì o azzardare no? Tutto dipende dal contesto, dallo stile dell'abitazione e dal nostro gusto personale. Una cosa però è certa: la multimatericità è vincente su ogni fronte. La mescolanza di materiali diversi impiegati nella stanza stanza, o addirittura nello stesso elemento d'arredo, diventa, se ben dosato, un plus interessante ed eclettico, su cui puntare certamente per ottenere un risultato da manuale. Non abbiate perciò paura di osare con accostamenti tra pelle e legno, vetro e vimini, pietra e mattoni, ma anche ceramica e carta da parati. La costante da ricordare è tuttavia la sobrietà. Mantenere all'interno dello stesso locale della casa, un limitato numero di abbinamenti darà vita ad una simmetria bilanciata alla perfezione che garantirà quella giusta dose di fascino, pur non invadendo o risultando troppo eccentrica.

Inoltre, sfatiamo il mito dell'unico stile di arredamento. Le correnti new-age fanno della diversità la loro bandiera, proponendo per lo stesso ambito domestico complementi e mobili appartenenti a differenti stili d'interior design. Ad andare a braccetto sono dunque scandinavo e minimale, eco-friendly e shabby-chic, ma anche tradizionale e country.

2. Fare un uso moderato della carta da parati

Camera da letto in stile in stile Moderno di Tapeterie
Tapeterie

Semplicemente bianco? È arrivato il tempo per un cambiamento.

Tapeterie

Ammesso che la carta da parati è rientrata di diritto in auge e nelle grazie dei progettisti e interior designer di tutto il mondo, ammesso anche che il suo carattere sostenibile e versatile impazzi nelle tendenze d'arredo più attuali, prenderla a piccole o medie dosi potrà evitare una serie di errori madornali. Innanzitutto, sarà necessario essere consapevoli del suo valore caratterizzante all'interno di una stanza, motivo che la rende un surplus in una camera con troppi accessori e arredi. Il rischio che diventi ridondante è costantemente dietro l'angolo, ecco perchè dovremmo valutare bene se ad esempio rivestire tutte le pareti della stanza o concentrarci su un'unica parete principale. Anche la grandezza della stanza cambia le carte in tavola: sarà utile optare per una fantasia leggera su toni pastello per non soffocare metrature piccole, e osare lievi mix&match solo se a completare il tutto vi sono elementi neutri.

3. Non ammassare tutti i complementi in soggiorno

Resistere al richiamo di alcuni complementi d'arredo è obiettivamente difficile, ma lo è ancora di più la scelta tra due oggetti che si abbinano perfettamente con lo stile della nostra casa. Tuttavia decidere quale dei tanti è l'elemento migliore, è un passaggio obbligato a cui nessuno si potrà sottrarre per evitare un ammasso di arredi senza filo conduttore. Il soggiorno, a questo proposito, non deve essere preso come stanza di raccolta degli oggetti decorativi, anzi! Ogni pezzo che lo compone dovrà essere perfettamente inserito nell'insieme, non risultare di troppo o troppo invadente, seppur di valore estetico. Accantoniamo quindi la quantità per dare rilievo alla qualità: il poco ma buono è spesso ciò che fa la differenza nel nostro interior design.

4. Scegliere mobili proporzionati alla stanza

Per far funzionare l'insieme degli elementi d'arredo e rendere così omogeneo l'ambiente, un altro errore da evitare è decisamente quello della mancata valutazione degli spazi. I mobili dovranno infatti essere su misura e calzare a pennello, per dimensioni e forme, alla vostra casa. Eccedere in grandezza o spiccare per stranezza, non sono fattori sempre positivi quando si ha a che fare con l'arredamento, anche quando si ha l'esigenza di introdurre un mobile in più all'interno di una stanza. Può sempre capitare infatti, di dover aggiungere, a giochi fatti, un elemento per pura necessità, basterà quindi adocchiare quello giusto e puntare sulla multifunzionalità. Anche laddove lo spazio è ristretto, ecco che i mobili dalla duplice anima costituiscono la perfetta soluzione. Estraibile o a scomparti e vani nascosti, ma anche trasformabili e modulari, contenitori impiegabili in usi differenti: sono questi i requisiti degli arredi adatti, anche per appartamenti non troppo generosi.

5. Non lasciarsi condizionare dal clima

Freddo e caldo ci condizionano nella quotidianità, ma non devono essere determinanti nell'esperienza domestica. Vestire casa per accogliere al meglio l'inverno o l'estate è sempre cosa buona e giusta, ma essere limitati nell'arredamento a seconda delle temperature, non giova al nostro comfort, anzi. Evitare di inserire un camino o una stufa all'interno del salotto per paura di utilizzarlo solo in un periodo temporale ristretto, potrebbe infatti rivelarsi un errore. Attrezziamoci piuttosto con strumenti multiuso e accessori versatili che possono tornarci utile sia in una che nell'altra stagione. Una griglia da apporre al camino, renderà questo arredo un vero alleato a prescindere dal termostato. Analogamente, una tensostruttura riscaldata come prolungamento della veranda, potrebbe risultare preziosa durante tutto il tempo dell'anno.

6. Fare una salutare sessione di shopping

Una volta trovato l'arredo giusto per la vostra casa, un errore da evitare è proprio quello di smettere di rinnovarne le stanze. Soprattutto in un ambiente open space in cui, a colpo d'occhio, è visibile il quadro d'insieme, sarà salutare effettuare un piccolo restyling di tanto in tanto per creare dinamismo e donare così all'abitazione una sferzata di energia e freschezza. Uno shopping calibrato e ponderato ma ciclico e costante, risulta quindi un ottimo modo con cui ridare vigore a ogni angolo delle stanze. 

Lasciateci un commento per dirci la vostra.
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!