Il loft moderno si nasconde nel palazzo antico

Costanza Antoniella Costanza Antoniella
Google+
Loading admin actions …

Faenza è una piccola cittadina a sud di Bologna. Quando si viaggia in direzione mare dal capoluogo emiliano e l'A14 scorre veloce sotto ai pneumatici, si riesce a capire che ci si trova proprio a Faenza a causa dell'odore acre emanato dalle fabbriche di ceramica, numerosissime nel territorio. Tuttavia, nonostante le nostre narici non vengano coccolate all'arrivo, come molti comuni della Romagna, anche Faenza nasconde un gradevole aspetto. Ci troviamo in provincia di Ravenna e le origini di questa città si perdono nella mitologia: si ritiene, infatti, che i coloni attici risalendo l'Adriatico, fondarono Ravenna e non contenti, si fossero spinti nell'entroterra iniziando a costruire l'insediamento di Foentia.

Faenza è, adesso, un piccolo comune romagnolo, case basse e dai colori caldi, gente sorridente come solo i romagnoli sanno essere, una città autentica. Un piccolo centro con una piazza dove i vecchietti si incontrano per giocare a carte al bar. Faenza è prima di Forlì e dopo Imola e noi oggi vogliamo andare proprio lì, per mostrarvi un loft progettato da Pinoni + Lazzarini, architetti, per l'appunto, faentini. 

Loft G, questo il nome del progetto, è un open space molto particolare: le linee moderne caratterizzate da un colore bianco presente in tutti gli spazi, sono nascoste all'interno delle soffitte di un palazzo ottocentesco, in pieno centro storico. Così, ciò  che dall'esterno risulta antico, all'interno svela la sua modernità, lasciando l'osservatore a bocca aperta, quasi sbalordito per l'incredibile lavoro svolto in Loft G. Il lavoro rispecchia il carattere dinamico della giovane famiglia che occupa l'abitazione.

Spazi aperti

​Come anticipato nell'introduzione, il nostro open space si trova nel centro storico di Faenza. La particolarità sta nell'esser riusciti a creare un filo logico tra l'esterno della palazzina ottocentesca e la contemporaneità del loft: le caratteristiche spaziali, segno dell’era presente, vengono isolate da quelle temporali in un’architettura capace di dialogare con il passato. Durante i lavori, non sono state apportate rilevanti modifiche agli spazi: le soffitte dell'antico edificio, infatti,  si presentavano come un ambiente spoglio, privo di elementi caratterizzanti, che conservava tuttavia una certa purezza nelle forme. 

Il soppalco

​Il lavoro ha girato attorno alla scelta di enfatizzare il soppalco interno, in modo da recuperare ambiti formalmente interessanti. Si è quindi riusciti a generare interazioni capaci di differenziare la fruizione degli spazi, grazie alle varie zone che affacciano sulle aree sottostanti. Ecco che allora tutti gli ambienti, sia quelli del piano superiore, che quelli dell'inferiore, riescono ad essere concepiti come un unico spazio, grazie alla capacità di comunicare tra ciò che si trova sopra e ciò che invece sta sotto. Altro punto di forza è la possibilità di fruire di tutti gli spazi in maniera totale sia visivamente che fisicamente.

I materiali

Un altro punto di forza di Loft G sono i materiali, ai quali si è data una particolare​ importanza.  L'abitazione presenta un accostamento tra superfici monolitiche trattate in malta cementizia ed elementi in legno naturale, così da far dialogare contemporaneità e tradizione. In tutta casa troviamo come elemento predominante nell'arredo il calcestruzzo armato, che da classico materiale strutturalmente portante,  passa ad essere vero protagonista degli spazi.

Camminamenti

Per esaltare le caratteristiche strutturali dell'abitazione, è stata realizzata ​una soletta in calcestruzzo a vista che, sospesa attraversa tutti i locali della casa, attraversando la zona giorno, fino ad arrivare alla zona notte, essa diventa camminamento toccando tutti gli spazi e le strutture. La cucina, il camino, la testata del letto, vengono legati insieme. 

Tutti gli ambienti presentano tratti fortemente contemporanei, esaltati anche dalla cromia bianca, che come detto nel nostro articolo di ieri (che potete trovare cliccando qui), negli ultimi anni è diventata di grande tendenza per donare agli spazi un volto contemporaneo ed elegante.

La camera da letto

​La casa si riempie di elementi classici di design che completano gli ambienti. Un mescolarsi di classico e moderno in uno sfondo fortemente contemporaneo. Anche i dettagli sono studiati in modo da armonizzarsi con l'architettura e l'arredo del loft, come si può notare dalla foto, anche la trapunta del letto si presenta in bianco. La ricerca progettuale risulta totale, coinvolgendo ogni dettaglio di questa residenza che cerca di rispecchiare i canoni del vivere moderno. 

Il bagno

Anche in bagno troviamo come elemento principale il calcestruzzo armato. Minimale in tutto l'arredo, questo loft presenta forti influenze sia dello stile minimal che dell'industrial, mescolandosi ad una classicità rivista in chiave moderna. 

Se volete saperne di più dello stile industrial, vi consigliamo di leggere il nostro articolo a riguardo cliccando qui.

Vi è piaciuto questo progetto? Lasciate un commento.
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Richiedi tuo preventivo gratis

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!