Come curare e conservare il legno nel tempo

Federica Di Bartolomeo Federica Di Bartolomeo
Google+
Loading admin actions …

 Il legno ci piace perché è una risorsa rinnovabile, biologica ed economica. Questo materiale nobile, una delle prime materie di origine vegetale che ha utilizzato l'uomo nel corso della storia, è  sempre di moda. Difficile dunque, negare la bellezza del legno, che riesce sempre a fornire un tocco di familiarità alla casa

Sebbene ci sia la necessità di distinguere tra legni morbidi come la betulla e il pino e legni duri come il rovere o l'ebano, in linea di massima si tratta di un materiale molto forte e versatile, in grado di rendere eleganti mobili in stile elisabettiano tanto come armadi dall'aria scandinava e moderna. Ai diversi aspetti del legno vogliamo quindi dedicare questo libro delle idee.

Non dobbiamo dimenticare che il legno è un materiale naturale e come tale può cambiare nel tempo. Bisogna sempre tenere presente l'età del legno in questione, non necessariamente una cosa negativa. Al contrario, il legno invecchiato è ora una risorsa che è ampiamente usata come elemento decorativo: le sue piccole cicatrici narrano la  storia di questo materiale e portano la vita e la magia nei mobili con esso creati. Le sue splendide imperfezioni non vanno in  contrasto  però con la cura e l'attenzione. Gli arredi in legno richiedono infatti una manutenzione non sempre scontata ma davvero essenziale . 

Oggi parliamo di alcuni trucchi per mantenere le superfici in legno in buone condizioni e assicurarsi che i mobili realizzati con questo materiale ci tengano compagnia per diversi anni.

I pavimenti

I pavimenti in legno non solo hanno un fascino particolare ma  sono anche caldi e accoglienti. La manutenzione non è complicata, ma richiede una certa attenzione espressa da tre punti fondamentali: 

1. Evitare l'abuso dei detergenti tradizionali: a volte, anche quelli che sostengono di essere appositi per il legno possono essere troppo aggressivi. Usateli con parsimonia.

2. Utilizzare l'aceto: una spruzzata di aceto (di mele o vino) una volta alla settimana nel secchio di acqua per la pulizia può essere sufficiente a illuminare il vostro pavimento in legno. 

3. Olio di oliva: inutile sottolineare le proprietà dell'olio d'oliva che nutre e protegge il legno meglio di una vernice tradizionale. Ogni tre o quattro mesi non è quindi una cattiva idea quella di strofinare il nostro pavimento con un panno spruzzato con olio d'oliva. Non solo eviterete che il legno si secchi, ma donerete anche un particolare splendore al vostro parquet.

I tavoli e i piani di lavoro

Sala da pranzo in stile  di Versat

Mantenere in buone condizioni i tavoli in legno non è sempre così semplice. Sono quelli che soffrono di più, perché sono i più esposti: toccati da piatti caldi, piatti freddi, bicchieri bagnati… È vero che il legno è un materiale molto resistente che sopporta quasi tutto, ma è allo stesso tempo anche molto sensibile. Nel corso del tempo, e se non stiamo attenti, queste superfici si riempiranno di segni. Se questi sono superficiali e sono abbastanza recenti possiamo provare due trucchi: 

1. Cancellare: letteralmente, dato che non useremo un altro strumento diverso dalla classica gomma per cancelleria . 

2. Strofinare con sughero: il sughero infatti liscia il legno senza graffiarlo.

Se invece i segni sono meno recenti si può tentare con un'altra tecnica: la maionese! Si procede coprendo la parte danneggiata con maionese, lasciandola filtrare nel materiale. Il giorno dopo si pulisce con uno straccio e si dà la cera alla zona interessata. 

Gli utensili della cucina

Palette: Cucina in stile  di Vud Design
Vud Design

Palette

Vud Design

Sono molti vantaggi di avvalersi in cucina di utensili di legno rispetto a quelli in metallo o  plastica. Non producono infatti alcun graffio su teflon e acciaio, oltre ad essere dei cattivi conduttori di calore, evitandoci spiacevoli scottature. Per la loro corretta manutenzione, è importante ricordarsi di : 

1. Dimenticare la lavastoviglie o le lunghe immersioni in acqua. Non solo corrodono il legno, ma permettono anche l'assorbimento dei detergenti, che potrebbero poi diventare indesiderati ingredienti delle nostre pietanze. 

2. Disinfettare con limone e bicarbonato. 

Mobili

Soggiorno in stile in stile Classico di LIGNUM Möbelmanufaktur
LIGNUM Möbelmanufaktur

Exklusive Anrichte in zeitloser Eleganz

LIGNUM Möbelmanufaktur

 Il tempo e la polvere rovineranno il colore dei vostri mobili in legno, se non effettuate una corretta manutenzione. Qui ci sono tre ricette a base di l'olio di oliva che aiuteranno i vostri mobili a rimanere sempre perfetti: 

1.Olio e limone: Mescolare mezza tazza di succo di limone e mezzo bicchiere di olio d'oliva e pulire i mobili con un panno imbevuto di questo unguento.Il mobile riacquisterà la sua luminosità. 

2.Olio e vino: una volta effettuata la pulizia con questa miscela è conveniente passare un panno con un po 'di glicerina, creando un film protettivo che mantiene la lucentezza del legno nel tempo. 

3 Olio e alcool: Con questo mix si possono anche coprire i graffi generati dal  frequente utilizzo dei nostri mobili in legno.

Se avete trovato utile questo articolo e avete altri suggerimenti per prendersi cura delle superfici in legno, scrivete un commento, vi aspettiamo!
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!