Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Curare il giardino in inverno: semplici mosse, un risultato da sogno

Sabrina Tassini – homify Sabrina Tassini – homify
Loading admin actions …

Perchè curare il giardino anche durante l'inverno, quando le temperature si abbassano e il tempo trascorso all'esterno si riduce? Una buona ragione è indubbiamente riscontrabile nella definizione di giardino come biglietto da visita della casa. Ebbene sì, seppur la stagione fredda non porti con sè la necessità di passare serate all'aperto per motivi climatici, è comunque consigliabile mantenerlo ordinato e pulito per migliorarne l'aspetto a ridosso dell'ingresso principale, ma soprattutto per non rendere vani gli sforzi fatti per curarlo durante le stagioni più miti precedenti. 

Porre buone basi anche in inverno per ottenere un rigoglioso e assettato giardino in vista di poterne usufruire quando le temperature si faranno più indulgenti, è un'ottima tattica per tenere un modus operanti corretto e faticare decisamente meno per sistemarlo più avanti. Che si tratti di lungimiranza o semplicemente di cura costante del proprio cortile, il giardino, come protagonista dell'outdoor, necessita di attenzione. Ecco come rendere meno difficoltoso l'iter per ottenere un perfetto giardino anche durante l'inverno.    

Abbeveratoi per uccellini

I piccoli amici animali che abitano il nostro giardino anche senza la nostra consapevolezza, non si nascondono solo per le temperature fredde, anzi cercano riparo tra i cespugli e i rami degli alberi che costellano il nostro spazio outdoor. Soprattutto se abbiamo deciso di introdurre nel cortile di casa un cosiddetto giardino selvatico, un'idea utile e giocosa potrebbe proprio essere quella di introdurre in esso qualche piccolo abbeveratoio e gabbietta per uccellini in cui riporre anche mangimi adatti per richiamarli e ospitarli. Creare così un ponte tra natura e struttura sarà semplice e divertente, senza dimenticare il rispetto per l'ambiente, a prescindere dalla stagione attraversata.  

Piante resistenti all'inverno

Un giardino bello è un giardino rigoglioso, con piante, arbusti e fiori i cui colori e forme definiscono lo stile dello spazio e accolgono l'ospite con armonia. Una manciata di verde all'esterno è infatti un elemento sempre piacevole, se curato. E qui casca il pollice nero. Conoscere approfonditamente le qualità e le caratteristiche delle varie piante, inclusa la loro resistenza agli agenti atmosferici e fattori climatici come le temperature rigide, è il primo passo verso la loro sopravvivenza. In inverno, è risaputo che non tutte le piante che vorremmo inserire riescono a sopperire al freddo, ecco perchè curare il giardino in questa stagione diventa più difficile: cambiate piante e seminate solo germogli delle più resistenti. Gli alberi sempreverdi come l'abete, se disponete di una cortile abbastanza largo per poter garantire la loro crescita, fra le altre, si accompagnano bene quindi alla cosiddetta Rosa di Natale, fiore resistente al gelo, ma anche ortensie e palme cinesi. A voi l'ultima scelta!

Mantenere il giardino ordinato

Soprattutto se il vostro giardino prosegue all'interno del porticato accompagnando il percorso che porta all'ingresso di casa, la sua cura e tenerlo in ordine saranno fondamentali senza ombra di dubbio. Abbiamo detto infatti che il giardino è il miglior biglietto da visita di un'abitazione. Nulla di più vero se pensiamo che è il primo imponente elemento che si presenta nella facciata è proprio lo spazio verde. Liberarlo quindi da erbacce e foglie trasportate dal vento cadute dagli alberi è il primo essenziale step per ammirarlo sempre in forma smagliante, ordinato e pulito. Le aiuole andranno perciò potate proprio come nella bella stagione, i sistemi di illuminazione controllati e funzionanti per delineare percorsi luminosi suggestivi e le piastrelle da esterno che eventualmente ricoprono la superficie non seminata di piante ed erba, andranno lavate e trattate proprio come quelle posate nelle pavimentazioni degli interni.

Il giardino zen

Sabbia rastrellata, rocce e piccole composizione di arbusti bonsai faranno del giardino invernale una piccola oasi zen, estemporanea e che nulla ha di che temere della stagione invernale. La sua cura prescinde dalla temperatura e il suo concept, insito e traslato nella materialità degli elementi è proprio il contatto tra mente e natura. Tutto ciò che lo compone vuole armonizzare il pensiero, stabilire un profondo legame tra le parti utilizzando simboli, le piante, la ghiaia e le rocce, che richiamino scenari quali i mari o i monti, paesaggi incontaminati per antonomasia. La sua manutenzione non è ardua impresa ma a volte nemmeno una passeggiata: il giardino zen ha bisogno di ordine cura e minimalismo. L'essenzialità è proprio la sua prerogativa, perciò si dovrà prestare attenzione in particolare alla crescita dell'erba, e alle foglie secche che si annidano con il tempo al suo interno per folate di vento improvvise e perturbazioni invernali. 

In terrazza

Se non possedete un vero e proprio giardino, o la porzione di verde di cui disponete all'entrata è minima e difficilmente trattabile, ecco che potrete optare per la creazione di uno spazio dedicato a piante e arredi da giardino a tutti gli effetti, nella terrazza di casa. Soprattutto se riparata dagli agenti atmosferici esterni tramite tettoia e vetrata, il micro clima che si verrà a formare sarà perfetto per più tipologie di piante, da accompagnare con i giusti mobili da esterno. Sedie di legno o di ferro con tavolino coordinato, vasi in cotto o composizioni creative di barattoli di vetro trasparente in cui piantare e far crescere piantine e germogli. Anche un barbecue da terrazza, griglie appese o portatili e un più completo set da cucina esterna possono rendere migliore e confortevole l'ambiente, a patto che non manchino per nessun motivo una buona dose di piante e fiori.

Dettagli luminosi

L'illuminazione artificiale o le fonti luminose naturali, sono un grande valore aggiunto non solo per gli interni, ma anche per gli spazi esterni della casa. Cercare i punti giusti da illuminare e le modalità più consone alle angolazioni disponibili è una vera arte, che può, se praticata bene, portare suggestività e contribuire ad una grande atmosfera nell'outdoor. Che giardino è allora, un giardino non illuminato ad hoc? Che avvenga tramite lanterne, candele da esterno i contenitori di vetro resina, oppure grazie ad un piccolo angolo barbecue in cui accendere il fuoco di tanto in tanto, non c'è inverno rigido che tenga: la luce e il calore sono fondamentali per creare il mood perfetto che contorna la propria casa.

Chiudere gli impianti di irrigazione

Tralasciando possibili periodi invernali in assenza di perturbazioni, non avremo bisogno di irrigare il prato e annaffiare le piante, o meglio, non sempre e non tutte. Chiudere con cura gli eventuali impianti di irrigazione che solitamente vengono attivati durante la bella stagione è importante per evitare problemi di manutenzione successivi: una chiusura errata può infatti determinare conseguenze dispendiose al momento del bisogno, proprio per la riparazione delle varie parti dell'attrezzatura. Soprattutto se gli impianti si prolungano nell'esterno per un'altezza relativamente significativa, è quindi necessario proteggerli dal freddo e dagli agenti atmosferici. Saranno allora indispensabili piccoli cappucci in gomma o coperture isolanti.

Quali accorgimenti seguite per il vostro giardino durante l'inverno?
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!