Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

​Tutti i segreti per fotografare casa per la vendita o l'affitto

CHIARA PISELLI – homify CHIARA PISELLI – homify
Google+
Loading admin actions …

State per mettere in vendita o in affitto la vostra abitazione o una porzione di questa? Allora sappiate che qualunque annuncio non è un buon annuncio se non comprende delle foto eccezionali che siano appetibili per il target di riferimento. Conoscere tutti i trucchi per fotografare gli interni e gli esterni di un immobile è dunque fondamentale per ogni annuncio pubblicitario che intenda solleticare la curiosità del potenziale acquirente o locatario. Le immagini possono infatti fare la differenza sul numero di interessate alla vostra proposta. Se allegate fotografie scadenti al vostro annuncio le chance che questo riscuota successo si ridurranno drasticamente. In questo articolo speriamo dunque di fornirvi tutte le dritte utili a raggiungere i vostri risultati sul fronte della fotografia degli interni. Buona lettura!

Equipaggiamento di base

Camera da letto in stile  di paola bagna
paola bagna

Main space

paola bagna

Anzitutto dovrete procurarvi un buon equipaggiamento di base. Dunque, si parte da una fotocamera full-frame e un obiettivo grandangolare. L'opzione full frame è preferibile perché vi troverete di fronte alla difficoltà di inquadrare spazi piccoli, mentre gli obiettivi grandangolari allargano la scena e danno l'impressione di spaziosità e luce per gli ambienti di dimensioni ridotte. Potete utilizzare un 20 millimetri per la gran parte delle camere, ma anche con un 24 potete ottenere buoni risultati. 

Se invece dovete fotografare stanzini particolarmente piccoli (come i ripostigli) allora dovrete dotarvi di un 17 millimetri o anche 15 millimetri, così che possiate ingrandire quanto possibile la spazio con cui siete alle prese. Forse dovrete anche aggiungere una lente specifica per ridurre la distorsione prospettica. Il tilt/shift, per esempio, vi consentirà di raddrizzare le linee quando fotografate componenti di architettura o interni, permettendovi di ottenere un risultato più naturale possibile. Questo è importante perché il grandangolare rischia di sfalsare e deformare le forme originali della stanza. Infine, non dimenticate il flash. Uno flash montato sull’hot-shoe della macchina  sarà perfetto. 

Nell'immagine, un progetto Spamroom.

Preparare la casa: spostare i mobili e aggiungere le piante

Una volta che avete tra le mani l'equipaggiamento necessario allora potete passare a predisporre i mobili e i complementi di arredo nel migliore dei modi all'interno della stanza. Meno oggetti resteranno in vista più forte sarà l'impressione di ordine veicolata dell'immagine e di grandezza degli spazi. Per rendere ancora più armonico l'ambiente che state fotografando, aggiungete delle piante da interni che valorizzeranno l'ambiente e conferiranno un tocco di colore che non dispiace a nessuno.  

​La luce deve essere ovunque ma attenti al bilanciamento del bianco!

In foto è bene che emerga forte la luminosità degli ambienti. Mostrate al vostro pubblico quale potenziale può avere la luce che si posa sui componenti di arredo della stanza. Ma fate attenzione al bilanciamento del bianco che sarà differente da ambiente ad ambiente e da inquadratura a inquadratura poiché l'illuminazione non è mai uniforme, soprattutto se usiamo luce artificiale. Per tarare il bianco sarò sufficiente usare un cartoncino grigio e provare a posizionarlo in ogni stanza per riuscire a regolarvi di conseguenza. Ricordate che la regolazione automatica del bilanciamento del bianco potrebbe non essere corretta nella foto di interni, dunque provate a farne a meno.

Consigli da conoscere: equilibrio e condizioni della camera

Ricordate che il flash non deve servire da illuminazione principale ma da riempimento. Cercate di fare in modo che la luce sia per quanto possibile naturale e che i colori siano abbastanza vivaci. Aprite gli infissi e cercate di fare entrare nella stanza quanta più luce possibile. Se avete l'impressione che la vostra casa sia troppo bianca, fate le foto quando siete vicini al tramonto, quando la luce è un po' più intensa, colorata e meno bianca. 

Altro consiglio che possiamo darvi è quello di puntare il flash sempre verso l’alto per far rimbalzare la luce sui soffitti  in modo da fornire un’illuminazione più morbida e naturale. Cercate di eliminare tutte le ombre prima di scattare e di uniformare la luce nella stanza. Potete anche usare il flash con l'intenzione di mettere in risalto un particolare della stanza su cui volete richiamare l'attenzione. 

Per quanto riguarda il cavalletto, vi suggeriamo di pensare bene a come volete utilizzarlo perché potreste non riuscire a sfruttare a pieno tutte le potenzialità della macchina e degli spazi che avete a disposizione. Dunque, in alcuni casi, il cavalletto potrebbe essere controproducente e crearvi dei limiti. 

​Non dimenticate gli esterni

Non sottovalutate mai gli esterni. Si tratta infatti di immagini molto importanti per riuscire a far capire dove si trova l'abitazione e in quale contesto è calata, se è in stile moderno o e antico, se si tratta di una palazzina o di una villetta. Insomma, sono informazioni fondamentali per un potenziale acquirente o locatario. Non scattate le foto degli esterni a mezzogiorno perché la luce sarebbe un po' troppo piatta. Provate invece ad acquisire le immagini all'alba quando la luce sarà più calda e ci sarà anche meno confusione di persone e macchine. Chiaramente non dovete mai scattare con il sole negli occhi altrimenti potrebbero risultare zone bruciate o esposizioni sbagliate. 

Calcolate, inoltre, le dovute distanze per scattare le foto: se siete troppo in prossimità dell'edificio l'immagine potrebbe venir fuori con un po' di distorsione. Una possibilità interessante è quella di fotografare gli esterni al tramonto così da avvolgere la casa di colori caldi e particolari. Se, al contempo, accenderete anche le luci all'interno il risultato sarà molto suggestivo: la casa sembrerà viva e le luci creeranno una sorta di contrasto con il cielo blu del tramonto. 

​Ingaggia un esperto o chiedigli alcune indicazioni

Se avete un amico che si intende di fotografia, ascoltate i consigli che ha da darvi  o, se si rende disponibile, lasciate fare a lui il lavoro così avete più chance di portare a casa il risultato. Immagini scadenti, infatti, scoraggeranno la vostra proposta di acquisto o di affitto. Un altro consiglio che possiamo darvi nel caso in cui vi troviate a dover fotografare spazi dalle dimensioni ridotte è che le stanze piccole si possono allargare usando un grandangolare. Inserire sui siti appositi fotografie di qualità può davvero fare la differenza!

Vi sembrano utili questi consigli su come scattare foto di interni ed esterni? Lasciate un commento. 
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!