Le creazioni del design per la vita quotidiana

Giuseppe Solinas – homify Giuseppe Solinas – homify
Loading admin actions …

Il termine design si riferisce al processo del progettare oggetti, oggetti di qualsiasi genere e natura, domestici o da lavoro, industriali o artigianali. Gli aspetti funzionali e meccanici, quelli più propriamente tecnici, trovano nel design una sintesi formale ed estetica.

Il design, quindi, ha a che fare con la vita quotidiana e con gli oggetti che nella vita quotidiana usiamo per gli usi più svariati e che spesso diventano talmente usuali per noi da perdere il loro significato in quanto oggetti progettati, quasi fossero oggetti naturali, senza una storia e un processo di invenzione e realizzazione.

Come vedremo in questo Libro delle Idee, in cui presentiamo una piccola selezione di oggetti e invenzioni che hanno un grande impatto sulla nostra vita quotidiana, il design, con i suoi processi e suoi frutti, è sempre presente e informa la nostra vita, anche quando non ne siamo coscienti.

Dal letto a molle al forno a microonde, dal ferro da stiro sino alla lavastoviglie, il design è presente in tutti gli ambienti della nostra casa, a scandire la gran parte delle nostre giornate attraverso meccanismi e usi, forme e funzioni, piccoli e grandi gesti quotidiani che accompagnano le nostre esistenze.

1. Il forno a microonde

I primi forni a microonde erano larghi circa un metro e mezzo e pesavano qualcosa come 340 kg circa, per la modica cifra di circa tremila dollari. Il primo vero e proprio forno a microonde della storia, chiamato Radarange, era ancora molto lontano dal diventare l'apparecchiatura così familiare, utile e poco ingombrante che conosciamo.

Inventato alla fine degli anni Quaranta da Percy Spencer, il tecnico di un'azienda statunitense che produceva macchinari come il megatron, una valvola termoionica capace di produrre microonde: all'osservazione che una barretta di cioccolato si era sciolta di fronte al dispositivo, seguirono una serie di sperimentazioni.

Nel 1946 la Raytheon, azienda per cui Spencer lavorava, depositò il brevetto dell'apparecchiatura destinata alla cottura dei cibi, iniziandone la commercializzazione nel 1947. Dall'ingombrante macchinario usato nelle grandi cucine dei ristoranti, il forno a microonde si è trasformato così in un oggetto iconico.

Nel 1955, infatti, iniziò la produzione e commercializzazione del forno a microonde domestico, diventato a partire dalla metà degli anni Settanta, prodotto di design di massa, diffondendosi prima negli Stati Uniti e poi raggiungendo tutto il mondo occidentale, sino a ritrovarsi nella cucina delle nostre case.

2. La lavastoviglie

Prodotti: Cucina in stile in stile Moderno di KitchenAid
KitchenAid

Prodotti

KitchenAid

Lavare i piatti è incombenza che da sempre anima la vita domestica. Una delle meno piacevoli, una delle più faticose, per le quali l'esistenza della lavastoviglie rappresenta un rimedio efficace e affidabile, abbracciato in tutto il mondo da milioni di famiglie. 

Il primo sistema per lavare le stoviglie non più mano fu inventato nel 1887 da Josephine Cochrane e presentato nel 1893 alla Fiera Colombiana tenutasi a Chicago. Si trattava di un sistema meccanico, e quindi ancora basato sullo sfruttamento della forza manuale.

Nel 1924 William Howard Livens creò quella che può essere considerata come la prima vera e propria lavastoviglie moderna, costituita da elementi che ancora oggi fanno parte delle comuni lavastoviglie: una rastrelliera in cui disporre le stoviglie e un meccanismo rotante di irrorazione per l'acqua. 

Da allora l'evoluzione non ha subito interruzioni, facendo diventare la lavastoviglie un prodotto esemplare del design per la casa, capace di unire innovazione tecnologica e disegno formale, funzionalità ed estetica in un prodotto quotidiano di massima utilità.

3. Il materasso a molle

ELIOS: Camera da letto in stile in stile Moderno di Bolzanletti

Risale al 1871 la nascita del materasso a molle, ideato dall’inventore tedesco Heinrich Westphal. Un’innovazione questa che ha radicalmente cambiato il modo di dormire e che si è poi diffusa in tutto il mondo, ma solo dopo la morte del suo inventore Westphal.

Che infatti non riuscì a vederne la diffusione massiccia, avvenuta a partire da gli anni Venti del Novecento, in maniera progressiva sino all'esplosione del loro uso dopo la Seconda Guerra Mondiale, a seguito di una serie di perfezionamenti tecnici, tra i quali il brevetto delle molle indipendenti, che ne migliorarono notevolmente l’aspetto ergonomico.

Dagli anni Cinquanta in poi il materasso a molle ha iniziato a rappresentare il modello di materasso per eccellenza che, attraverso continui miglioramenti nei materiali e nelle forme, lo ha portato ad essere sempre più vicino alle questioni legate alla salute. 

4. Riscaldamento centralizzato

Anche l'idea del riscaldamento centralizzato ha una lunga storia di evoluzione, cambiamento, adattamento, che ha portato a farne un'idea, un progetto e quindi un processo di design vero e proprio, concretizzato non in un singolo oggetto, ma in una combinazione di elementi tecnici, progettuali, stilistici.

Un sistema di riscaldamento si dice centralizzato, che sia ad aria calda, a vapore, a termosifone, quando l'aria calda o il vapore acqueo o l'acqua calda agiscono da fluido intermediario, che cioè è capace di ricevere il calore da un centro di produzione unico e di portarlo poi in ambienti differenti di una abitazione.

Ciò che ne caratterizza le versioni moderne e contemporanee è l'accentramento, la centralizzazione appunto, di tutte le funzioni di controllo, che regolano temperature e tempi, in centraline uniche, capaci di regolare il funzionamento dell'intero impianto.

Dalle chiese cistercensi del XIII secolo, in cui i monaci riportarono dei sistemi di riscaldamento centralizzato in occidente, siamo passati a sistemi integrati capaci di sintetizzare le tecnologie digitali più avanzate per permetterci non solo di riscaldare efficacemente le nostre casa, ma anche di controllore consumi ed emissioni.

5. Ferro da stiro

Idrobox: Bagno in stile in stile Moderno di BIREX
BIREX

Idrobox

BIREX

Quella del ferro da stiro è una storia lunga, che risale sino al II secolo a.C.: in questa lunga parabola si inserisce quella relativamente più breve, del ferro da stiro elettrico, la cui invenzione è accreditata al newyorkese Henry W. Seely e risale al 1881.

Dopo aver brevettato la sua idea nel 1882, la sviluppa insieme al suo partner Dyer creando un ferro da stiro elettrico piatto, costituito da una piastra collegata all'elettricità e quindi in grado di scaldarsi. Su questa si appoggiava il ferro vero e proprio.

Infatti, preoccupati che il collegamento continuo del ferro alla corrente elettrica potesse generare dei sovraccarichi e surriscaldamenti, e quindi risultare pericoloso, inventarono in qualche modo un ferro da stiro cordless, cioè senza fili.

La diffusione come oggetto di design di massa avvenne a partire dalla metà degli anni Cinquanta, passando per una lunga serie di progressive migliorie tecniche e nell'uso dei materiali, che ne hanno fatto l'oggetto così familiare che tutti oggi conosciamo.

6. La radiosveglia

Pare che già Platone possedesse una sveglia: consisteva probabilmente in un meccanismo ad acqua, una clessidra quindi: dal greco klepsydra, composto da klépto, portare via e y´dor, acqua. Capace quindi di scandire il passare del tempo attraverso il flusso dell'acqua e di azionare una non meglio specificata serie di suoni.

L'origine della radiosveglia è, naturalmente, molto più recente. Seppure non ci siano dei brevetti precisi capaci di attestarne l'invenzione, la sua invenzione viene fatta risalire agli americani James F. Reynolds e Paul L. Schroth Sr., che ne avrebbero creato due differenti versioni.

Siete interessati all'argomento? Scoprite anche:Idee come oggetto del design.E adesso tocca a voi.Diteci cosa ne pensate lasciando un commento.
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!