Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Scale impossibili o no?

Federica Di Bartolomeo Federica Di Bartolomeo
Google+
Loading admin actions …

Quando pensiamo alla strutturazione degli interni della casa, un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta all'ingresso come al collegamento tra i diversi piani. Il ruolo delle scale  interne assume allora un'importanza centrale, non solo dal punto di vista pratico e funzionale quanto anche da quello estetico. La scelta giusta infatti può in questo caso vestire la nostra casa, dandogli la giusta presentazione, con quel tocco in più che la rende davvero diversa da ogni altra.

L'arte figurativa si dimostra di frequente come base d'ispirazione per produzioni di architettura o design dai risultati inaspettati e originali. Per questo, vi condurremo ora in un piccolo viaggio tra progetti per scale che si configurano come delle vere e proprie opere, alcune delle quali sembrano collegarsi in maniera esplicita a particolari momenti della storia dell'arte.

Scala dai contorni onirici

Scala elicoidale FORNARINA realizzata da NIVA-line: Spazi commerciali in stile  di Ni.va. Srl
Ni.va. Srl

Scala elicoidale FORNARINA realizzata da NIVA-line

Ni.va. Srl

Probabilmente sarebbe piaciuta a  Salvador Dalì e non avrebbe stonato in una delle sue creazioni, circondata da orologi molli e creature di sogno. Il parapetto in  plexiglas segue docilmente la sinuosità del corrimano che si allarga e restringe,  descrivendo il percorso non convenzionale dei gradini spazzolati in acciaio inox.

Come in un quadro di Giorgio Morandi

L'estrema semplicità delle linee e del materiale utilizzato, il cromatismo essenziale  ma sopratutto il sapiente uso della luce, effetto scenico di questa vera e propria composizione, riporta alla mente il silenzio poetico delle famose nature morte del pittore bolognese. Proprio la luce sapientemente direzionata ci fa apprezzare la leggera asimmetria che guida il progetto, elemento di originalità e innovazione.

Primitivismo, eleganza e praticità.

Il rigore e la forma dettate dal materiale in uso in questo progetto potrebbe ricordare le opere degli esponenti del primitivismo, i quali proponevano un ritorno  a uno stile di vita lontano dai modelli occidentali. Questa struttura in legno possiede però anche eleganza e  si avvale  di un innovativo sistema di gradini, brevettato per rendere la scala a chiocciola sicura per tutti, anche per anziani e bambini. La forma ergonomica di ogni scalino aumenta infatti lo spazio per l'appoggio del piede, permettendo di avere una pedata interna profonda come quella esterna.

Gradini come sculture

Anche questi gradini, modellati esclusivamente in acciaio, potrebbero ricondurci a pensare al primitivismo. Di nuovo l'asimmetria si presenta come espediente per rendere le scale come parte di un movimento di forme carico di significato estetico.

Surrealismo e leggerezza

Il limite tra dadaismo e astrazione surrealista dà voce e forza alle forme sottili in cui si articolano queste scale che non ci stupiremo di trovare in uno degli scenari irreali dipinti da Juan Mirò.

Scaffali per i libri o scalini?

Il minimalismo di questi gradini in legno sospesi potrebbe infatti confondere a un primo sguardo, invogliandoci a utilizzarli come sostegno per le nostre letture preferite. La sospensione e la mancanza di una struttura portante  continua è compensata dalla solidità del legno scelto, il quale garantisce  pieno sostegno e sicurezza.

Scaffali per i libri o scalini? Parte II

La risposta al quesito sullo scaffale-gradino ci viene però fornita da questa interessante struttura in legno e vetro retro illuminato, la quale gioca proprio su questa ambiguità dai risvolti pratici non trascurabili… le scale per interni non sono state mai così utili per il recupero degli spazi!

Elica di sogno o realtà?

Scala elicoidale negozio Max Mara realizzata da NIVA-line: Negozi & Locali commerciali in stile  di Ni.va. Srl
Ni.va. Srl

Scala elicoidale negozio Max Mara realizzata da NIVA-line

Ni.va. Srl

 I  gradini in rovere e il parapetto disegnano una curvatura elicoidale dalla plasticità quasi impossibile da credere, ma questa scala è vera e toccabile con mano, anzi, con piede.

Qual'è l'inizio e quale la fine?

Nel 1958 i Penrose descrissero per la prima volta la scala  infinita o impossibile, la quale cambia la propria direzione di 90 gradi quattro volte mentre la si sale o la si scende,  in un giro infinito che rimanda sempre al punto di partenza. Poco dopo l'artista olandese Esher fu ispirato dal lavoro dei due matematici inglesi, creando delle litografie bellissime ed estranianti allo stesso tempo che avevano le scale impossibili come oggetto. 

Proprio a questo artista sembra richiamarsi l'architetto, attraverso una volumetria solidamente geometrica che gioca con la differenza cromatica tra il calore del legno e l'eleganza del nero.

Suggestioni futuriste

Arredamenti su misura realizzati da NIVA-line: Ingresso & Corridoio in stile  di Ni.va. Srl
Ni.va. Srl

Arredamenti su misura realizzati da NIVA-line

Ni.va. Srl

 Acciaio inox spazzolato e vetro compongono gli scalini di questa scala affiancata in maniera non scontata ad una sezione di piano tutta in legno. Il contrasto è stupefacente quanto lo stacco temporale che i due diversi progetti sembrano suggerire.

Se anche a voi piace l’arte che entra nella vita di tutti i giorni, lasciate un commento!
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!