Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Lo stupore dell'essenziale

Agnese D’Alfonso – homify Agnese D’Alfonso – homify
Loading admin actions …

Per questa seconda casa nell’idilliaco panorama vacanziero della Sicilia, gli architetti Giuseppina Pizzo e Roberto Raspanti hanno scelto geometrie pure e colori neutri, o forse sarebbe più corretto dire “assenza di colore”, sì, perché il bianco decisamente la fa da padrone, in questo splendido appartamento. D’altra parte, quando si hanno a disposizione panorami del genere, puntare sulla sovrabbondanza sarebbe un azzardo. Gli interni sono in pieno stile scandinavo: il legno chiaro, il bianco dominante, l’essenzialità, tutto richiama il design nordico! Visto il contesto in cui l’immobile è collocato, questa scelta risulta ancora più interessante, è come se la residenza fosse una tela immacolata sullo sfondo di esterni molto ricchi e pieni di colori.

La zona giorno

Il cuore della casa è l’ampia zona giorno, con il tavolo da pranzo geometrico ed essenziale, circondato da eleganti sedie, estremamente studiate nell’ergonomia. Il tocco molto deciso è dato dai comodi divani, neri su un fondo totalmente bianco. L’ambiente è arricchito dai tagli di luce sul soffitto, tema ricorrente in tutto l’appartamento, ma in questa zona particolarmente sentito. Il soffitto, articolato in inaspettate volumetrie, scolpisce l’ambiente attraverso eleganti giochi di luce artificiale.

La cucina

La zona giorno comunica con la cucina attraverso un’ampia apertura, senza porte, i due ambienti sono uno la continuazione dell’altro. La cucina, nella sua essenzialità, rispecchia coerentemente la purezza geometrica dell’ambiente ad essa attiguo. Anche qui, la luce è protagonista e, grazie alla superficie lucida dei pensili, i giochi di luce si moltiplicano.

Qualità e cura dei dettagli

Nell’intervenire su questo immobile, sito in un palazzo dei primi del Novecento, gli architetti hanno posto particolare attenzione all’aspetto termico ed energetico. Altro punto fondante del progetto è la qualità, dei materiali e degli spazi: tutti gli ambienti sono arricchiti dallo splendido parquet in rovere sbiancato e, nella purezza delle geometrie, gli spazi acquistano pregio, grazie ai giochi volumetrici e luminosi. Le chiusure tra le stanze sono ridotte al minimo, quasi a rendere l’appartamento un open space, tuttavia la privacy è garantita.

Il bagno

Lo standard qualitativo rimane molto elevato anche nei bagni, ambienti tutt’altro che marginali della casa! Anche qui troviamo il parquet in rovere, come negli altri ambienti. Le cabine doccia sono molto ampie e raffinate, con il ripiano per i saponi ricavato nel muro, per non intaccare la pulizia delle linee di quell’angolo della casa, così importante per il relax e la cura della persona. Uno dei due bagni ha il ripiano per il lavabo in legno, a rievocare il materiale del pavimento, l’altro bianco. In entrambi i casi si tratta di un parallelepipedo, un volume puro, in linea con la scelta di essenzialità che domina tutto l’insieme.

La camera da letto

Per quanto riguarda le camere da letto, lo stile si mantiene coerente con il resto della casa. Anche qui domina il bianco e gli ambienti sono lasciati completamente puliti, ma anche in queste stanze non manca personalità: il soffitto diventa protagonista con una gola luminosa che corre lungo il perimetro delle stanze, rendendo i volumi articolati e lo spazio unico. Gli arredi sono volumi puri e anche le maniglie delle porte, nella loro geometricità, contribuiscono a ribadire l’essenzialità dell’insieme.

Cosa ne pensate di questo progetto? Lasciate un commento!
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!