Domotica:  in stile  di Domotica

Casa Domotica: Costi e Vantaggi

Sabrina De Prisco – homify Sabrina De Prisco – homify
Google+

Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com
Loading admin actions …

Quando parliamo di casa domotica facciamo riferimento ad una casa le cui funzionalità principali vengono gestite da un dispositivo intelligente che interagisce con l’ambiente in moto automatico.

Quali sono i vantaggi di una casa domotica e quanto costa predisporre la propria abitazione per l’utilizzo della domotica?

Per chi non fosse a conoscenza del significato di domotica, vale la pena prenderci un attimo di tempo per definirla. La domotica è quella tecnologia avanzata che permette di gestire con strumenti digitali (come uno smartphone o un tablet) e quindi anche da remoto, le principali funzionalità di una casa. Quando parliamo di funzionalità principali di una casa intendiamo quelle attività che quotidianamente facciamo nella nostra abitazione, come per esempio spegnere e accendere le luci, alzare o abbassare le tapparelle, aprire o chiudere le finestre, gestire i caloriferi e via dicendo.

Tutte queste attività oggi possono essere controllate da un dispositivo digitale e quindi anche da remoto. La rivoluzione nel settore è dovuta proprio al risparmio che ne deriva grazie al controllo di tutte queste ed altre attività che diversamente faremo manualmente.

Ciò determina anche una sostanziale riduzione degli sprechi in termini di energia e di costi a lungo termine.

Ci sono diverse aziende in Italia che si occupano di impianti domotici: BTicino per esempio propone diverse soluzioni per la casa smart, con prodotti che vanno dagli interruttori wi-fi alla gestione del riscaldamento, dai sistemi di sicurezza alle placche intelligenti. 

Vediamo però insieme alcuni esempi di casa domotica così da chiarirci meglio le idee.

Esempi di casa domotica

Domotica:  in stile  di Domotica
Domotica

Domotica

Domotica

Per entrare nel vivo dell’innovazione tecnologica combinata al contesto domestico, ecco alcuni esempi che rivoluzionano il concetto di casa.

  • Serramenti: con la domotica sarà possibile regolare l’areazione in casa con l’apertura e chiusura dei serramenti. Grazie a questi dispositivi innovativi è possibile misurare la quantità di anidride carbonica presente nell'abitazione e, superato un determinato livello, automaticamente il sensore comanda l’apertura delle finestre per una necessaria areazione dell’ambiente.


  • Smart Lighting: l’illuminazione grazie alla domotica può essere regolata e controllata evitando sprechi, senza rinunciare al comfort. Infatti grazie ad un controller digitale possiamo, anche scaricando un’apposita app sul nostro smartphone o tablet, stabilire quando accendere le luci e in quali stanze e, se abbiamo la possibilità, decidere di farci accogliere da una regolazione di colori di luci tipiche della cromoterapia. Così tornando a casa dopo una faticosa giornata di lavoro, la combinazione di luci preventivamente scelta ci aiuterà a rilassarci godendo del comfort domestico.


  • Riscaldamento: anche il riscaldamento rientra in quelle azioni da poter regolare con sensori e a distanza. Infatti si può stabilire la temperatura di ciascuna stanza in base alla sua frequentazione evitando sprechi di energia e di soldi, che fa bene sia all'ambiente che al nostro portafogli.

Questi sono solo alcuni esempi, ma ciò che si può regolare con la domotica è molto di più di quanto solo finora brevemente descritto.

Domotica:  in stile  di Domotica
Domotica

Domotica

Domotica

La forza di questa innovazione è determina anche dalla presenza di un centro unico di controllo, il Touch screen Wall, che è un display touch screen da parete o da incasso che permette di controllare da un solo touchpoint tutte le attività di domotica che abbiamo attivato nella nostra abitazione.

Un unico punto di ingresso che ci permette di programmare e regolare gli impianti domestici con pochi touch e avere tutto sotto controllo.

Una casa con sistema di domotica è una casa smart

Domotica:  in stile  di Domotica
Domotica

Domotica

Domotica

Perché una casa progettata con un sistema di domotica viene definita smart? La risposta ce la suggerisce il termine stesso, infatti “smart” vuol dire “intelligente”. Una casa così progettata è intelligente per una serie di motivazioni.

Innanzitutto perché favorisce il risparmio energetico grazie alla sua capacità di intercettare le abitudini delle persone che abitano l’appartamento e, in base ad esse, programmare tutta una serie di funzionalità domestiche profilate proprio sulle sue abitudini.

L’accensione delle luci solo in presenza di qualcuno nella stanza e regolazione della temperatura in tutta la casa, per non parlare dell’antifurto, meglio se wireless, che consente di essere allertati in tempo reale sul proprio dispositivo in caso di sospette intrusioni in casa.

Insomma una casa che rispecchia quasi in toto tutto ciò di cui abbiamo bisogno senza la necessità di metterci mano. Una casa che risponde alle nostre esigenze con un touch.

Nelle foto proposte in questa galleria potete notare alcuni progetti di Domotica in cui non è difficile immaginare quanti e quali dispositivi possono essere collegati in wi-fi e controllati da un sistema ben fatto di domotica.

Per avere un progetto di domotica nella mia abitazione quanto devo spendere?

Casa Domotica: Prezzo

Domotica:  in stile  di Domotica
Domotica

Domotica

Domotica

Quanto costa quindi avere un impianto di domotica nella propria abitazione?

Ovviamente non esiste un prezzo universale, ma dipende da una serie di fattori come ad esempio il numero dei dispositivi di cui ci si vuole dotare, l’ampiezza dell’appartamento e la complessità di integrazione dell’impianto con gli altri sistemi tecnologici.

Chi si appresta per la prima volta a compiere questa scelta è preferibile che scelga un impianto base al quale potrà aggiungere senza alcun problema nel tempo altre funzionalità.

Un impianto base include le seguenti funzionalità:

  • controllo dell’illuminazione (accensione e spegnimento);
  • controllo della temperatura in ogni stanza, stabilendo per ciascuna la temperatura a seconda dell’orario;
  • distribuzione dell’energia tra le prese elettriche garantendo anche un sistema salvavita;
  • ripristino dell’impianto elettrico in caso di blackout;
  • coordinare il tutto con un click.


In una casa di 70 mq, per esempio, un impianto base avrà un costo di 2.000 € in più rispetto all'impianto elettrico tradizionale, che ha di per sé un costo di circa 5.000 €. In sostanza parliamo di un totale di 7.000 € per un impianto di domotica comprensivo di impianto elettrico, implementazione dei dispositivi domotici e la loro configurazione con un risparmio in bolletta impagabile.

Infatti un impianto di domotica consente un risparmio in bolletta del 20%, questo consentirà di rientrare dell’investimento in pochi anni.

Un bel risparmio che avvalora ulteriormente la scelta della domotica.

Sceglieresti una casa domotica? Lasciaci un commento!
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!