Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Meno lavoro, fatica zero: 6 idee intelligenti per il giardino!

Alberti Laura Anna Maria Alberti Laura Anna Maria
Loading admin actions …

Avere un bel giardino è il sogno di molti, se non di tutti. Spesso, però, il tempo è poco e la voglia di passare ogni minuto libero a innaffiare, tagliare e concimare ancor meno. A meno che quella per il giardinaggio non sia una vera e propria passione. In questo articolo vi forniamo 6 semplici suggerimenti per un giardino che sia facile da mantenere, che richieda poca manutenzione e che abbia un'estetica notevole. Tra consigli sulle piante e sull'irrigazione, sulla concimazione e sulla copertura, vi offriremo la possibilità di realizzare un giardino straordinario col minor sforzo possibile.

1. Scegliete piante a bassa manutenzione

La prima regola per godersi il giardino senza troppo lavoro e senza troppi sacrifici è quella di scegliere piante che non richiedano molta manutenzione. Optate per un bel prato rustico e per piante sempreverdi, che richiedono un impegno molto minore rispetto a un prato all'inglese, ad arbusti e a roseti. Le piante più facili da gestire sono quelle autoctone, poiché rispondono ottimamente al clima della zona in cui il vostro giardino sorge senza bisogno di accorgimenti particolari. Ottime anche le piante sempreverdi, che vi eviteranno di passare l'autunno raccogliendo le foglie cadute. 

2. Coprite il terreno contro le erbacce

Piccoli giardini realizzati in città. small garden in the city: Giardino in stile  di Dotto Francesco consulting Green
Dotto Francesco consulting Green

Piccoli giardini realizzati in città. small garden in the city

Dotto Francesco consulting Green

Per un giardino a bassa manutenzione è necessario lavorare prima di tutto sul terreno. Nel caso non vogliate scegliere un prato finto (che esteticamente non è proprio il massimo), dovrete realizzare la cosiddetta pacciamatura, utilizzando teli sintetici o vegetali. É, questo, un passaggio fondamentale per proteggere il suolo, difendendolo sia dalle piante infestanti che dalla pioggia. In alternativa ai teli si possono utilizzare sfalci di graminacee, foglie secche e cippato di legno. Una soluzione che nutre il terreno, anche se di tanto in tanto è necessario aggiungere un po' di materiale a causa della decomposizione.

3. Utilizzate i bastoncini fertilizzanti

Terrecotte Pregiate D'Impruneta ed Impasti Speciali : Giardino in stile  di Montecchio S.r.l.
Montecchio S.r.l.

Terrecotte Pregiate D'Impruneta ed Impasti Speciali

Montecchio S.r.l.

Una soluzione pratica, per un giardino senza troppo lavoro, è rappresentata dai bastoncini fertilizzanti. Si tratta di pratici bastoncini contenenti elementi nutrititivi; posizionandoli all'interno di vasi o del terreno, rilasciano gradualmente tali sostanze per un determinato periodo di tempo, aumentando al contempo la resistenza delle piante. Optate per una soluzione di questo tipo se passate molto tempo lontano da casa, o se vi dimenticate  spesso di concimare le vostre piante. Nella foto, grandi vasi in terracotta pregiata firmati Montecchio srl.

4. Installate un sistema di irrigazione automatica

I nostri servizi di manutenzione: MANUTENZIONE IMPIANTI DI IRRIGAZIONE.: Giardino in stile  di Dal Ben Giardini
Dal Ben Giardini

I nostri servizi di manutenzione: MANUTENZIONE IMPIANTI DI IRRIGAZIONE.

Dal Ben Giardini

Per un giardino che richieda poco lavoro, è necessario installare un sistema di irrigazione automatica. La soluzione migliore è quella di un impianto con ala gocciolante che, a differenza di uno interrato, è semplice da realizzare e, soprattutto, da mantenere. Perfetto per tappezzanti, piatte fitte, siepi e alberi, fornisce a tutte le piante l'acqua in maniera uniforme, limitandosi a bagnare l'area delle radici. Il vento non ha alcuna influenza sulla distribuzione dell'acqua, la somministrazione lenta previene il ruscellamento ed è possibile irrigare grandi superfici insieme senza ricorrere a grossi volumi d'acqua.

5. Scegliete la giusta tipologia di prato

Giardino in stile  di Planungsbüro STEFAN LAPORT
Planungsbüro STEFAN LAPORT

Moderner pflegeleichter Gräsergarten – Gestaltungsprinzipien

Planungsbüro STEFAN LAPORT

Per evitare di passare ogni momento libero appresso al giardino, è necessario scegliere la giusta tipologia di prato. Il prato all'inglese, seppur bellissimo, richiede moltissimo impegno. Ci sono però sementi capaci di creare un manto erboso che cresce poco, si ammala il meno possibile e richiede un'irrigazione poco intensa. C'è poi il prato rustico, molto resistente al calpestio, selvaggio e ordinato insieme, che richiede poca innaffiatura. E ci sono i prati alternativi, fatti generalmente di dichondra e trifogli: la dichondra è adatta per i prati soleggiati, è resistente e richiede lo sfalcio solo durante l'inverno. Il trifoglio nano non necessita invece di concimazioni e predilige le zone asciutte. 

6. Utilizzate il cemento e le pietre

Per un giardino a bassa manutenzione, si può sostituire il prato – o almeno parte di esso – con una pavimentazione in cemento o con le pietre. La pietra, soprattutto, è impermeabile ed eco-friendly; se ne possono scegliere di ogni forma e colore, dal sasso alla pietra ricostruita. C'è poi il calcestruzzo che, grazie a particolari sistemi di stampaggio, può riprodurre fedelmente l'aspetto delle pietra naturale, della roccia, dei mattoni o del legno. É inattaccabile dalle muffe, e particolarmente resistente agli agenti atmosferici e all'usura. 

Se scegliete di pavimentare il vostro giardino, leggete l'articolo Come scegliere le mattonelle da esterno

House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!