Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Come pianificare un'estensione della casa

Guido Musante Guido Musante
Loading admin actions …

L'architettura è un po' come l'Universo, esistono due grandi punti di vista che vi si possono applicare: può essere considerata un'entità finita o infinita. La prima configurazione è quella più propria all'architettura tradizionale, specialmente nelle sue conformazioni più monumentali: è l'architettura intangibile, che si erge su un piedistallo di compiutezza e che spesso sta al di sopra perfino degli usi che la interessano. La seconda configurazione si è estesa specialmente nel corso della stagione contemporanea e considera l'architettura come un processo in perenne divenire, attento sismografo delle attività che la riguardano e dei flussi che ne attraversano la dimensione.

La casa è concettualmente un ambiente in perenne trasformazione: i suoi spazi interni sono interessati da continue modifiche che traducono desideri e bisogni dei suoi abitanti. Tuttavia esiste una trasformazione più ampia che riguarda la possibilità di estendere i confini della casa stessa e che comporta un cambiamento di scala nell'impostazione progettuale.

Secondo alcuni osservatori della città contemporanea la condizione in cui la civiltà occidentale si sta evolvendo è quella della modifica dell'architettura piuttosto che della sua realizzazione ex novo. In tale visione si considera finita la “città”, intesa come l'insieme aggregato di parti costruite del territorio, e viceversa si considerano come suscettibili di infiniti cambiamenti tutte le parti di cui la città stessa è composta.

Considerare ogni edificio e ogni casa come suscettibile di una estensione equivale a un radicale cambiamento di paradigma e comporta un di più di attenzione progettuale e un'attenzione a tutte le soluzioni possibili. Vediamone dunque più in dettaglio alcune, sperando che siano di ispirazione per la vostra personale casa infinita.

1. ​La veranda

Interior design - Glass Cube Padova: Terrazza in stile  di IMAGO DESIGN
IMAGO DESIGN

Interior design – Glass Cube Padova

IMAGO DESIGN

La veranda è un classico spazio di transizione: un'estensione naturale della casa verso l'esterno che media il rapporto con il paesaggio e ci pone in diretto contatto con la natura, senza rinunciare al comfort di un ambiente domestico. Usualmente le verande trovano un utilizzo massimo nelle stagioni più calde, tuttavia se opportunamente coibentate possono rendersi disponibili anche in altri periodi dell'anno.

Estendere l'abitazione attraverso la costruzione di una veranda è una soluzione facilmente praticabile anche sul piano tecnologico, in quanto non comporta la necessità di costruire murature pesanti. Nell'immagine un progetto di Imago Design.

Casetta in legno da giardino La Pratolina...design e qualità unica nel suo genere!: Giardino in stile  di La Pratolina
La Pratolina

Casetta in legno da giardino La Pratolina… design e qualità unica nel suo genere!

La Pratolina

Il capannone

Non si tratta di una vera estensione della casa, ma di una soluzione ibrida e molto facilmente praticabile, che ci può mettere a disposizione un'utile superficie domestica supplementare, da destinare ai più svariati utilizzi. Stiamo parlando del capannone da giardino: struttura edilizia di facile costruzione che offre numerosi vantaggi in termini di economia e rapidità di costruzione e versatilità di utilizzo. Non essendo dotato di fondamenta, e quindi considerabile struttura mobile, un capannone è anche estremamente snello sul piano dell'adempimento normativo.

2. ​Il soggiorno

OPEN SPACE IN VILLA: Soggiorno in stile  di Erina Home Staging
Erina Home Staging

OPEN SPACE IN VILLA

Erina Home Staging

Prima di realizzare un'estensione della casa occorrerà pianificare adeguatamente la destinazione o le destinazioni d'uso da riservare al nuovo spazio. La soluzione più versatile è quella di estendere la superficie del soggiorno. Il soggiorno è infatti l'ambiente della casa più flessibile, può trasformarsi all'occorrenza in studio, sala da pranzo o perfino camera per gli ospiti. Dotarlo di una superficie supplementare non potrà che aumentarne la versatilità d'uso, con vantaggi evidenti sull'abitabilità di tutta la casa.

3. ​La cucina

+studi: cucina e open space dell'attico L+S : Cucina in stile  di +studi
+studi

+studi: cucina e open space dell'attico L+S

+studi

Una tendenza recente vede le cucine farsi sempre più estese e riconquistare la capacità di essere stanze a tutti gli effetti, capaci di accogliere pratiche differenti rispetto a quelle della preparazione o della consumazione dei cibi. L'estensione della casa può allora essere un'occasione per tornare a dotare la cucina di una superficie importante, di cui beneficeranno anche tutti gli altri ambienti.

4. ​Il box auto

Ecco un'altra destinazione ibrida degli spazi di estensione della casa. Qualora i nostri ambienti domestici corrispondano alle nostre esigenze di spazio potremmo sempre scegliere di destinare le nuove superfici coperte al ricovero della nostra auto.

Un box come estensione della casa avrà inoltre il grande vantaggio di poter essere raggiunto direttamente dall'interno dell'abitazione. Inoltre in un box sono anche molti gli spazi accessori, che potranno essere utilizzati come magazzino o come dispensa supplementare.

5. ​La stanza per l'estate

Una nuova superficie coperta della casa è anche un'occasione per inventare nuove funzioni. Ecco allora che potremmo per esempio immaginare i nuovi spazi in maniera innovativa e dotarli di un rapporto privilegiato con l'esterno. La realizzazione per esempio di una stanza per l'estate, dotata di grandi vetrate aperte verso il giardino potrà consentirci di vivere anche gli ambienti esterni in maniera diversa e più coinvolgente.

​Gli aspetti normativi

Un'estensione di una casa è classificabile come Intervento di ristrutturazione edilizia in quanto può comportare la variazione di forma, sagoma, volume, superficie e destinazione d'uso di una parte dell'edificio interessato. Sebbene le opere di trasformazione siano in grado di incidere fortemente sul territorio, possono essere autorizzate non solo con l'autorizzazione più complessa da ottenere, il Permesso di costruire, ma anche con una semplice Dichiarazione di Inizio Attività (DIA). Ciascun Comune e o Regione è libero però, sul proprio territorio, di personalizzare la richiesta di autorizzazioni.Variando la consistenza dell'edificio sarà inoltre necessario richiedere un nuovo accatastamento delle superfici.

House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!