Come rinnovare il terrazzo: 6 consigli da seguire subito!

Alberti Laura Anna Maria Alberti Laura Anna Maria
Loading admin actions …

La bella stagione si avvicina, ed è tempo di pensare al proprio terrazzo. Se ha bisogno di una sistemata, questo è il periodo migliore: il freddo dell'inverno è ormai lontano, e ancora non fa quel caldo insopportabile che rende faticoso lavorare all'aria aperta. In questo articolo trovate 6 semplici consigli per rinnovarlo. A partire dagli interventi più semplici e meno costosi – cambiare la disposizione degli arredi, scegliere lo stile dei mobili – fino a quelli più importanti, che possono riguardare il pavimento o i serramenti. Qualunque sia il budget a vostra disposizione e qualsiasi siano le dimensioni del vostro terrazzo, rinnovarlo sarà un gioco da ragazzi!

1. Rivedi la disposizione

Quando si decide di rinnovare il proprio terrazzo, la prima cosa da fare – e forse anche la più semplice – è quella di rivedere la sua disposizione. L'obiettivo è quello di evitare l'accozzaglia, suddividendo l'ambiente in aree ben definite. Prendete spunto da questa realizzazione firmata PDV Studio di Progettazione: il lungo terrazzo dal pavimento in teak è suddiviso in due zone. Da un lato, la zona relax con i lettini all'ombra dell'ulivo secolare; dall'altro, la zona pranzo con le sue sedie. Se anche voi avete a disposizione uno spazio in grado di assolvere più funzioni, procedete così: create una zona per i pranzi e le cene, con tavolo, sedie e barbecue/cucina (non dimenticatevi un ombrellone per evitare l'insolazione!), e realizzate poi un'area dedicata al relax con chaise longue e/o divanetti. 

2. Scegli la tipologia di pavimento

Decking  legno: Terrazza in stile  di Le Verande srls
Le Verande srls

Decking legno

Le Verande srls

Una delle decisioni più importanti, quando si sceglie di rinnovare il proprio terrazzo, riguarda il pavimento. Si può optare per il legno (in questo caso di larice), scegliendo le tipologie che per loro natura sono più resistenti alle intemperie – come il teak e l'ipè – o scegliendo un legno composito, che al vero legno unisce fibre plastiche e che consente di ottenere un effetto legno senza necessità di manutenzione. Oppure, si può decidere di pavimentare il proprio terrazzo con piastrelle di gres porcellanato, con la ceramica o con il cotto, o con pietre naturali come l'ardesia o il porfido. Le possibilità sono davvero infinite, bisogna solo tenere in considerazione il prezzo, la resa estetica che si vuole ottenere e la resistenza o meno del singolo materiale, che può essere eterno o, al contrario, richiedere un'attenta manutenzione.

3. Compra gli arredi: stili e materiali

Quando si decide di rinnovare il proprio terrazzo bisogna inevitabilmente scegliere quale stile si vuole creare. Nella foto, ad esempio, l'effetto è quello di un terrazzo mediterraneo: ferro battuto e rattan bianchi, cuscini beige e blu, lanterne gialle e originali pouf in pelle che ricordano un po' l'Africa. Ma le possibilità sono davvero tantissime. Scegliendo molti elementi in legno si otterrà uno stile rustico, puntando sul metallo verniciato e le linee squadrate il terrazzo sarà moderno e minimale, scegliendo il ferro battuto sarà invece classico.

Se volete qualche consiglio su come arredare il vostro terrazzo, leggete l'articolo Come arredare il terrazzo

4. Inserisci oggetti speciali: dalla piscina al barbecue

Se si ha la possibilità, a livello di soldi e di spazio, quando si decide di rinnovare il proprio terrazzo si può scegliere di inserirvi anche elementi speciali. Se vi piace organizzare cene con gli amici, allora fa per voi il barbecue. Il mercato ne offre di tantissime tipologie, diverse tra loro per prezzi e dimensioni. Potete scegliere un modello compatto, elettrico o a carbone, ma anche una vera e propria cucina progettata per l'outdoor. Oppure potete installare una piscina: una vera e propria piscina per nuotare – se avete un terrazzo davvero enorme  - oppure una piccola vasca idromassaggio.

5. Non dimenticarti delle porte per accedere al terrazzo

Terrazza in stile  di LEIVARS
LEIVARS

Porthleven

LEIVARS

Quando si sceglie di rinnovare il proprio terrazzo, spesso si può o si deve procedere anche con il rinnovamento degli infissi, delle portefinestre che al terrazzo danno accesso. La scelta deve ricadere su un infisso che garantisca un buon isolamento termico, così da contenere i costi di riscaldamento e condizionamento. Un infisso che abbia una buona tenuta all'aria, alle infiltrazioni dell'acqua, alle sollecitazioni del vento. Un buon infisso deve isolare l'interno dai rumori e, nel caso dia accesso ad un terrazzo, deve garantire in modo fluido il passaggio tra l'interno e l'esterno. In caso la vostra abitazione si affacciasse su un bel panorama, la scelta migliore è quella di ricorrere a grandi vetrate dal sottile profilo in legno o alluminio; potete sceglierle a battente o, ancor meglio, scorrevoli. 

6. Attrezza un'area coperta

Balcone, Veranda & Terrazzo in stile  di DISTRIBUCIONES/JP
DISTRIBUCIONES/JP

SOMBRILLAS DE DISEÑO

DISTRIBUCIONES/JP

Per godere appieno di un terrazzo – anche quando il sole è molto forte, o quando il tempo non è esattamente eccezionale – è necessario provvedere alla realizzazione di una zona coperta. Le soluzioni sono molteplici: si va dagli ombrelloni, più o meno grandi, fino alle pergole; dai gazebo alle tende; si possono persino creare vetrate scorrevoli che trasformino il terrazzo o il balcone in una stanza in più, da godersi tutto l'anno. É importante che possano stare all'ombra le zone più godibili: quella riservata al pranzo e quella pensata per il relax.

House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!