Riordinare il guardaroba con facilità? Ecco i consigli!

Sabrina Tassini – homify Sabrina Tassini – homify
Loading admin actions …

Riordinare è un'incombenza che volenti o nolenti ci tocca ciclicamente e stagionalmente. Quando il fatidico momento arriva, il panico potrebbe assalirci e farci vivere la delicata operazione di decluttering come un compito faticoso e controverso, soprattutto se gli spazi disponibili in cui sistemare oggetti e indumenti sono limitati. Tra ripostigli e piccoli antri nascosti nel sottoscala, armadi e stanze guardaroba dedicate, e ancora scatole e scatoloni, saltarci letteralmente fuori, a volte è più difficile da dirsi che da farsi. Scacciando l'ansia, applichiamo allora alcuni piccoli consigli che potranno farci affrontare più serenamente il compito e riordinare alla perfezione. 

I vestiti saranno infatti domati e rassettati solamente se si adotterà una tecnica valida e precisa, anche in riferimento alla disponibilità di capienza dell'ambiente che dobbiamo organizzare. In primis, per creare spazi nuovi in armadi in cui lo spazio di per sè scarseggia sarà anche e soprattutto utile sbarazzarsi di vecchi abiti inutilizzati, di quelli che non sono nelle nostre corde fino in fondo e mantenere salde alcune regole per ritrovare subito quelli al contrario più utilizzati e attuali. Vediamo allora 6 trucchi, da tenere a mente per riordinare il guardaroba con la massima resa.

Sbarazzarsi di ciò che non è nel nostro stile…

Spogliatoio in stile  di HollandGreen
HollandGreen

Full House Renovation with Crittall Extension, London

HollandGreen

Gli anni passano, lo stile… anche! Al contrario delle nostre consolidate credenze su quanto tutti i capi d'abbigliamento siano utili in svariate fasi della nostra vita, purtroppo spesso si svela esattamente il principio opposto. Spesso acquistiamo oggi e non utilizziamo domani, situazione che ci porta a mantenere nel guardaroba abiti e accessori decisamente inutili perchè non più attinenti con mode o gusti personali modificati nel tempo, anche secondo le progressive esigenze. Dedicare stagionalmente qualche ora per sistemare e fare la lista dei buoni e cattivi, aiuterà a tenere organizzati i capi che davvero siamo soliti indossare a prescindere dall'anno d'acquisto e di sbarazzarci di ciò che ha fatto il suo tempo e che non ne vedrà altro nel futuro.

… e di ciò che non useremo mai

Interior Visualization: Spogliatoio in stile  di 3DCanva
3DCanva

Interior Visualization

3DCanva

Ebbene sì, è utile sbarazzarsi anche di quello che mai useremo nella vita, fatta eccezione per abiti vintage ed evergreen da custodire gelosamente. Raccogliere e buttare o donare gli indumenti comprati ma mai utilizzati e e che mai vedranno la luce, è comunemente una pratica odiata dai più, soprattutto in quanto alcuni capi d'abbigliamento e accessori si trovano ancora nel guardaroba solamente per affezione. Comprensibile ma sbagliato, anche secondo le regole del famigerato decluttering. Liberarsi del superfluo è infatti il primo step per vivere meglio: togliendo ciò che non ci appartiene del tutto o che non indossiamo, lasceremo spazio ad altre innumerevoli ventate di novità, traslando questo ritrovato senso di positività e rimessa in gioco, anche nel proprio intimo, a livello caratteriale. 

Dividere gli abiti per occasione

Riordinare fa volentieri rima con suddividere. I raggruppamenti sono un'ottima modalità per sistemare con efficacia tutti i vestiti che abbiamo a disposizione. Giacche con giacche, parti sopra e parti sotto, accessori e scarpe: i match vincenti sono proprio quelli che categorizzano a seconda dello scaffale in cui sono, gli indumenti appartenenti alla stessa tipologia di prodotto. Cercare un capo all'interno del guardaroba sarà così molto più semplice, intuitivo e non ultimo, meno dispendioso in termini di tempo. Arrivare dritti alla meta infatti non è così scontato se ci avvaliamo di un armadio in perenne confusione in cui gli indumenti non hanno una precisa collocazione finale. Sarà quindi consigliabile suddividere il tutto anche secondo occasioni d'uso, ossia, l'abbigliamento utilizzato di sera, quindi elegante e da indossare una volta tantum, e quello dedicato alla routine quotidiana. Quest'ultimo dovrà essere esposto per primo in vista nel guardaroba, proprio per facilitare l'estrazione dei capi che ci accompagnano di giorno in giorno. 

A ogni stagione i suoi vestiti

Private House: Spogliatoio in stile  di ZETAE Studio
ZETAE Studio

Private House

ZETAE Studio

Guardaroba in camera da letto? Ciò significa a priori poco spazio in cui riporre vestiti e scarpe. Oltre a riordinare gli abiti per settori, tipologie e occasioni d'uso, converrà quindi tenere a portata di mano gli indumenti della stagione corrente, accantonando quelli delle prossime. Seppur infatti il cosidetto cambio dell'armadio, non sia più abitudine in voga, potrebbe rivelarsi comunque molto utile per chi non dispone di intere cabine armadio adibite appositamente per l'abbigliamento. In questo modo, gli abiti invernali, piuttosto che quelli estivi, saranno perfettamente ordinati in tutto il guardaroba senza essere ammassati e difficilmente rintracciabili. Disponete dei contenitori in cui inserire i capi che non utilizzate attualmente, facendo largo a quelli di uso quotidiano.  

Spazio per appendere e piegare

Patmos pannello scorrevole: Camera da letto in stile in stile Moderno di MOVI ITALIA SRL
MOVI ITALIA SRL

Patmos pannello scorrevole

MOVI ITALIA SRL

Cassetti, ripiani e aste sono importanti alla stessa stregua. Assicuratevi quindi di poter disporre nel vostro guardaroba di tutte le soluzioni possibili e non solo di una di queste. La possibilità di appendere alcuni abiti e piegarne altri è infatti data per scontata ma assolutamente essenziale. Prima di acquistare un guardaroba nuovo è necessario assicurarsi che contenga tutte le soluzioni di conservazione, per riorganizzare al meglio i capi al momento del riempimento. Nel caso in cui aveste a disposizione una vecchia struttura e poche possibilità di cambiarla in tempi brevi, provvedete all'inserimento di un'asta se mancante, o di ripiani fai-da-te. Un esempio perfetto di come potrebbe costituirsi l'armadio ideale ce lo propone l'azienda italiana Movi.

A ogni accessorio il suo spazio

Camera A Shot: Camera da letto in stile in stile Moderno di de-cube
de-cube

Camera A Shot

de-cube

Un errore molto comune e frequente è proprio quello di inserire all'interno dell'armadio di tutto e di più. La miscellanea indiscriminata di oggetti, accessori, paia di scarpe e abiti, non fa altro che alimentare il caos, che a quel punto si riprodurrà all'infinito e senza pietà. Se non avete ancora predisposto altri vani e spazi da dedicare alla conservazioni degli accessori, è il momento buono per farlo. Cappelli, sciarpe, cinture e gioielli dovranno trovare altre collocazioni all'interno della stanza in cui si trova anche l'armadio, sfruttando tuttavia lo spazio esterno, cioè pareti attrezzate su cui attaccare piccoli pioli o mensole pensili, oppure optare per mobili della stessa fattezza dell'armadio principale, come cassettoni o piccole scarpiere, in cui riporre i rimanenti accessori e calzature senza intaccare lo spazio adibito ai veri e propri capi d'abbigliamento. 

Come riordinate solitamente il vostro guardaroba?
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!