La casa intelligente: come pianificare una smart home

Giuseppe Solinas – homify Giuseppe Solinas – homify
Loading admin actions …

Cos'è una casa intelligente? Si tratta di una casa che incorpora sistemi di automazione avanzati che permettono ai suoi abitanti un sofisticato monitoraggio e controllo su tutte le funzioni della casa. Una casa intelligente, per esempio, permetterà di controllare l'illuminazione, la temperatura, la sicurezza, l'operatività di porte e finestre delle varie stanze della casa, dalla cucina alla camera da letto.

La casa intelligente dovrà essere dotata di tecnologie di automazione che permettano a chi la abita di ricevere un feedback intelligente e informazioni rispetto a tutti gli aspetti di funzionamento della casa. Pe esempio, il frigorifero potrà essere messo in grado di catalogare il suo contenuto, suggerire il menù del giorno, raccomandare le alternative più sane, ordinare i cibi che stanno finendo e così via.

Pianificare una casa intelligente significa creare una serie di reti che permettano di creare una rete integrata in grado di aiutare a controllare tutte le informazioni con l'obiettivo di rendere la vita di chi vive la casa più semplice e di ottimizzare consumi e costi.

1. I vantaggi di una casa intelligente

Sala da pranzo in stile in stile Moderno di in_design architektur
in_design architektur

Küche mit Essbereich und Gartenzugang

in_design architektur

Una casa intelligente è un'abitazione dotata di elettrodomestici, sistemi di illuminazione e riscaldamento, dell'aria condizionata, di TV e computer, di tutti i vari sistemi dedicati all'intrattenimento audio e video e quelli dedicati alla sicurezza, che siano in grado di comunicare tra loro, interconnessi in una rete che ne permetta il controllo e la programmazione, anche a distanza.

La casa intelligente permette ai suoi proprietari di avere costantemente sotto controllo il corretto ed efficiente funzionamento delle apparecchiature e degli impianti della casa. Ma non solo: la casa intelligente permette di tenere sotto controllo soprattutto la situazione dei consumi e quindi dei costi.

La raccolta delle informazioni e la loro disponibilità, infatti, non deve essere fine a sé stessa ma finalizzata all'ottimizzazione del livello dei consumi, per ottenere una loro riduzione sensibile che non pregiudichi l'efficienza della casa, ma che anzi la migliori rendendola sostenibile sia dal punto di vista ambientale che economico.

2. Le aspettative rispetto a una casa intelligente

Un casa intelligente è innanzitutto una casa efficiente: in termini di uso, in termini di consumi e quindi in termini di costi. Permetterà infatti di avere maggiore consapevolezza dei consumi, per esempio, degli impianti elettrici e di riscaldamento e quindi una migliore programmazione del loro uso.

Il risultato, in generale, deve essere quello di facilitare la fruizione degli spazi della casa e l'ottimizzazione di consumi e costi. È quindi lecito aspettarsi un miglioramento sensibile del confort della casa, una maggiore sostenibilità del suo uso e una riduzione dei costi. 

Ci si potrà quindi ragionevolmente aspettare di potersi rilassare in soggiorno mentre si controlla la temperatura della sala da pranzo, il funzionamento del frigo in cucina, l'attivazione del riscaldamento nel bagno, la chiusura delle porte e delle finestre in tutta la casa.

3. Integrare la casa intelligente nella vecchia casa

Rendere intelligente una casa già esistente potrebbe sembrare molto complicato. Ma ci sono molti modi per riuscire a integrare sistemi di rilevazione e controllo anche in strutture esistenti e apparentemente troppo vecchie per pensare possano adattarsi ad ospitare tecnologie così recenti.

Se dovete pianificare una ristrutturazione, per esempio, potrebbe essere questo il momento giusto per inserire delle tecnologie intelligenti, da considerare più come un investimento che come un costo. Se dovete cambiare l'intonaco, potrete allora pianificare l'inserimento di pannelli di controllo delle luci.

Un sistema di sensori che controllano la temperatura delle stanze, per esempio, può essere aggiunto alle pareti esistenti e, una volta collegato alla caldaia, essere controllato da remoto. In questo modo potrete decidere quando, come e per quanto tempo attivarlo anche a distanza, con un conseguente risparmio di consumi e costi.

4. Rendere intelligente una casa nuova

Ingresso & Corridoio in stile  di casaio | smart buildings
casaio | smart buildings

Beleuchtung des Flurs mit automatischer Steuerung durch das KNX-System

casaio | smart buildings

Pianificare l'integrazione di sistemi che rendano intelligente la vostra casa in fase di progettazione può, naturalmente, rendere tutto più semplice. Molto importante sarà non pianificare non pensando esclusivamente al presente: non solo le tecnologie si evolvono e cambiano molto in fretta, ma anche l'uso degli spazi della casa cambierà con il tempo.

Sarà molto importante predisporre gli impianti e le loro connessioni in modo che possano essere modificati nel tempo senza che sia necessario ricorrere a interventi invasivi e costosi. L'investimento iniziale sarà senza dubbio più rilevante, ma i suoi benefici saranno rilevanti nel lungo periodo.

E allora sarà bene pianificare con attenzione gli incassi per gli allacciamenti e le centraline di scambio e controllo, lasciando spazi adeguati alle possibili modifiche future, disponendole ad altezze e in luoghi in cui possano essere sempre accessibili e fruibili nel tempo.

5. I costi

Ingresso & Corridoio in stile  di in_design architektur
in_design architektur

Bedienung Smart Home im Eingangsbereich

in_design architektur

I costi di una casa intelligente possono variare a seconda del tipo di interventi che l'installazione dei sistemi di automazione e controllo richiedono. Come già visto, i costi per integrare questi sistemi in una vecchia casa possono essere maggiori rispetto a quelli richiesti dalla pianificazione di una casa nuova.

L'evoluzione costante delle tecnologie e dei sistemi di controllo, sempre più facilmente integrati e collegati a computer e smartphone, sta facilitando notevolmente la diffusione delle reti di controllo, monitoraggio e programmazione dei sistemi di funzionamento della casa.

Anche i costi, di conseguenza, si stanno relativamente abbassando. Si tratta in ogni caso di considerare i costi come un investimento da ammortizzare nel medio-lungo periodo: i vantaggi per quanto riguarda il controllo e la massimizzazione dell'efficienza dei consumi sono indubitabili e possono avere un impatto notevole in termini di risparmio.

6. Piccole soluzioni per iniziare

Cucina in stile in stile Moderno di in_design architektur
in_design architektur

Küche mit Frühstücks-Theke

in_design architektur

Gli esempi di soluzioni per iniziare a rendere la propria casa intelligente sono innumerevoli. Molte delle tecnologie a disposizione sono ancora alle fasi iniziali della loro diffusione, è quindi necessario avere un atteggiamento aperto e curioso e avere una sana voglia di provare.

Piccoli accorgimenti possono cambiare l'uso, per esempio, dei sistemi di riscaldamento. Esistono adattatori da collegare direttamente alle prese che permettono di attivarli o spegnerli anche a distanza, in anticipo rispetto al rientro a casa, direttamente grazie a una application sul proprio smartphone. 

Anche per controllare l'illuminazione esistono sistemi di controllo integrato: attraverso una semplice lampadina dotata di collegamento e sensori wireless è possibile controllare accensione e spegnimento direttamente sul proprio smartphone attraverso l'application dedicata.

Siete interessati all'argomento? Scoprite anche:Voglio una casa nuova, voglio una casa high-tech!E adesso tocca a voi. Diteci cosa ne pensate lasci...
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!