Tutto quello che c'è da sapere sul giardino verticale in casa

Giuseppe Solinas – homify Giuseppe Solinas – homify
Loading admin actions …

Il ricorso a dei veri e propri giardini verticali è sempre più diffuso, perché decorare le pareti della casa con pareti e quadri verdi presenta un duplice vantaggio: permette di animare le pareti da un punto di vista estetico in modo gradevole e allo stesso tempo aiuta la casa a respirare.

I benefici per la casa e  per chi la abita sono notevoli, perché le piante sono in grado di rendere migliore la qualità dell'aria e di contribuire alla regolazione dell'umidità interna. Ma non solo: la loro presenza rappresenta un naturale arricchimento in termini di serenità e confortevolezza degli ambienti.

E allora andiamo a vedere quali sono le caratteristiche e i modi migliori per creare il giardino verticale perfetto per la nostra casa.

1. I sistemi per creare il giardino verticale

I sistemi per realizzare un giardino verticale all'interno della casa sono i più vari e vanno dal riutilizzo di vecchie cornici a quello di riadattare strutture di materiali di riciclo come quelle dei pallets, sino a quadri vegetali integrati che permettono di decorare le pareti con diverse varietà di piante.

Per realizzare una giardino verticale è necessario realizzare una sorta di gabbia inserita nella cornice, con elementi di legno o metallo, da riempire con uno strato inerte, che potrà essere costituito argilla espansa, perlite, vermiculite, terriccio e torba, tenuto insieme dalle fibre vegetali delle piante.

In questo modo sarà possibile dare vita a superfici verticali, spesso racchiuse da cornici, con all'interno pannelli attrezzati con sistemi capaci di regolarizzare l'irrigazione, di una illuminazione apposita che garantisca alle piante l'integrazione di una illuminazione mirata, che permetta loro di vivere in maniera ottimale. 

Quadri vegetali come quelli di Sundar che vediamo rappresentati in questa immagine. Alla cornice scelta in modo da adattarsi all'ambiente, si accompagna la presenza di un pannello che porta un prato verticale all'interno della casa, decorando la parete con un motivo naturale in grado di far respirare la casa.

2. Il flusso dell'acqua: irrigare il giardino verticale

L’irrigazione delle pareti verdi per interni avviene attraverso la costruzione di sistemi articolati in reticoli di tubi forati, integrati a contatto nello strato di terriccio in cui le piante sono disposte, oppure disposti nella parte superiore della parete verde.

In questo modo l'acqua potrà raggiungere tutta la superficie verde irrigandola attraverso un sistema di canalizzazione a cascata, che segue la disposizione delle pareti verticali, che normalmente sono costituite da piante inserite orizzontalmente oppure seguendo un piano leggermente inclinato rispetto a quello verticale.

I sistemi di irrigazione possono essere dotati di pompe e di sistemi di controllo elettronici che permettono una programmazione dell'irrigazione. Da non dimenticare in ogni caso è la necessità di una bagnatura regolare anche delle foglie, da effettuarsi dall'esterno.

In questo modo sarà possibile mantenere sempre il giusto grado di umidità necessario a garantire una vita sana e duratura delle piante. Sarà quindi consigliabile integrare l'irrigazione bagnando anche dall'esterno, poco ma molto spesso le piante della parete verticale.

3. Alcune caratteristiche importanti

Negozi & Locali Commerciali in stile  di Adventive
Adventive

Mur végétal / Green wall

Adventive

Le pareti verdi sfruttano alcuni dei principi alla base delle tecniche della cosiddetta coltura idroponica, cioè di quelle tecniche di coltivazione che permettono di coltivare le piante fuori dal terreno. Le funzioni del terreno vengono sostituite da un sistema artificiale.

Le funzioni principali del terreno, infatti, sono quelle di protezione delle radici, di ancoraggio e nutrimento delle piante. A queste funzioni sopperisce il sistema che si andrà a costituire formato da reticoli metallici o di legno, che permettono l'ancoraggio delle piante, e dal substrato inerte dove queste verranno alloggiate.

Uno dei vantaggi più rilevanti di questi sistemi, fatto che li rende adattabili alla vita all'interno della casa, è che eliminano il contatto delle piante con tutti gli agenti patogeni che sono normalmente presenti nel terreno: in questo modo rendono possibile una vita delle piante sana e duratura.

4. Che piante usare

Sala da pranzo in stile in stile Moderno di SESSO & DALANEZI
SESSO & DALANEZI

Itaquera | Decorados

SESSO & DALANEZI

Una fondamentale importanza nella creazione di giardini e pareti verticali per la casa riveste, naturalmente, la scelta delle piante. Scelta che deve essere molto accurata e basarsi sulle caratteristiche dell'ambiente in termini di luce, temperature e umidità.

Per esempio le specie di piante microterme e macroterme hanno bisogno e si adattano a climi meno caldi o più caldi e umidi. In regioni dove il clima è più secco e arido sarà bene orientarsi su piante grasse, succulente e cactacee, dotate di strutture molto coriacee delle parti esterne, capaci di evitare la dispersione del calore.

Alcune piante, poi, necessitano di una notevole esposizione al sole per cui sarà bene evitarle se l'ambiente in cui dovranno inserirsi è ombroso. Un consiglio generale è quello di tenere conto del tipo di verde che si vuole ottenere, in termini di trama e diffusione delle piante sulla parete. 

Le piante grasse sono molto consigliate per la scarsa quantità di acqua di cui necessitano. Così come le specie di piante coprenti, capaci di occupare ampie estensioni delle pareti. Consigliabili sono piante come l'Aglaonema, il Singonio, la Felce di Boston, la Vite del Canada, la Passiflora, la Clematide e il Giasmino officinale.

Da evitare assolutamente piante che abbiano un cattivo odore o quelle che possono produrre frutti tossici, in particolare in caso di presenza di bambini, e piante che abbiano necessità di ricevere continui trattamenti.

5. La parete verde integrata

Bagno in stile in stile Rustico di Evergreen Trees & Shrubs
Evergreen Trees & Shrubs

Artificial Green Wall in bathroom

Evergreen Trees & Shrubs

Una parete verde integrata è un sistema vivo di piante, organicamente inserito nella struttura architettonica della parete. Trattandosi di un sistema vivo ha bisogno di un impianto di irrigazione, di una buona illuminazione, sia naturale che artificiale, di sistema di irrigazione e di vasche per la raccolta e il riuso dell'acqua.

L'inserimento di una parete verde integrata negli ambienti della casa, quindi, dovrà essere valutato con molta attenzione. In particolare dal punto di vista della presenza di fonti di luce naturale, come porte e finestre, della destinazione d'uso, e della temperatura e dell'umidità.

L'inserimento nel bagno, in soggiorno o in camera da letto determinerà la scelta delle piante e quella dei sistemi di irrigazione e illuminazione più adatti a integrare la parete verde nello spazio scelto.

6. Il verde come opera d'arte

La configurazione del verde verticale può essere determinata al punto da dare vita a vere e proprie sculture naturali, vive e mutevoli, in grado di decorare le pareti della casa. Una configurazione attenta alle forme, un vero e proprio processo di design, infatti, permette di dare vita a vere e proprie opere d'arte.

Le possibilità sono potenzialmente infinite. I piccoli giardini verticali potranno assumere le forme più diverse ed essere utilizzati come isole, o in composizioni, a formare arcipelaghi di verde, in tessiture matericamente complesse e ricche di rimandi, in geometrie creative capaci di arricchire la casa da un punto di vista estetico, oltre che di farla respirare.

Siete interessati all'argomento? Scoprite anche:Spazio alle piante!... Da appartamento, e non solo.E adesso tocca a voi.Diteci cosa ne pensate lasc...
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!