Consigli per coltivare in casa quello che non avreste mai pensato

Claudio Limina Claudio Limina
Loading admin actions …

Per arricchire e decorare la propria casa è possibile pensare di introdurre e sistemare in diversi angoli dello spazio domestico delle piante e dei fiori colorati, a stelo lungo o corto, che diano lucentezza e profumo all'aria di casa, che rendano l'atmosfera gradevole e accogliente. Sistemare un vaso di fiori freschi sul tavolo della cucina, o una pianta verde e rigogliosa nel salotto riesce a infondere all'ambiente un carattere preciso, trasmettendo un'idea di piacevolezza e vivibilità. Le alternative possibili sono davvero tante, tutto dipende dallo spazio che si ha a disposizione e dalla presenza di punti luce naturali, quali porte e finestre, attraverso cui è possibile garantire una corretta illuminazione e ariosità dell'ambiente, fattori essenziali per la sopravvivenza di piante e fiori. Si può spaziare dalle piante grasse, alle sempreverdi, ai ciclamini, alle orchidee, alle gardenie, ma anche a varietà più particolari, come i tulipani, l'iris o la lavanda. Di seguito alcuni suggerimenti per abbellire la propria casa con varietà insolite di piante.

Organizzare lo spazio in modo diverso

Ristrutturazione Appartamento: Soggiorno in stile in stile Moderno di Elia Falaschi Photographer
Elia Falaschi Photographer

Ristrutturazione Appartamento

Elia Falaschi Photographer

Quando si decide di introdurre delle piante in casa è necessario pensare di organizzare lo spazio in modo diverso rispetto a prima, dando precedenza e priorità alla loro giusta collocazione all'interno della casa. E' necessario garantire alla pianta, di qualsiasi specie e tipologia, un'illuminazione adeguata, non a diretto contatto con la luce solare, sopratutto nei mesi estivi, ma vicino a fonti di luce naturale che possano permettere e garantire una corretta ossigenazione della pianta. Meglio evitare di sistemarla in ambienti troppo asciutti o caldi, quali per esempio la cucina, dove l'uso dei fornelli e del forno, rende l'aria particolarmente secca e non idonea alle piante. E' importante, inoltre, non effetturte frequenti spostamenti in quanto le foglie continueranno a sperimentare nuovi adattamenti, ruotando alla ricerca dell’illuminazione ideale. Quando vengono spostate, infatti, soffrono proporzionalmente alla differenza tra il nuovo ambiente e il precedente.

Fare attenzione alla temperatura

Per garantire il benessere di piante e fiori all'interno di un'abitazione bisogna fare attenzione alle temperature. La maggior parte delle piante hanno bisogno di un clima mite, non troppo rigido né troppo caldo e secco. E' necessario posizionare le piante nelle zone della casa in cui è possibile che ricevano un'adeguata illuminazione e ossigenazione, necessarie per la fotosintesi. Altro dettaglio importante è provvedere a una giusta irrigazione, utilizzando acqua a temperatura ambiente, e non trascurare una corretta e adeguata pulizia delle foglie e dei fiori per togliere polvere e sporcizia che si accumula nel tempo.

I tulipani

Il momento ideale per piantare i bulbi di tulipano è prima delle grandi gelate, tra ottobre e fine novembre, il freddo dei mesi successivi li aiuterà a crescere in vista della fioritura primaverile. E' possibile piantarli in un’aiuola o anche in un vaso, l’importante è che siano sistemati in un luogo soleggiato. E' opportuno Interrarli a una profondità doppia rispetto alla loro lunghezza, che è di circa 8 centimetri, e a una distanza di 10 centimetri l’uno dall'altro, con la punta rivolta verso l'alto in un terreno non troppo umido. Dopo che saranno sfioriti non bisogna buttare i bulbi, perché, se conservati in modo corretto, daranno ancora altri splendidi fiori la stagione successiva.

Le rose

Si possono coltivare le rose anche se non si dispone di un giardino. Prima di tutto va scelta la varietà di rosa, ne esistono infatti svariati tipi; meglio optare per una pianta giovane da sistemare in una parte luminosa della casa, senza correnti d’aria e con una temperatura abbastanza stabile e non troppo calda. E' bene sistemare la pianta nel vaso a inizio primavera, prima della fioritura, e concimare il terriccio con un fertilizzante liquido. Meglio innaffiare la pianta durante le ore serali e notturne, non quando c'è il sole perché altrimenti le gocce d'acqua sulle foglie provocherebbero delle bruciature. Meglio utilizzare un nebulizzatore di acqua, partendo dall'alto, imitando la pioggia, cosi da non smuovere il terreno e non creare ristagni di acqua.

Gli iris

Se si vuole avere in casa un vaso di iris occorre piantare i bulbi in un vaso con foro di scolo e riempito di terriccio e argilla, in modo da favorire il drenaggio. Il momento migliore dell'anno per piantarli oscilla tra settembre e dicembre. Quando si scelgono i bulbi è bene selezionare quelli in salute, di buon aspetto, duri, altrimenti non porteranno buoni risultati.Ogni bulbo va piantato con la punta rivolta verso l’alto e le radici in basso e a una distanza di 5 cm l’uno dall'altro, ricoperti da un leggero e sottile strato di terriccio.

La lavanda

Cucina in stile in stile Tropicale di BR  ARQUITECTOS
BR  ARQUITECTOS

Casa Cariza

BR ARQUITECTOS

La lavanda è una pianta tipica del'area mediterranea e ama gli ambienti soleggiati e il clima piuttosto secco. La germogliazione dei semi varia da tipologia a tipologia; i germogli cominceranno a spuntare da una a quattro settimane dopo la semina. I semi vanno piantati in vasetti colmi di terriccio, da mantenere umido in superficie e da posizionare in un luogo luminoso, ad esempio vicino a una finestra. E' opportuno effettuare la semina della lavanda tra aprile e giugno. La fioritura della pianta avverrà tra giugno e luglio. E' bene scegliere semi nuovi in modo che la crescita sia più florida e rigogliosa.

Cosa ne pensate a riguardo? Lasciate un commento!
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!