Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Muffa in bagno? Ecco come prevenirla!

Claudio Limina Claudio Limina
Loading admin actions …

Prendersi cura della propria casa significa non solo abbellirla e arricchirla con gusto, scegliendo oggetti d'arredo e accessori ricercati e particolari, ma anche curandola con costanza e puntualità. Garantire una pulizia accurata è doveroso se si vuole assicurare una qualità di vita migliore e adeguata. Anche se le giornate sono frenetiche e piene di impegni è necessario ritagliarsi degli spazi da dedicare a un'igiene accurata dei vari ambienti in modo da evitare che si deteriorino e rovinino con il passare del tempo. Infatti una scarsa pulizie può provocare l'insorgere di muffe e macchie sui muri; sopratutto le zone più umide della casa, come per esempio la sala da bagno, sono soggette a questa problematica, che si deve affrontare e risolvere con gli strumenti giusti. Di seguito alcuni consigli utili e pratici per prevenire l'insorgere della muffa in bagno

Rimuovere le macchie

Quando ci si accorge che sui muri e sulle piastrelle compaiono macchi scure e maleodoranti è bene agire immediatamente per evitare che la muffa si allarghi e prenda piede. Ci sono prodotti chimici specifici, come l'ammoniaca e la candeggina, che strofinate con un panno direttamente sulle macchie, le eliminano igienizzando tutta la zona. Ma se non si vogliono utilizzare prodotti cosi aggressivi e anche nocivi per l'ambiente e l'uomo si possono scegliere dei prodotti naturali altrettanto efficaci. Per esempio l'olio essenziale di lavanda, il tea tree oil, l'estratto di semi di pompelmo, sono soluzioni non aggressive, che intervengono efficacemente nella rimozione e anche prevenzione della muffa contribuendo, inoltre, a profumare l'ambiente.

Conoscere le cause

La muffa è uno dei problemi più diffusi che può riscontrarsi nella sala da bagno. Le cause principali sono riconducibili a una scarsa pulizia e a un alto tasso di umidità. Bisogna quindi garantire una detersione precisa e accurata dello spazio, dei sanitari e dell'arredamento presenti, non tralasciando nemmeno piastrelle e pavimento, in cui potrebbero annidarsi con facilità spore e funghi. E' bene usare detergenti specifici, anti muffa, e anche prodotti naturali, come il bicarbonato e l'aceto, che sbiancano e igienizzano le superfici. Importante anche assicurarsi che non ci siano perdite e infiltrazioni d'acqua, che le tubazioni e la rubinetteria funzioni adeguatamente e, in caso contrario, provvedere alla riparazione o alla sostituzione delle parti danneggiate.

Migliorare la qualità dell'aria

E' importante assicurare una buona qualità dell'aria. Nella sala da bagno l'umidità si sviluppa con estrema facilità ogni qual volta si usa la doccia e l'acqua calda. E' bene quindi arieggiare lo spazio il più possibile durante la giornata garantendo un ricambio dell'aria che permetta di evitare l'accumulo di umidità. Se la sala da bagno dispone di una finestra bisogna aprirla più volte al giorno, sopratutto nelle ore centrali della giornata, in modo da permettere un'asciugatura rapida dello spazio. Se il bagno invece è cieco e non dispone di punti luce naturali è bene prevedere la sistemazione di una ventola da accendere ogni volta che si crea umidità in bagno. In questo modo si può prevenire l'insorgere di muffe e la creazioni di cattivi odori.

Conoscere le zone più colpite

Bagno con mosaico: Bagno in stile  di RenderLab
RenderLab

Bagno con mosaico

RenderLab

All'interno della sala da bagno le zone più colpite e più soggette alla muffa sono quelle intorno al box doccia o alla vasca, vicino alle tubature dei sanitari e accanto ai rubinetti, cioè parti usate con una certa frequenza durante il giorno e sempre a contatto con acqua e umidità. E' bene assicurarsi, dopo l'uso, di asciugare le zone interessate, non lasciando schizzi e condense di vapore nella stanza. Questo aiuterà a rendere l'ambiente meno umido e l'aria più asciutta, evitando che sui muri, sul soffitto o anche sul pavimento si creino aloni  e macchie di umidità. 

Impermeabilizzare il pavimento

Per la sala da bagno è necessario impermeabilizzare il pavimento, e quindi sistemare una copertura con materiali impermeabili prima del rivestimento con le mattonelle. Spesso per praticità e per velocità di messa in opera, vengono utilizzati materiali di costruzione sensibili all'acqua, come il gesso, il cartongesso o il legno, che possono essere danneggiati creando cosi danni alle strutture, e causando la comparsa di macchie di umidità. E' bene utilizzare anche materiali impermeabili, come il silicone, per il fissaggio dei punti di giuntura.

Impermeabilizzare le piastrelle

Il vapore acqueo insieme agli spruzzi d’acqua, prodotti durante l’uso della doccia, della vasca da bagno e degli altri sanitari, possono essere causa di infiltrazione nella muratura. L’acqua si deposita tra le piastrelle, sui materiali da costruzione e di finitura, come il gesso, il cartongesso e il legno, che sono particolarmente sensibili all'azione dell'acqua. Per evitare danni e l'insorgere di muffe è bene provvedere a un’adeguata impermeabilizzazione della superficie da rivestire con le piastrelle. Occorre prevedere un sottofondo adeguato, planare e impermeabilizzato, appositamente messo in opera per le pareti vicino alla doccia e alla vasca da bagno.Anche le linee di fuga tra le piastrelle e il bordo doccia e vasca in corrispondenza delle pareti dovranno essere sigillate bene con prodotti appositi.

Cosa ne pensate a riguardo? Lasciate un commento!
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!