Classe energetica G: Cos'è e Come Migliorarla fino alla Classe A

Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Classe energetica G: Cos'è e Come Migliorarla fino alla Classe A

Federica Marcucci – homify Federica Marcucci – homify
Casa prefabbricata Mcintosh: Casa prefabbricata  in stile  di Domus Green
Loading admin actions …

In una contemporaneità sempre più orientata verso il risparmio e l’ottimizzazione energetica si sente spesso parlare della classificazione energetica degli edifici e della classe energetica G.

Ma cosa sono esattamente e qual è l’esatto significato di classe energetica G?

Per capire meglio questo concetto è necessario sapere che, secondo le normative vigenti, tutte le abitazioni sono soggette a una classificazione con tanto di certificato: una vera e propria scala di merito che va dagli immobili capaci di unire comfort e risparmio energetico a quelli meno virtuosi in questo senso.

In questa graduatoria la classe energetica G rappresenta il grado più basso, dal momento che gli edifici facenti parte di questa tipologia non rispondono correttamente ai criteri di efficienza energetica previste dalle normative attuali (non solo a livello italiano, ma anche europeo).

Inoltre gli immobili di categoria g non sono soltanto desueti dal punto di vista energetico, ma anche funzionale: nella maggior parte dei casi ci si riferisce a edifici molto vecchi in cui la sicurezza, il comfort e la qualità dell’abitazione vanno di pari passo con lo spreco energetico.

È possibile adeguare la propria abitazione di classe G?

Certo che è possibile. Grazie a interventi tecnici adeguatiall’impiego dei corretti materiali è possibile anche passare dalla classe G alla classe A. Trattandosi di operazioni molto specifiche consigliamo sempre di rivolgervi a professionisti dalle ottime referenze, i quali sapranno consigliarvi al meglio per investire nel modo giusto.

In questo articolo vi daremo qualche informazione in più su come la classe energetica G incide sui costi delle vostre bollette e sulle tipologie di interventi da realizzare per abbattere i costi e l’impatto ambientale.

Classe energetica G: quanto spendo e quanto posso risparmiare?

Casa prefabbricata Mcintosh: Casa prefabbricata  in stile  di Domus Green
Domus Green

Casa prefabbricata Mcintosh

Domus Green

Chi ha sempre vissuto nella stessa casa forse ignora le possibilità di risparmio che deriverebbero da un corretto adeguamento dell’immobile. Vi spieghiamo meglio.

Adeguare l’immobile di classe energetica G agli standard vigenti significa mettere a punto un isolamento termico davvero funzionale e perfettamente studiato in base all’ambiente geografico di riferimento. È logico che una casa in montagna andrà isolata in modo diverso rispetto a un’abitazione di pianura o insulare, per esempio.

Se l’isolamento termico realizzato funziona il risultato sarà sin da subito riscontrabile nelle bollette e nei costi, completamente diversi rispetto a quelli delle case di classe energetica G. È stato dimostrato che, con una buona classe energetica, si possono risparmiare dai 1000 ai 1600€; per non parlare della sensibile riduzione dell’impatto ambientale.

Un motivo in più per dire basta ai costi e alle bollette della classe energetica G!

Nel caso in cui stiate pensando invece di andare a vivere in una nuova casa è importante scegliere una soluzione moderna capace di unire alla perfezione comfort e funzionalità, come il delizioso prefabbricato mostrato in foto.

La scelta degli infissi in legno, PVC o alluminio

Casa prefabbricata Siena: Sala da pranzo in stile  di Domus Green
Domus Green

Casa prefabbricata Siena

Domus Green

Scegliere dei buoni infissi è fondamentale affinché la propria abitazione risulti perfettamente isolata dall’ambiente esterno, sia d’estate che d’inverno. Grazie a materiali innovativi, gli infissi moderni sono infatti in grado di mantenere costante la temperatura interna.

A seconda della tipologia di abitazione in cui si andrà a intervenire potrete scegliere tra infissi in legno, PVC o alluminio.

Nella foto, per esempio, viene mostrato un soggiorno luminoso con finestre a vetrata: una soluzione ottimale per chi desidera che il proprio ambiente domestico sia irradiato dalla luce diurna, senza però rinunciare a un completo isolamento.

Coibentazione delle pareti

Casa Ida: Casa prefabbricata  in stile  di Domus Green
Domus Green

Casa Ida

Domus Green

Isolare l’edificio con un buon involucro edilizio è il primo passo per far sì che la propria casa trattenga il calore in modo ottimale. A differenza delle case di nuova costruzione, gli edifici più vecchi presentano molti problemi di isolamento dovuti soprattutto all’utilizzo di materiali che disperdono calore.

Come abbiamo già visto è importante isolare l’abitazione a partire dagli infissi, principali cause di perdita di calore. In questo senso esistono moltissime soluzioni pensate sia per chi desidera, o possiede già, una casa con molte finestre, sia per chi preferisce una soluzione mediana come quella mostrata in foto.

Coibentazione del tetto

Casa Veronica: Casa prefabbricata  in stile  di Domus Green
Domus Green

Casa Veronica

Domus Green

Un altro adeguamento importante che differenzia gli edifici di classe energetica G a quelli di qualità superiore è la coibentazione del tetto. Si tratta di un processo fondamentale sia in fase di costruzione che in fase di ristrutturazione, capace di influire notevolmente sui costi delle bollette e sulla dispersione del calore. Per una corretta coibentazione del tetto vengono utilizzati diversi materiali, tra cui legno e pannelli isolanti, in grado di creare una barriera con gli agenti esterni.

Non a caso la fotografia mostra il progetto di un’abitazione moderna il cui tetto è stato realizzato con pannelli coibentati anche nella copertura più esterna.

Sostituzione della caldaia e dei vecchi impianti

Casa Veronica: Sala da pranzo in stile  di Domus Green
Domus Green

Casa Veronica

Domus Green

Un passo decisivo per abbattere i costi, e ovviamente gli sprechi, della classe energetica G è quello di adeguare la propria abitazione anche per quel che riguarda l’impiantistica: quindi dall'impianto elettrico a quello di riscaldamento.

Nelle case più moderne, come è possibile vedere in foto, il sistema di illuminazione è decisamente minimal. Questo non significa rinunciare all'illuminazione anzi: spesso ampie vetrate possono garantire ambienti luminosi durante la giornata, mentre per le ore buie si preferisce un’illuminazione meno diffusa e senza sprechi.

L’installazione di un buon caminetto è consigliatissima per chi intende adattare la propria abitazione di classe energetica G.

I pannelli fotovoltaici

Casa prefabbricata Siena: Casa prefabbricata  in stile  di Domus Green
Domus Green

Casa prefabbricata Siena

Domus Green

In ultima sede, ma non meno importante, vogliamo ricordarvi l’importanza dei pannelli fotovoltaici. Vera e propria rivoluzione green, quella del fotovoltaico è ancora oggi l’unica fonte di energia rinnovabile facilmente installabile in ambito domestico.

Discreti e capaci di creare una perfetta armonia con l’architettura, basti vedere la foto, i pannelli forniscono energia pulita, a zero costi e a zero impatto ambientale.

House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!