Bagno in stile in stile Industriale di Espaces à Rêver

7 Bagni ristrutturati come Dio comanda!

Eugenio C. – homify Eugenio C. – homify
Google+
Loading admin actions …

I progetti Prima e dopo sono sempre i più emozionanti perché dalle foto dei Prima, molto spesso, non si può davvero immaginare cosa possa accedere dopo. Gli interventi di ristrutturazione riescono a porre rimedio a tante problematiche che ci affliggono da tempo e anche se c'è da soffrire un po', con gli operai in casa per un po', con tutta la polvere che si crea in giro, ne vale sempre la pena.

Ricordiamo che una cucina rinnovata o un bagno nuovo possono contribuire ad un aumento di valore consistente dell'immobile. Un investimento quindi che fa guadagnare sotto tutti i punti di vista.

Per ispirarvi, quest'oggi abbiamo collezionato 7 bagni per certi versi davvero orrendi che però sono diventati delle piccole oasi verdi! Ispiratevi!

1. Prima: un incubo in mansarsa

 in stile  di homify

Un vero incubo in mansarda! È vero, delle volte in queste abitazioni non c'è molto spazio e, come vedremo, la ristrutturazione ha pensato anche a questo, ma la cosa più urgente riguardava i rivestimenti: le piastrelle, così come i sanitari, erano da cambiare assolutamente, per non parlare del vano doccia di difficile accesso.

Cosa è successo dopo?

1. Dopo: un paradiso in mansarda

Bagno in stile in stile Moderno di Innenarchitekturbüro Jürgen Lübcke
Innenarchitekturbüro Jürgen Lübcke

Sanieren + Gestalten Bad, 7,0 m², J.lübcke

Innenarchitekturbüro Jürgen Lübcke

Dopo la ristrutturazione il bagno è diventato uno spettacolo di luce. Sono stati scelti rivestimenti luminosi e tonalità fresche, mentre i faretti a LED danno un tocco di calore a tutto l'ambiente. 

La zona doccia è stata allargata decisamente e quindi non parliamo solo di uno stile più moderno. In questo modo il vantaggio è più che ovvio: il bagno è praticamente un altro, per fortuna possiamo dire!

2. Prima: una vasca inutile

 in stile  di Espaces à Rêver
Espaces à Rêver

​Avant : salle de bain – Appartement industriel chic & moderne 55m2 75010 Paris – Espaces à Rêver

Espaces à Rêver

Ok! Questo bagno prima di essere rinnovato non sembrava poi così male. I rivestimenti in ceramica erano ancora in buono stato, mentre lo stile in generale non era poi così male. L'unico grosso problema era la vasca, quasi mai utilizzata come tale e sempre come doccia. Valeva quindi la pena continuare a tenere una vasca così piccola e inutile?

2. Dopo: una doccia spettacolare

Bagno in stile in stile Industriale di Espaces à Rêver
Espaces à Rêver

Salle de bain – Appartement industriel chic & moderne 55m2 – 75010 Paris

Espaces à Rêver

Si può sempre fare di meglio. Dopo la ristrutturazione il bagno è sicuramente più contemporaneo grazie ai rivestimenti e al nuovo lavandino. Non è tutto però!

La vasca è stata sostituita a favore di una doccia spaziosa e quindi molto comoda. Invece delle vecchia tenda poco igienica ora abbiamo un box in acciaio e cristallo che dà al bagno tutto un altro appeal, non trovate?

3. Prima: partendo da zero

Questo spazio in precedenza era un bagno, anche se si fa fatica a crederlo. La soffitta di questa casa era completamente abbandonata: non c'era un vero e proprio pavimento, così come le pareti che erano state lasciate spoglie; niente luce e neppure il riscaldamento. Insomma, bisognava iniziare da zero, che certe volte sembra essere anche più facile.

Da questo caos è possibile ricavare qualcosa di buono? Vediamo…

3. Dopo: un sogno che diventa realtà

Un gran bel lavoro! È ancora possibile riconoscere la piccola finestra a doppia anta che prima era frontale. La vecchia soffitta è diventata un sogno ad occhi aperti: i rivestimenti in bianco delle pareti, il gres porcellanato dei rivestimenti e il vetro della doccia, uno spettacolo! La vasca freestanding è poi la vera chicca di questo intervento. Un vero è proprio bagno in stile contemporaneo!

4. Prima: i segni del tempo

Un bagno del genere pensiamo non sia né attraente e neanche molto funzionale. In questo caso, è la forma della stanza che influisce sulla disposizione dei vari servizi. Vediamo in che modo i progettisti hanno interpretato questo ambiente difficile.

4. Dopo: un bagno moderno e di stile

I rivestimenti ancora una volta fanno la differenza: il design moderno si alterna tra bianco e grigio… .ma non solo: la scelta dei sanitari, le rifiniture delle nicchie e l’illuminazione creano in definitiva un bagno adatto alle esigenze della nuova famiglia.

5. Prima: una pugnalata al cuore

 in stile  di homify
homify

Ur-Bad

homify

Diciamocela tutta: fa male al cuore vedere questo bagno! Uno spazio senza finestre ha già di per sé i suoi problemi, se poi a questo ci aggiungiamo dei colori terribili, dei sanitari degli anni Sessanta e delle trame che fanno venire il voltastomaco, allora siamo davanti ad un vero disastro!

Non bastava poi molto a trasformare questo bagno. Qualsiasi cosa poteva andare bene!

5. Prima: un bagno piccolo accettabile

Bagno in stile in stile classico di homify

Se pensiamo a quello che c'era prima dovremmo gridare al miracolo! È tutto diverso fortunatamente! 

Ancora una volta è il classico bianco a dominare sia con i rivestimenti, sia con gli arredi, ma va bene così. Uno specchio è fondamentale per ogni bagno che si rispetti e, se questo spazio è angusto e senza finestre, è meglio averne uno grande.

Al posto della vasca è stata istallata una doccia con box in acciaio e vetro, un must have per qualsiasi bagno moderno che si rispetti.

6. Prima: uno spazio pieno di potenzialità

Le persone si dividono in due categorie: chi vede del potenziale in tutto e chi non vede che problemi in giro. Non che questo bagno sia qualcosa di grandioso, per carità, ma già la sola presenze del grande lucernario è un gran vantaggio per questo spazio che comunque rimane un po' angusto. Il problema è infatti il tetto spiovente. 

Vediamo la trasformazione!

6. Dopo: il paradiso all'improvviso

Lo spazio è stato sfruttato a dovere. L'unica cosa da fare con il tetto scosceso era una vasca freestanding che oggi si trova sotto al grande lucernario per un trionfo di luce. Anche il lavandino nuovo è interessante, così come i rivestimenti dei pavimenti in legno scuro per creare un contrasto cromatico avvincente!

7. Prima: un bagno più vecchio della nonna

Come ultimo orrore, vi presentiamo questo trionfo di colori usati a casaccio: piastrelle in marrone e sanitari in verde pallido! Ma stiamo scherzando?!

I proprietari, dopo aver acquistato l'immobile, si sono subito affrettati con la ristrutturazione, e a nostro avviso hanno fatto bene!

7. Dopo: semplicità e freschezza

Questa è forse la trasformazione che lascia più a bocca aperta! Questo bagno sembra tutta un'altra stanza e pensare che ci troviamo nello stesso appartamento: accogliente, moderno e luminoso, c'è tutto grazie anche ad un design semplice e delizioso. Ci è piaciuto il grande specchio rettangolare e la doccia a filo pavimento!

Ci state pensando anche voi? Beh, dopo aver visto questa ristrutturazione è più che normale.

Interessati ad altri bagni moderni? Date un occhio a:

- Ristrutturare il bagno? Ecco qualche consiglio!

Piaciute le ristrutturazioni? Lasciate un commento!
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!