Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

​Giardino fai da te: ecco perché fareste meglio a compostare !

CHIARA PISELLI – homify CHIARA PISELLI – homify
Google+
Loading admin actions …

Perché dovreste dedicarvi all'attività di compostaggio? Perché si tratta di un processo importante per la salute del terreno del vostro giardino. Un modo semplice per aggiungere una miscela di sostanze nutritive che aiuteranno senza dubbio la crescita delle vostre piante e restituirà certamente vitalità al suolo impoverito. Tra l'altro si tratta di un processo facile da portare avanti, senza costi e ottimo per l'ambiente. In questo articolo vi forniremo una piccola guida che vi sia utile per  affrontare tutte le fasi del processo di compostaggio. 

Semplici metodi di compostaggio

Progetto Giardino: Giardino in stile  di Federico Vota design
Federico Vota design

Progetto Giardino

Federico Vota design

Non è necessario girare troppo il vostro composto per farlo areare. Il segreto è quello di mescolare accuratamente il materiale quando si stanno formando gli strati e dunque di aggiungere rifiuti come la paglia durante la costruzione della pila. Importante è che voi vi serviate del composta aggio fresco dal fondo del contenitore e aggiungiate i nuovi materiali in cima alla pila, sull'ultimo strato in alto. 

State bene attenti però che il mucchio deve sempre essere abbastanza umido. Fate una prova con un piccolo campione che prelevate dall'interno, spremetti con la mano: dovranno apparire delle gocce di umidità. Si tratta di una sorta di fertilizzante per il vostro terreno e le vostre piante con delle proprietà molto nutrienti.

Bidoni di compostaggio chiusi

Progetto Giardino: Giardino in stile  di Federico Vota design
Federico Vota design

Progetto Giardino

Federico Vota design

Per il compostaggio in esterno utilizzate dei bidoni chiusi che sono più pratici. Il metodo meno costoso è quello di costruire voi stessi un bidone della spazzatura di grandi dimensioni. Riempite poi il contenitore di una miscela di materiali di carbonio e azoto come abbiamo detto in precedenza. Mescolate e di tanto in tanto il contenuto per evitare che vengano a crearsi dei disequilibri in termini di ossigeno ed umidità. Coprite il contenitore con un coperchio in modo da preservare l'umidità. Si tratta di una soluzione davvero poco costosa ma che potrebbe richiedere diversi mesi per produrre il composto utile alla cura delle vostre piante. Infine, state attenti che animali come roditori procione o cani non abbiano la possibilità di accedere al vostro composto.

Nell'immagine, un progetto per struttura da giardino con banche e fioriere realizzato da Federico Vota Design.

I benefici del compostaggio

Con il processo di compostaggio creerete delle condizioni vantaggiose per il vostro terreno, offrendogli un mix ricco di sostanze nutritive che consentiranno al vostro prato e giardino di crescere rigoglioso. Il compostaggio aggiunge sostanze nutritive per le piante e aiuta a mantenere l'umidità nel terreno. Come fare? Cominciate a riciclare i rifiuti della cucina per destinargli al vostro cortile. Si tratta infatti di un processo che può salvare fino al 30% di rifiuti dal bidone della spazzatura. 

Nel composto si trovano organismi che fanno bene al suolo: organismi microscopici in grado di areare il terreno, di abbattere il materiale organico e di scongiurare malattie delle piante. Inoltre ha anche dei risvolti positivi per la salute dell'ambiente perché il compostaggio offre un'alternativa naturale ai fertilizzanti chimici. E poi, chiaramente, riduce la quantità di rifiuti che arriverò in discarica. 

Il processo di compostaggio

La miscela di compostaggio va a messa sulla terra. Questo permette agli organismi utili creare la sostanza di agire senza ostacoli. I ramoscelli aiutano A drenare e ad arrivare il terreno. I materiali che vanno a formare il composta Joe si sistemano a strati, alternando una parte umida ad una parte secca. Gli ingredienti principali della miscela sono sostanze, avanzi di cibo, bustine di te, alghe, e poi materiali come paglia, foglie, pellet di segatura e ceneri di mio. Inoltre bisogna aggiungere dell'erba come il trifoglio, il grano saraceno, la gramigna, l'erba tagliata. 

Questi ultimi ingredienti attivano i vantaggi delle compostaggio e velocizzano il processo. Mentre state lavorando e conservando il vostro mix di rifiuti, dovete assicurarvi che sia mantenuto un certo grado di umidità. Dunque, lasciate che la pioggia faccia il suo lavoro, oppure annaffiate con dell'acqua di tanto in tanto. Coprite il tutto il composto con teli di plastica o scarti di moquette perché il rivestimento aiuta a trattenere l'umidità e il calore, che sono due elementi essenziali per un buon mix. Di settimana in settimana smuovete un po' il composto con una palla, questo serve ad arrivare tutti gli strati del composta aggio. 

Il segreto di una buona miscela è quello di mantenere un buon equilibrio tra azoto e carbone. Le materie ricche di carbonio sono i rami, le foglie secche, le bucce, le cortecce, la segatura, i sacchetti di di carta triturati, i filtri del caffè, la corteccia in polvere o il la segatura di pellet, i gusci d'uovo, gli aghi di conifere, la paglia, che danno al composto la sua sostanza, il corpo soffice, le materie. Le materie ricche di azoto sono i concili, gli avanzi di cibo, l'erba tagliata, e le foglie verdi, che forniscono la materia prima per la produzione di enzimi. Il rapporto tra azoto e carbonio deve essere ben equilibrato perché sono così ossigeno può penetrare e nutrire gli organismi del terreno. Troppo azoto fa cattivo odore, ecco perché è importante che tutto il composto sia esposto all'aria aperta.

Consigli per un compostaggio di successo

Come riuscire a portare avanti un processo di compostaggio di successo? Ci sono degli attivatori che possono essere aggiunti per contribuire a rilanciare e ad accelerare il processo di compostaggio. I materiali più comuni che agiscono in questo senso sono le foglie, l'erba tagliata, le erbacce fresche ed altri elementi che si decompongono bene. 

Potrebbe accadere che insetti e moscerini della frutta siano attirati dal vostro composto. In questo caso li scoraggerete semplicemente coprendo le parti formate da rifiuti di frutta e verdura. Tenete dunque un piccolo mucchio di erba accanto al bidone del compostaggio e, quando si aggiungono nuovi scarti di cucina al mucchio, copriteli con uno strato sufficientemente alto di erbacce. L'aggiunta di calce scoraggerà invece le mosche che eviteranno così di avvicinarsi. 

I cattivi odori potrebbero essere un fastidio per i vicini di casa e per voi stessi ma questi si possono ridurre o eliminare seguendo un paio di semplici pratiche: ricordate di non mettere nel composto ossa o avanzi di carne e coprite sempre con nuovi strati di erba, paglia o foglie secche le sostanze che si deteriorano. 

Giardino in stile  di Mundo Garden
Mundo Garden

Huerta Organica Mundo Garden en dos tablas de alto

Mundo Garden

I materiali umidi insieme potrebbero rallentare il processo di areazione. Allora cii sono due soluzioni semplici: o confinare questi materiali al lato del contenitore del compostaggio e aggiungere gradualmente altri ingredienti, oppure mescolarli con altri materiali che neutralizzano un po' questo effetto. Sistemate il vostro bidone per il compostaggio su un terreno, nelle vicinanze di un'aiuola o di un albero da frutto. Ogni anno, è possibile spostarlo in una zona diversa. Così facendo il terreno potrà beneficiare immediatamente delle ricche sostanze nutritive. 

La miscela del compostaggio dovrebbe infatti usata come additivo del terreno e non come mezzo di crescita. Si tratta infatti di una fonte di materia organica ricca, che fornisce nutrienti per la crescita delle piante, ma dovrebbe essere considerata come un componente accessorio di un giardino sano. Una delle sfide più gradi è quella di trovare materiali ricchi di carbonio,  sufficiente così da bilanciare i materiali ricchi di azoto che provengono dagli scarti di cucina, come frutta e verdura, bucce, fondi di caffè, erba e altri materiali freschi.

Se siete appassionati di giardinaggio forse potrà interessarvi questo articolo: dieci varianti di fioriere per valorizzare le vostre piante.

Vi sono utili questi consigli sul processo di compostaggio? Lasciate un commento!
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!