VERO O FALSO: alla ricerca del piano cucina perfetto

Anna Francioni – homify Anna Francioni – homify
Google+
Loading admin actions …

È vero che il legno è troppo delicato o che l'acciaio si graffia facilmente? Scopriamo insieme, in questo Libro delle Idee, quanto ci sia di vero, o di falso, in questi e in altri tra i giudizi comuni più diffusi riguardo ai materiali migliori per realizzare il piano di lavoro della cucina.

Il laminato è una buona opzione in cucina

VERO.

I piani lavoro in laminato sono tra i materiali più utilizzati in cucina perché rappresentano un buon compromesso tra estetica e funzionalità, come possiamo vedere in questo raffinato esempio. Il laminato offre infatti un’ampia gamma di colori e finiture, che permettono di imitare anche le superfici più preziose come marmo, pietra e legno. Al di là dell’estetica, i principali vantaggi di questo materiale estremamente versatile sono la sua alta resistenza la sua capacità di non assorbire i liquidi. Il top cucina laminato è infatti idrorepellente, resistente agli urti, ai graffi e alle abrasioni. Inoltre, un ultimo aspetto da non sottovalutare dei piani lavoro in laminato, è il loro ottimo rapporto qualità prezzo.

Il legno è delicato

Cucina Shaker: Cucina in stile in stile Rustico di Porte del Passato
Porte del Passato

Cucina Shaker

Porte del Passato

VERO.

Il legno richiede attenzioni. E' infatti soggetto a graffi e ad alterazioni dovute all'umidità e all'eccessivo calore. Il consiglio è di preferire il legno trattato a temperature elevate (superiori ai 200° C) perché più robusto e perché presenta un più alto grado di resistenza all'acqua. Se possibile, inoltre, meglio optare per le specie più resistenti, come il noce, il rovere o il frassino, che possiamo ammirare in questa affascinante cucina in stile rustico proposta da PORTE DEL PASSATO.

Se cerchiamo la resistenza non possiamo avere la bellezza del legno

Cucina in stile in stile Moderno di Kitchen Stori
Kitchen Stori

Manhattan gloss kitchen in white

Kitchen Stori

FALSO.

Se amiamo l’aspetto caldo e accogliente del legno, ma temiamo la sua delicatezza, potremmo optare per il laminato effetto legno, un materiale oggi sempre più utilizzato anche come valida alternativa ai pavimenti in legno, proprio grazie alla sua estrema resistenza. Oggi, inoltre, sul mercato è possibile trovare un’infinita varietà di  piani lavoro in laminato, in grado di riproporre alla perfezione le venature naturali e le irregolarità del legno, offrendo però maggiore resistenza.

L’acciaio è delicato

VERO E FALSO.

L’acciaio è decisamente il materiale più igienico in cucina e per questo motivo è generalmente il più utilizzato per i piani lavoro di ristoranti e cucine industriali. Inoltre, l’acciaio presenta un’ottima resistenza al calore, alle macchie e agli urti, anche se purtroppo ha un resistenza minima ai graffi e richiede quindi maggiore attenzione nella manutenzione, con prodotti specifici per la pulizia dell’acciaio.

Dal punto di vista estetico, uno dei grandi vantaggi di questo materiale sta nella facilità con cui i lavelli e i fuochi possono essere integrati nel piano di lavoro, attraverso saldatura e senza punti di giunzione visibili: un pregio non indifferente, che rende l’acciaio una delle soluzioni più apprezzate per arredare cucine caratterizzate da un look minimale e raffinato, come vediamo in questo elegante esempio proposto da STUDIO MENZO.

Il cemento non è adatto per il piano lavoro della cucina

Piani top Cemento: Cucina in stile in stile Moderno di Inmateria
Inmateria

Piani top Cemento

Inmateria

VERO E FALSO.

Oltre a essere un materiale di gran tendenza, apprezzato e utilizzato da architetti e interior designer per le loro ambientazioni in stile moderno, il cemento è ormai sempre più presente anche in cucina, per piani di lavoro di grande impatto e funzionalità, come vediamo in questo affascinate esempio minimalista proposto da INMATERIA. Si tratta infatti di un materiale estremamente resistente a urti, graffi, calore, macchie e liquidi, che può essere facilmente pulito con un panno umido.

Unica raccomandazione: assicuriamoci che durante l’installazione ogni fessura venga sigillata accuratamente, per evitare che il cemento, con il passare del tempo, possa perdere colore.

Il Corian è il materiale del futuro

VERO.

Il Corian è la soluzione più moderna al momento disponibile sul mercato in fatto di rivestimenti per la cucina e il piano di lavoro. Si tratta infatti di un materiale molto resistente ai graffi, estremamente semplice ma al contempo elegante, piacevole, al tatto grazie alla sua setosità, oltre che traslucido alla luce: per  questo motivo è quindi l’ideale per rendere davvero unica la nostra cucina, come vediamo in questo affascinante progetto dell’Arch. GRAZIELLA FITTIPALDI, caratterizzato da un ricercato piano in Corian grigio nero, per un contrasto di grande effetto, con il candore dei mobili.

cucina: Cucina in stile in stile Moderno di desink.it

Il Corian, inoltre, non è perfetto solo per rivestire il piano di lavoro, ma può essere utilizzato anche per tutti i mobili della cucina, come vediamo in questo ricercato esempio proposto da DESINK.IT: una grande isola monoblocco, realizzata interamente in Corian, per un ambiente caratterizzato da un design ultramoderno.

Eccoci arrivati al termine del nostro Libro delle Idee dedicato al piano di lavoro della cucina: se desideriamo saperne di più potremmo leggere anche “Piano lavoro per la cucina: ecco come sceglierlo!” , in cui potremo trovare tanti altri spunti utili e interessanti sulla soluzione più adatta in cucina, a seconda del nostro gusto e delle nostre esigenze.

Ora tocca a te: lasciaci il tuo commento e raccontaci qual è il materiale che prediligi, per il piano di lavoro della tua cucina!
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!