Stufa a Pellet Senza Canna: Cosa c'è da sapere?

Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Stufa a Pellet Senza Canna: Cosa c'è da sapere?

Giuseppe Solinas – homify Giuseppe Solinas – homify
Stufe a pellet Skia Design:  in stile  di MaisonFire,
Loading admin actions …

In questo Libro delle Idee vedremo insieme cosa c'è da sapere sulle stufe a pellet senza canna fumaria. Questa tipologia di stufe a pellet rappresenta un'ottima soluzione per le case in cui non si possono installare delle canne fumarie, ma in cui non si intende rinunciare ai vantaggi che le stufe a pellet garantiscono: consumi bassi a costi contenuti e un combustibile ecosostenibile. Come vedremo, infatti, le stufe a pellet senza canna fumaria permettono di ottimizzare i costi e i consumi, con un sensibile risparmio sia in termini economici che di emissioni. Alcuni accorgimenti che vedremo, permettono una facile installazione, che in ogni caso dovrà essere effettuata da esperti di impianti di riscaldamento certificati, senza richiedere lavori sulla struttura in muratura della casa. Le stufe a pellet senza canna fumaria di ultima generazione, poi, sono dotate di sensori che permettono di monitorare la temperatura degli ambienti, di conseguenza regolando il funzionamento solo in base alle reali esigenze, per evitare gli sprechi e ridurre i costi: non ci resta che andare a vedere insieme tutto quello che c'è da sapere sulle stufe a pellet senza canna fumaria: seguiteci!

1. Come funziona una stufa a pellet senza canna fumaria

Stufe a pellet Skia Design: Soggiorno in stile  di MaisonFire,
MaisonFire

Stufe a pellet Skia Design

MaisonFire

L'espressione stufa a pellet senza canna fumaria è in qualche modo impropria. Infatti, come tutti gli impianti di riscaldamento che bruciano del combustibile, anche le stufe a pellet senza canna fumaria producono dei fumi che devono essere convogliati all'esterno degli ambienti. Nel caso delle stufe a pellet senza canna fumaria l'espulsione dei fumi avviene per tiraggio forzato, cioè grazie a un ventilatore elettrico che permette di convogliare i fumi della combustione attraverso un tubo con fungo terminale che deve essere collegato con l'esterno.

2. I requisiti per l'installazione di una stufa a pellet senza canna fumaria

Stufe a pellet Skia Design: Soggiorno in stile  di MaisonFire,
MaisonFire

Stufe a pellet Skia Design

MaisonFire

Prima di procedere all'acquisto di una termostufa a pellet senza canna fumaria è necessario decidere in quale punto dell'ambiente si desidera posizionarla, assicurandosi che si trovi vicino a un muro perimetrale e vicino a una presa di corrente, essendo l'elettricità necessaria al funzionamento della stufa a pellet senza canna fumaria. Si deve poi verificare che sia possibile indirizzare il tubo di scarico all'esterno: in un condominio, per esempio, si dovrà chiedere l'autorizzazione per convogliare all'esterno i fumi di scarico.

3. Stufe a pellet senza canna fumaria per un riscaldamento ecosostenibile

Stufe a pellet Skia Design: Soggiorno in stile  di MaisonFire,
MaisonFire

Stufe a pellet Skia Design

MaisonFire

Le stufe a pellet senza canna fumaria di ultima generazione sono dotate di sensori che permettono alla stufa di controllare la temperatura dell'ambiente circostante e di regolare quindi la potenza del riscaldamento, evitando in questo modo gli sprechi. Accensione e spegnimento delle stufe a pellet senza canna fumaria, poi, possono essere regolate e programmate in modo da regolare l'utilizzo sulle proprie reali necessità. Per umidificare l'aria degli ambienti, le stufe a pellet senza canna fumaria sono normalmente dotate di vaschette per l'acqua.

4. I vantaggi delle stufe a pellet senza canna fumaria

 Stufa a pellet: cosa bisogna sapere prima di acquistare: Case in stile  di Tucommit,
Tucommit

Stufa a pellet: cosa bisogna sapere prima di acquistare

Tucommit

Come abbiamo visto, in termini di costi le stufe a pellet senza canna fumaria rappresentano un'ottima soluzione, in grado di permettere risparmi consistenti rispetto sia alle caldaie tradizionali che a quelle a metano. Il fatto che non debbano collegarsi a canne fumarie, poi, non richiede costosi interventi di costruzione o adattamento delle strutture murarie. 

5. Accorgimenti per un funzionamento ottimale delle stufe a pellet senza canna fumaria

bram | openspace - variante salotto con stufa a pellet incassata: Soggiorno in stile  di bram architetti,
bram architetti

bram | openspace – variante salotto con stufa a pellet incassata

bram architetti

Una stufa a pellet senza canna fumaria dovrà essere installata lontano dalle superfici infiammabili e dovrà essere posizionata a circa 5 cm dalla parete. In caso di pavimento in legno, meglio evitare di appoggiarla direttamente sul pavimento. Per la grand parte, il calore prodotto dalle stufe a pellet senza canna fumaria si diffonde nell'ambiente in cui sono situate: chi volesse sfruttarle per scaldare altri ambienti dovrà provvedere a sistemare un modello di stufa a pellet dotata di impianto di canalizzazione e quindi di tubi che permettano di convogliare il calore in altri ambienti della casa.

6. I costi delle stufe a pellet senza canna fumaria

Stufe a pellet Skia Design: Soggiorno in stile  di MaisonFire,
MaisonFire

Stufe a pellet Skia Design

MaisonFire

I costi delle stufe a pellet senza canna fumaria variano sensibilmente a seconda dei modelli. Grandezza, design, forme e materiali sono tutti fattori che condizionano il prezzo di una stufa a pellet senza canna fumaria: indicativamente, i prezzi vanno da circa 700 euro sino a 3000 euro. Per individuare quella che fa al caso proprio, sarà bene controllare la potenza e il rendimento, così come le emissioni dello specifico modello, da mettere in rapporto con lo spazio in cui si vuole collocare.

7. Scegliere il pellet per la stufa

 Il pellet è un combustibile ottenuto tramite la compressione meccanica della segatura del legno in piccoli cilindri di 6-8 mm di diametro. Si tratta quindi di un materiale ottenuto dal recupero degli scarti della lavorazione del legno. Normalmente il pellet viene venduto in confezioni di 15 kg con un costo che può variare tra 3 e 5 euro circa per confezione. La conservazione del pellet dovrà avvenire in un locale chiuso e poco umido, in modo da preservarne la qualità e l'efficienza del potere calorifico.

E adesso tocca a voi. Diteci cosa ne pensate lasciando un commento
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.,

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!